Post

PANE ALLE MANDORLE SENZA GLUTINE

Immagine
 Questo tipo di pane è veramente facile da fare, non necessita di tantissimi ingredienti e il risultato è molto piacevole.   INGREDIENTI PER UN PANE DI CA. 20 CM X 10 (misure dello stampo) 2 cup di farina di mandorle (senza buccia) 1/4 di cup di farina di semi di lino 1/2 cucchiaino di sale 1 cucchiaino di lievito per dolci 2 cucchiai di olio EVO 4 uova bio  125 ml ca. di acqua tiepida PROCEDIMENTO : In una terrina mescolare le due farine, aggiungere il lievito setacciato e il sale e mescolare bene, quindi unire le uova e l'olio e mescolare bene, il composto potrebbe sembrare già abbastanza a posto, ma è meglio aggiungere anche l'acqua tiepida e mescolare nuovamente molto bene. In questo modo si ottiene un impasto morbido e abbastanza fluido ma non liquido. Foderare uno stampo da plumcake con carta forno bagnata e strizzata e versarci il composto (ho usato uno stampo da 20x10, quindi non dei più grandi, uno stampo di dimensioni maggiori darebbe un pane molto più basso) Infornar

BISCOTTI AVENA BANANA

Immagine
 Chi mi conosce sa che preparo molti banana bread, ma questa volta ho voluto sperimentare una nuova ricetta trovata in rete e che mi ha molto incuriosita. Si tratta di biscotti con solo due ingredienti (così diceva la ricetta originale) banane e a fiocchi di avena. In realtà io ci ho aggiunto un pochino di lievito vanigliato e un pizzico di sale, quindi i miei sono diventati biscotti ai 4 ingredienti, ma non è che la differenza sia sostanziale.   INGREDIENTI  Banane ben mature (vanno benissimo quelle che iniziano a diventare molli) Avena in fiocchi (io ho usato quelli piccoli) lievito per dolci 1 cucchiaino o q.b. pizzico di sale Come si può vedere non ho messo le dosi, perchè variano in funzione del numero di banane usate e di quanta avena le banane assorbiranno. PROCEDIMENTO Schiacciare le banane con una forchetta o con uno schiaccia patate in una ciotola, devono diventare cremose.  Frullare grossolanamente i fiocchi di avena per renderli più piccolini, non occorre che diventino fari

RELISH VELOCE

Immagine
In attesa di produrre del relish di pomodori verdi, in arrivo prossimamente e che si conservi a lungo, ho fatto questo relish veloce, con gli ingredienti che avevo in casa, da consumare in tempi brevi.   Pensavo di usarlo come accompagnamento a del pesce impanato e fritto. INGREDIENTI INDICATIVI: Cetriolini sott'aceto in agrodolce (io ca. 8 di taglia media, non quelli mignon) 1 spicchio di scalogno (una metà scarsa di uno scalogno medio) 1 cucchiaio di miele di robinia 1 cucchiaio abbondante di maionese fatta in casa PROCEDIMENTO: Per prima cosa tritare lo spicchio di scalogno nel robot con lama a S, poi aggiungere i cetrioli sgocciolati dal liquido di conserva, tritare nuovamente, unire il miele, frullare velocemente, aggiungere anche la maionese e mescolare un'ultima volta. Assaggiare per regolare eventualmente il sapore a piacere, io non ho aggiunto altro, deve risultare agrodolce, speziato, lievemente piccantino (dipende dal condimento dei cetrioli, ma si può regolare a pia

BANANA BREAD AL CAFFE' FACILE SENZA ZUCCHERO NE GLUTINE

Immagine
In casa mia il banana bread è un classico della colazione, nel blog ho già postato varie versioni. Questa al caffè è molto gradevole, inoltre, per chi rifugge il banana bread per il gusto di banana, il caffè lo copre praticamente del tutto. (Come si potrà notare dalla foto, le gocce di cioccolato bianco non si vedono, sono rimaste colorate dal caffè, peccato pensavo sarebbero state carine da vedere) Facile da fare, non serve pesare nulla. INGREDIENTI: 2 banane mature 4 uova bio 4 cucchiaiate colme di farina di mandorle 2 cucchiaiate colme di amido di mais 1 cucchiaio di caffè solubile 2 cucchiai di cacao crudo 1 cucchiaino di lievito vanigliato per dolci 1/2 cucchiaino di sale 2 cucchiai di eritritolo  2 cucchiaiate colme di gocce di cioccolato bianco o nero (facoltative, ho scoperto che il caffè le colora) PROCEDIMENTO: In una terrina schiacciare bene le banane, aggiungere le uova, sbattere bene, unire la farina di mandorle, mescolare per incorporare bene, quindi aggiungere il lievito

GLI AGNOLOTTI DELLA NONNA

Immagine
Mia Nonna amava preparare gli agnolotti, li faceva a mano, erano tutti diversi gli uni dagli altri, sovente a forma di triangolo, belli grossi, pieni a dovere e con un po' di pasta di troppo tutt'intorno.     Me li ricordo bene, amavo anche quella pasta di troppo che rimaneva elastica da masticare. Non li faccio più da anni, ma nel caso, ho pensato di trascrivere la ricetta. La pasta per gli agnolotti è quella solita, anche se lei non usava solo uova, bisognava risparmiare, quindi era farina, uova e un po' di acqua, l'impasto era un pochino meno giallo del solito. In compenso il ripieno di casa nostra era fatto con metà carne da bollito e metà arrosto. Quindi prima di preparare gli agnolotti occorre sempre preprarare un bel bollito e un ottimo arrosto. Assieme alla carne la Nonna metteva solo: cipolla rosolata, sale e noce moscata, null'altro. Gli agnolotti che venivano preparati erano quelli che venivano fuori una volta usato tutto il ripieno. Se il ripieno finiva

CHEESECAKE ALLO YOGURT IN CIOTOLA AL FORNO

Immagine
 Mi sono ispirata ad una ricetta del mio amico Sylvain che oggi proponeva proprio una cheesecake in ciotola e visto che avevo dello yogurt da usare mi sono cimentata. Vi metterò sia le dosi che ho usato io, che quelle suggerite da Sylvain, perché naturalmente ho fatto le mie modifiche.  Comunque devo dire che la riproporrò molto volentieri perché è decisamente facile da fare, saporita, e facilmente variabile come lo sono le cheesecake solitamente. INGREDIENTI APPROSSIMATIVI PER 2-4 PORZIONI  Ca. 500 gr di yogurt greco (per me scarsi) 1/3 di lattina di latte condensato zuccherato 1 cucchiaino di vaniglia naturale in pasta o i semi di 1 baccello PER L'ACCOMPAGNAMENTO Alcune albicocche secche una manciata di fettine di mango disidratato 1 cucchiaio di burro 1 pizzico di sale 1 cucchiaio di zucchero di canna acqua q.b. a coprire la frutta Spezie a piacere (io cannella, macis, chidi di garofano) PROCEDIMENTO Conviene preparare lo yogurt almeno 4 ore prima, perché occorre lasciar raffred

COLESLAW E IL SUO DRESSING

Immagine
Il coleslaw non è altro che un'insalata di cavolo cappuccio e carote, in alcuni casi con qualche cetriolino sottaceto, il tutto condito con un dressing (condimento) a base di maionese e un po' di altre cose. L'ho anche vista con dentro dei peperoni verdi affettati finemente, ma io non li metto. Il dressing può anche essere usato per altri tipi di insalate, per esempio l'insalata di patate per dargli un aroma un po' germanico. Ma veniamo alla ricetta. INGREDIENTI INDICATIVI Una tazzone di cavolo cappuccio bianco affettato finemente 1/2 tazzone di carote grattugiate un pugno di cavolo rosso affettato finemente (facoltativo) 3-4 cetrioli sottaceto affettati finemente (sempre a bastoncini) (facoltativo ma consigliato) INGREDIENTI PER IL DRESSING (dose per gli ingredienti sopra) 2 cucchiaiate di yogurt greco 3 cucchiaiate di maionese fatta in casa (usando senape in grani come addensante) (*) 1 cucchiaio di aceto di mele (o di più secondo il gusto) 1/2 cucchiaino di sale

ARANCINI DI RISO A BASE DI RISO AVANZATO

Immagine
 Post Promemoria Quando ho degli avanzi di riso cotto, poco importa il tipo, in genere cerco di fare dosi di risotto un po' abbondanti proprio per poter preparare gli arancini.   Non faccio ripieni complessi, questa è una ricetta per riciclar avanzi, in genere come ripieno metto della mozzarella grattugiata che non è ricca di acqua. Ma vorrei provare con della gorgonzola la prossima volta. Quando il riso è freddo, mi limito a metterlo nell'apposito stampino per arancini, è veramente pratico e vi consiglio vivamente di procurarvelo, non solo perchè vengono tutti uguali, ma anche perché è veramente molto più pratico e ci si impiastra molto meno.   Per prima cosa olio leggermente lo stampo, quindi ci metto una dose di riso, chiudo, premo con l'apposito pressino, si crea il buco automaticamente, farcisco con quello che ho deciso di usare, aggiungo circa una cucchiaiata di riso, presso nuovamente e il gioco è fatto. L'altro mio trucco è che non aspetto di aver un avanzo di r

TEMPI DI COTTURA NELLA FRIGGITRICE AD ARIA (POST IN AGGIORNAMENTO CONTINUO)

 Arancini congelati, pastellati, impanati e spruzzati di olio 15 min. a 180° + 5 min. a 200°

CAVOLFIORE GRATINATO CON FRUTTA SECCA MISTA

Immagine
Ricetta promemoria per poterla rifare al più presto. INGREDIENTI variabili in funzione del numero di persone 1/2 Cavolfiore crudo (per 2-3 persone) 4-5 cucchiaiate di nocciole-mandorle-semi di girasole tritati 1 cucchiaino di crema GG o in alternativa 1/2 di aglio tritato, 1/2 di zenzero tritato 3-4 foglie di basilico Sale q.b. 1 giro di olio evo Formaggio a  fette a piacere, io ho usato del ceddar.   PROCEDIMENTO: Affettare il cavolfiore crudo  a fette spesse ca. 2 cm (recuperando anche tutte le briciole che si formano) Posare le fette in una teglia ricoperta di carta forno assieme a tutte le briciole, dare una veloce spruzzata di olio. Tritare il mix di noci preferito (io nocciole, mandorle e semi di girasole) e aggingerci l'aglio, lo zenzero e il basilico, regolare di sale (se come me usate la crema GG - ricetta qui - occorre ricordare che è già salata quidi non eccedere col sale) Spolverare i cavolfiori con il trito di noci, spruzzare sul tutto un secondo giro di olio e inforna