PATE' DI ALGHE HIJIKI AL SESAMO

Una mia amica mi ha portato delle alghe hijiki, sono alghe che in commercio si trovano secche, sembrano dei bastoncini quasi neri e un po' arricciati.



Hanno parecchie proprietà, contengono minerali e vitamine, e come la maggior parte delle alghe, sono ricche di iodio.  Sono una buona fonte di fibre, aiutano con il colesterolo e sono benefiche per l'intestino. Sono anche una buona fonte di calcio.
Hanno un sapore piacevole e con un retrogusto nocciolato.

Si possono usare sia crude che cotte.

Avevo già provato in passato a fare dei paté di alghe con varietà diverse (ricetta qui),  oggi mi è tornato in mente e e ho deciso di provare anche con le hijiki modificando la ricetta, con un discreto successo direi.

Per usarle da crude, occorre semplicemente metterle in ammollo per circa 15 minuti, e si potranno aggiungere ad insalate o anche a del riso.


Ma veniamo alla ricetta

Ingredienti indicativi per ca. 4 crostini grandi come in foto

2 cucchiai di alghe hijiki secche
1 cucchiaio di aceto di mele
1/2 cucchiaino di sale o q.b.
2 cucchiai di olio evo
una bella grattata di zenzero fresco e un pizzico di aglio in polvere, o un mezzo cucchiaino di crema GG (ricetta qui)
1 cucchiaio di semi di sesamo

Procedimento:

Risciacquare le alghe e metterle in una ciotola ricoperte di acqua per circa 15 minuti, aumenteranno parecchio di volume e schiariranno di colore.
Una volta reidratate, scolarle bene e metterle in un robot da cucina con l'aceto, il sale, l'olio, e dare una prima frullata, aggiungere lo zenzero e l'aglio, e frullare nuovamente. Per finire aggiungere i semi di sesamo e dare ancora una veloce frullata.

Si ottiene una crema granulosa, assaggiare per regolare eventualmente di sale, è possibile aggiungere del peperoncino ma io non l'ho messo.

Spalmare generosamente il composto su crostini a piacere, io ho usato dei crostini senza glutine a base di semi che ho preso in negozio  bio.

Commenti

Post popolari in questo blog

Orchidee Phalenopsis, consigli di coltivazione

Liquore ai fiori di Acacia (o Robinia)

Sedano Rapa e Cavolo Rapa