Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2021

PAIN D'EPICES - PAN DI SPEZIE

 Ho trovato questa ricetta in rete e mi è venuta voglia di provarla, e devo dire il risultato non è niente male, perfetta per una colazione invernale, si accompagna molto bene con il té. INGREDIENTI per 2 Pain d'épices                          Mezza dose 500 gr di miele bio                                                                      250 gr  400 gr di farina0 bio                                                                    200 gr 100 gr di burro fuso                                                        50 gr 100 gr di zucchero di canna o di zucchero integrale o anche di cocco       50 gr 200 ml di latte                                                                         100 ml 2 uova bio                                                                                      1 uovo 2 cucchiaiate rase di mix di spezie per pan di spezie (zenzero, cannella, chiodi di garofano, anice stellato)                                                                          

LIQUORE ALLA CREMA GIANDUIA

 Non è certo la scoperta dell'acqua calda ma è molto gradevole e realtivamente poco alcolico, decisamente gradevole nella stagione invernale e adatto anche ad essere colato sul gelato. INGREDIENTI per un po' più di un litro di prodotto finito 300 gr di crema gianduia, io ho usato la nocciolata Arrigoni 400 ml di latte intero 400 ml di panna fresca (da montare non vegetale) 150-200 ml di alcol da liquori a 90 gradi (dipende se vi piace più o meno alcolico) 1/2 cucchiaino di sale 1 pizzico di vaniglia naturale PROCEDIMENTO Io ho usato il bimby, quindi ho messo tutti gli ingredienti eccetto l'alcol nel boccale, cuocere a 90 gradi per ca. 15 minuti. vel. 3, dare una frullata finale, verificare che il mix cuocia a 90 gradi per almeno 3 minuti. Lasciare raffreddare nel boccale. Una volta freddo aggiungere l'alcol, assaggiare, per aggiungere eventualmente un po' di zucchero se piace più dolce, io non lo faccio. Dare una bella frullata e imbottigliare.    

PROSCIUTTO DI PETTO DI ANITRA FACILE

Immagine
 Avevo già preparato in passato del petto d'anitra marinato, ed era venuto molto buono, ma questo secondo me è decisamente superiore, facile da realizzare e veramente ottimo.   Sono partita da una ricetta dello Chef Simon che mi aveva attirato perché non faceva macerare il petto di anitra con un kg di sale ma con molto meno.  Lui suggerisce di usare del sale aromatizzato, io ho quindi usato la mia versione della salamoia bolognese (ricetta qui) ed è assolutamente da consigliare. Per le erbe o spezie da mettere durante la maturazione sono stata creativa e ho usato invece un rub affumicato pronto che contiene paprica, un po' di sale, aglio e altre erbe, di quelli che si usano di solito per marinare le costolette di maiale. Se ne trovano a varie aromatizzazioni quindi ci si può sbizzarrire, io ho scelto quello leggermente affumicato, ma ci starebbe anche molto bene un rub speziato alla frutta. INGREDIENTI: 1 Petto di anitra  4 cucchiaiate ca. di salamoia bolognese e per finire una

TORTA SACHER

Immagine
 Per prepararla ho seguito una ricetta adattata per il bimby, ma si può benissimo fare senza.   INGREDIENTI per uno stampo da almeno 23 cm. Per la torta 140 gr di zucchero 5 uova bio 200 gr di cioccolato fondente al 65% di cacao 150 gr di burro (irlandese) 1 cucchiaino di vaniglia naturale 1/2 cucchiaino di sale 1 cucchaino di lievito per dolci 150 gr di farina per dolci  Per la farcitura 300 gr di marmellata di albicocche (o almeno 150 se la mettete solo dentro) Per la glassa 150 gr di cioccolato fondente 100 gr di panna da montare   PROCEDIMENTO: Separare i tuorli dagli albumi e montare gli albumi a neve Frullare lo zucchero per ridurlo in polvere e mettere da parte Mettere il cioccolato a pezzi nel boccale e frullare per 10 secondi a vel 7, poi aggiungere il burro e fondere a 50 gradi, vel 1, per 5 minuti. Aggiungere i tuorli, lo zucchero, il sale e la vaniglia e frullare 20 secondi a vel. 3 Unire la farina e il lievito, frullare 20 secondi vel 4 A parte montare a neve gli albumi,