Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2015

CONSUMARE GRASSI SANI - IL GHEE

Immagine
Prima di tutto cos'è il ghee? si tratta semplicemente di burro chiarificato, cioè burro che viene fuso a bassa temperatura, schiumato e filtrato in modo da ottenere un prodotto del tutto privo di caseina e di lattosio.  Si trova nei supermercati e nei negozi di prodotti bio, occorre usare un prodotto bio da animali allevati a pascolo in quanto il tenore di betacarotene e di acido butirrico sono maggiori. E' un prodotto particolarmente stabile al calore, si usa da secoli, la tradizione ayurvedica lo considera un prodotto sacro, medicinale, deprativo e nutriente. - Il Ghee è privo di lattosio, proprio grazie al procedimento usato per ottenerlo, quindi è adatto a chi è intollerante al lattosio - E' privo di caseina, chiamata in causa da chi è intollerante ai latticini, attenzione tuttavia a chi è allergico al latte, conviene acquistare un prodotto che garantisca la assoluta assenza di tracce di caseina e lattosio, se invece siete solo intolleranti probabilmen

PANE DI FARINA DI COCCO

Immagine
Per fare questo pane occorre la farina di cocco vera, quella sgrassata, fine, non il cocco rapé, si trova nei negozi di cibi bio oppure in rete. Lavorare con la farina di cocco vuol dire usare parecchie uova, in compenso si usa relativamente poca farina paragonata alla farina bianca normale.  Le uova sono indispensabili per creare l'adesione dei componenti e non possono essere sostituite con i semi di lino o simili perché non funzionerebbe. Di conseguenza non è una ricetta adatta ai vegani. Ingredienti (per uno stampo da plum cake classico) 90 gr. di farina di cocco 80 gr. di olio di cocco o di burro chiarificato fuso (se usate olio di cocco enfatizzerete il sapore, con il burro lo alleggerite un po') 6 uova intere 2 cucchiai di farina di arrow root (maranta) serve per avere una maggiore morbidezza ½ cucchiaino di sale 1 cucchiaino di lievito per dolci bio (non vanigliato) Scaldare il forno a 180 gradi In una terrina capiente, sbattere le uova

BICCHIERINI DI CREMA DI PEPERONI GIALLI

Immagine
Questa ricetta si presta ad essere consumata con l'aperitivo, io l'ho servita in bicchierini mono dose, ma puo' benissimo essere spalmata su dei crostini rustici, è molto delicata e piacevole. Ingredienti: 3 Peperoni gialli grigliati in forno (circa 400 gr di polpa pulita) 100 gr. di farina di mandorle o di mandorle spellate e poi tritate finemente Mezzo cucchiaino di sale o q.b. ¼ di spicchio di aglio (solo per avere un leggero aroma) 4 – 5 foglie di prezzemolo Un cucchiaio di succo di limone Un cucchiaio di yogurt greco Procedimento:   Frullare tutti gli ingredienti nel robot da cucina fino ad ottenere una crema omogenea. Servirla a piacere in bicchierini mono porzione con sopra un cucchiaino abbondante di yogurt greco e magari dei filini di erba cipollina  Per chi si chiedesse cosa sono i bicchierini del piano di sopra, si tratta di semplice crema di tonno e carciofini.  

TORTA DI MELE E MANDORLE - GLUTEN FREE

Immagine
Ho sperimentato questa ricetta venerdì sera per la cena in Villa (in bianco) a Cumiana, volevo una torta buona ma senza usare la farina e questa devo dire che ha centrato decisamente il bersaglio.  E' stata apprezzata da tutti, indipendentemente dal fatto che non contenesse farina. Ingredienti - 4 mele bio, meglio se hanno la buccia rossa e non troppo farinose, ma il colore non è tassativo,  io ho usato delle mele golden visto che il mio giardino offriva quelle. E' importante che siano bio perché si devono usare con la buccia. - 1,5 cups di farina di mandorle - 1 cup di farina di tapioca - 1/4 di cup di farina di cocco (quella sgrassata non il cocco grattugiato, deve essere vera farina) - 6 uova - 1/4 di cup di burro, o di ghee, o di olio di cocco, - 1/2 cup di miele integrale (credo che anche una dose minore sia ampiamente sufficiente) - 1,5 cucchiaini di lievito per dolci - 1/4 di cucchiaino di sale - 1 pizzico di vaniglia in polvere naturale Procedimento

DIP CREOLO ALLA POLPA DI GRANCHIO

Immagine
Questa è una ricetta cajun, tipica della Louisiana, si tratta di una crema nella quale so possono intingere delle verdure ma che nasce per accompagnare pane tostato, meglio se a base di lievito madre. La dose è parecchio abbondante quindi puo' facilmente essere dimezzata Ingredienti: - almeno 2 scatole di polpa di granchio, sostituibile con surimi al granchio (vedi foto in fondo) se ne trova un tipo che va molto bene in barattolo di plastica nel reparto freschi, vicino al salmone affumicato, (in questo caso un barattolo è sufficiente), in alternativa si potrebbe fare con dei gamberetti. - una confezione di formaggio cremoso (tipo filadelfia) grande, io ne ho usato un tipo biologico - mezzo bicchiere di yogurt greco - mezzo bicchiere di maionese fatta in casa - 1 cucchiaino di wasabi in polvere o di rafano (opzionale) - il succo di mezzo limone - 1 peperoncino thai fresco (4 cm) privato dei semi o in alternativa un pizzicone di peperoncino in polvere - 1 cipollotto ro

VICHYSSOISE - la zuppa fredda della Cena in Bianco - ma anche calda

Immagine
La Vichyssoise è una tipica vellutata che si consuma fredda, a base di porri e patate.  Nome altisonante per una semplicissima e deliziosa zuppa.  Questa è la versione originale, ma  adesso tutte le vellutate che si consumano fredde, anche a base di altre verdure, vengono denominate Vichyssoises. Questa è la ricetta che ho usato per la Cena in Bianco di Torino, era perfetta fredda viste le altissime temperature che c'erano, ma conto riproporla per la Cena in Villa (sempre in bianco) che si terrà a Cumiana venerdì 18 settembre, date le temperature autunnali che abbiamo in Piemonte, questa volta, commettendo un sacrilegio, la proporro' calda, e vi assicuro che anche calda è una vera delizia. Dose per 6 persone 300 gr. di porri, solo la parte bianca (conservare la parte verde per altre preparazioni) 600 gr. di papate bio adatte al puré 1,5 litri di acqua 30 gr. di burro 1 cucchiaino di sale (o a piacere) panna da cucina (un cucchiaio grande) erba cipollina Panna

Parliamo di olio essenziale di Lavanda - il Lavandino

Immagine
Conosciamo tutti l'olio essenziale di lavanda, ma quello che pochi sanno è che ci sono vari tipi di lavanda, con caratteristiche diverse, sia per quanto riguarda il profumo che per gli usi. I vari tipi di lavanda si riconoscono dal loro nome latino ma si trovano anche con altri nomi quindi cerchiamo di capire meglio come riconoscerle - Lavandula angustifolia (Lavanda vera, lavanda officinale, lavanda fine) - Lavandula spica (Lavanda latifoglia, lavanda selvatica) - Lavandula stoechade (lavanda marittima, Lavanda farfalla) - Lavandula hybrida (Lavandino, lavanda burnatii) si tratta di un ibrido naturale tra la lavanda angustifoglia e la latifoglia. Approfondiamo un po' le caratteristiche e gli usi dell'olio essenziale di Lavandino per iniziare. Si tratta di un olio essenziale da avere nel proprio kit di sopravvivenza, serve a passare meglio l'autunno e l'inverno e a migliorare l'umore. 5 sono i suoi usi principali: 1) effetti bene

FRITTELLE DI ZUCCHINE GLUTEN FREE

Immagine
4 belle zucchine 1 cucchiaino di sale grosso 1 cipollotto con tutta la parte verde tritato 3 uova ½ cup di farina di cocco sgrassata Tagliare le zucchine grossolanamente e metterle nel boccale del bimby con il cucchiaino di sale grosso, tritare le zucchine cercando di non spappolarle del tutto, 2 secondi a vel. 7 per 3 volte, spatolando i bordi ogni volta. Mettere le zucchine in un colino a maglia fitta abbastanza capiente, o in alternativa in un colapasta foderato di tela e far colare le zucchine per una decina di minuti, mescolando ogni tanto e schiacciandole con una forchetta (recuperare il succo di zucchine che può servire per una minestra. Travasare le zucchine scolate in una terrina con le 3 uova sbattute e il cipollotto tritato,   unire ½ cup di farina di cocco sgrassata mescolare bene e lasciar riposare 5 minuti, si noterà che la farina di cocco assorbe l’umidità e l’impasto tenderà a compattarsi. Mettere a scaldare una padella con olio di cocco o