CROSTATA DI FICHI E MANDORLE

Abbiamo due alberi di fichi che in questo periodo sono in piena esplosione, fatichiamo sempre ad utilizzarli tanti sono.
Ho pensato quindi di farci una crostata, in rete ho trovato una ricetta che mi è piaciuta di Deliziosa Virtù, e sono partita da quella per fare la mia versione.




INGREDIENTI per 6/8 porzioni:

Per la frolla:

200 gr di farina 00 bio
100 gr di burro a temperatura ambiente (in genere uso quello irlandese)
80 gr di zucchero di canna scuro
2 tuorli di uova bio
1 cucchiaino di miele (facoltativo)
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di vaniglia naturale in polvere

Per la crema:

150 gr di mandorle ridotte in farina
60 gr di zucchero di canna scuro
2 uova bio intere
50 gr di burro a temperatura ambiente
10 gocce di olio essenziale di arancia
1 pizzico di sale

Per la decorazione:

6-7 fichi tagliati in quarti (io ho usato quelli chiari)
una manciata di mandorle a lamelle
1 cucchiaio di miele

PROCEDIMENTO:

Preparare la frolla mettendo in una ciotola la farina con il burro e lo zucchero e mescolare con le dita fino ad ottenere un composto grossolano, unire i tuorli, il miele, il sale e la vaniglia,  mescolare bene e creare il panetto.  Avvolgerlo in pellicola e mettere in frigo almeno 2 ore, io l'ho preparata la sera prima e tirata il giorno dopo.

Per la crema, macinare le mandorle e metterle in una ciotola con lo zucchero, 50 gr di burro morbido le 2 uova intere e l'olio essenziale, mescolare bene il tutto fino ad ottenere una crema densa. Metterla da parte.

Tirare la sfoglia su un foglio di carta forno, aiutandosi con pochissima farina, trasferire la sfoglia nella teglia prescelta lasciando la carta forno sotto, sistemare bene i bordi, poi riempire con la crema.
Disporre i fichi tagliati in quarti sopra la crema, colare sul tutto il cucchiaio di miele a filo e infornare per circa 40 minuti.

Sfornare, lasciar raffreddare, spolverare con le mandorle in scaglie e mettere in frigorifero fino al momento di servire.

Nota: Usando zucchero di canna integrale, sia la frolla che la crema vengono più scure di quanto verrebbero usando zucchero bianco. Ma lo zucchero di canna conferisce anche un aroma particolare.

Commenti

Post popolari in questo blog

Orchidee Phalenopsis, consigli di coltivazione

Liquore ai fiori di Acacia (o Robinia)

SPEZZATINO DI MANZO CON VERDURE MISTE IN INSTANT POT