Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2009

Proteggersi dalle infezioni virali

Sul suo letto di Morte, Louis Pasteur, l'uomo che ha scoperto i virus e i batteri e poi inventò il primo vaccino, disse: "il microbo non è niente, il terreno è tutto!" Perché? perché il nostro "terreno" (le nostre difese immunitarie, le nostre capacità antiossidanti e anti infiammatorie) è generalmente molto più potente di quello dei virus e dei batteri. Adesso che siamo bombardati da informazioni varie sull'influenza suina, è tempo di non dimenticare questo messaggio essenziale. Nel corso dell'epidemia di Spagnola nel 1918, alcuni resistettero molto meglio di altri. Oggi molti studi hanno dimostrato l'importanza di vari fattori che contribuiscono a rafforzare il nostro terreno contro le infezioni virali. Il sonno: dormire almeno 8 ore per notte divide per 3 il rischio di sviluppare un raffreddore in seguito all'esposizione a un virus (raffrontato con le persone che dormono 7 ore o meno). Quindi se ne avete la possibilità, profittate al massimo

Olio da massaggio snellente

Immagine
E' un po' che non vi parlo più di Oli essenziali. Come ho già detto più volte per usare gli oli essenziali è importante ricordare che non si tratta di sostanze prive di rischi, vanno quindi usati con cautela e facendo dei test di tollerabilità prima di applicarli in modo estensivo, inoltre non vanno applicati puri (salvo pochissimi casi) ma diluiti in un olio vettore. Un interessante olio da massaggio per aiutare a modellare la silhouette potrebbe contenere i seguenti 10 oli essenziali: O.E di Cipresso (Cupressus sempervirens) - olio drenante della circolazione linfatica O.E di Limone (Citrus Limonum) - agisce sulla microcircolazione e diminuisce la permeabilità dei capillari aumentando la resistenza delle pareti dei vasi. O.E. di Rosmarino a Cineolo (Rosmarinus officinalis cineoliferum) raccomandato contro la cellulite, culotte de cheval, e buccia d'arancio, inoltre agisce come antiedematoso delle gambe. Basilico Tropicale (Ocimum basilicum thyrsiflorum) sedativo e

Cake chocco pera

3 uova 100 gr di zucchero 100 gr di farina di riso 80 gr di farina di grano 100 gr di cioccolato a 70% d cacao 2/3 cucchiaiate di latte 2 cucchiaiate di olio di semi (io arachidi) 1 bustina di lievito 3 pere medio piccole (le ultime dell’orto) 1 cucchiaio di liquore all’anice Battere le uova con lo zucchero Mescolare le farine col lievito e con un pizzico di sale Unire le farine alle uova Far scaldare il latte e farci sciogliere il cioccolato fuori dal fuoco. Unire il cioccolato fuso all’impasto, aggiungere l’olio e l’anice. Pelare le pere e affettarle direttamente in uno stampo in silicone Colarci sopra l’impasto e infornare per almeno 40 minuti /1 ora a 180° (dipende dal forno) la foto è in arrivo appena sfornato

Liquore di Castagne

Immagine
Se volete la ricettina di un liquorino di stagione, andate a fare un giretto qui Sono sicura che vi piacerà

Compleanno

Immagine
Oggi è il compleanno di un mio amico carissimo, uno di quelli che hai sempre piacere di vedere, che anche se non lo vedi per un po', quando lo ritrovi e come se lo avessi lasciato il giorno prima, uno di quelli presenti nel momento del bisogno, insomma un AMICO. Ci conosciamo ormai da anni, circa 16 e da allora ci basta un'occhiata per capirci. Ha avuto qualche preoccupazione personale, ma adesso si sta riprendendo alla grande e questo mi riempie di gioia. Un mondo di Auguri G., questa torta virtuale è per te.