lunedì 14 maggio 2007

Le mie orchidee - terza puntata

Vi ricordate che vi avevo parlato della mia orchidea Lemon Candy?

era in un post del 10 di Febbraio, ebbene è fiorita da allora, ci sono ben 10 fiori e adesso si stanno "muovendo", e prevedo che presto spuntino, due nuovi fiori. In pratica è fiorita da ben 3 mesi, sono estasiata! Per la cronaca le altre 4 sono fiorite anche loro, anche se iniziano a perdere i primi fiori, ma ne ho ancora una molto fiorita (con sei fiori) bianca con il cuore porpora.

EccoVi le foto:

13 commenti:

Giovanna ha detto...

che belle queste orchidee; io non ho per niente il pollice verde; riesco appena a non far morire le piante grasse...

Francesca ha detto...

Bellissime!
quest'anno la mia orchidea non ha fiorito, non le ho dato il concime.

marinella ha detto...

Le orchidee hanno sopratutto bisogno di un posto adatto per rifiorire, non necessitano di molto concime, l'ideale e metterle su un davanzale esposto a ovest. Naturalmente devi lasciare le persiane aperte, la mia finestra è provvista di zanzariera che vela leggermente la luce diretta e le mie orchidee gradiscono molto. Poi è meglio annaffiarle moderatamente, lasciandole asciugare tra una volta e l'altra. Si concimano un pochino nel periodo di fioritura ma riducendo le dosi prescritte sulle confezioni di concime.

cannella ha detto...

Eh eh eh, anche le mie quest'anno non scherzano...sono cariche ed i fiori stanno durando moltissimo! Ho scoperto che da quando alla notte accendiamo l'umidificatore per le allergie, quelle della nostra stanza sono ancora di più in forma! :-)))

marinella ha detto...

Infatti Cannella, le orchidee gradiscono l'umidità ambiente, e amano anche essere spruzzate, il problema e che se le abitui ad essere nebulizzate (intendo direttamente) se sospendi non gradiscono.
Io le tengo in una fioriera immerse nell'argilla espansa umida, che crea una certa umidita circostante. ciaooo

lisa ha detto...

complimenti, veramente! deve essere una gioia continua!
approfitto per chiederti un consiglio: la mia orchidea, una phalaenopsis, ha uno stelo biforcato. Uno ha rifiorito, l'altro no. Che devo fare? lo devo tagliare? se si a che altezza? e quando finirà la fioritura dovrò potare questo stelo?
grazie ciao

marinella ha detto...

Ciao Lisa, scusa se non ti ho risposto prima, ti confesso che mi ero scordata, mi sei tornata in mente improvvisamente.
In genere è meglio non potare le phalenopsis salvo casi molto rari, in effetti è la pianta stessa che decide cosa fare. Conviene tagliare solo i rami che si seccano e quelli li riconosci benissimo perchè seccano fino alla base, tu taglia pure in basso. Una volta sfiorita la pianta riposerà un po' e poi riprenderà a fiorire se ha abbastanza luce. Se invece fa seccare gli steli, vedrai che dopo un po' di riposo ricaccerà uno stelo nuovo. Io mi sono accorta in questi giorni che la mia prima orchidea, quella viola che ha appena finito di fiorire, ha fatto seccare entrambi i suoi due steli, ma è già spuntato uno stelo nuovo e fra qualche tempo ci saranno dei nuovi fiori. Ci sono varie scuole di pensiero, c'è chi dice che si devono tagliare sopra un nodo a una quindicina di centimetri dalla base, e altri che dicono che si tagliano per avere una fioritura più equilibrata in quanto potresti trovarti con uno stelo lungo magari 60 cm con i fiori in punta e la pianta non riesce a stare in piedi ed è brutta da vedere. Altri invece, come me, pensano che sia giusto lasciare decidere alla pianta, io in questo modo mi sono trovata bene perchè ho avuto più facilmente dei fiori. All'inizio, mi era successo di tagliarli e prima che la pianta cacciasse un nuovo stelo è passato più di un anno. Ecco spero di essere stata sufficientemente chiara ed esauriente. Tieni la tua pianta in un posto ben illuminato, concimala leggermente (meno di quanto suggerito sulle confezioni di concime) annaffiala solo quando il substrato si asciuga, e lasciala fare, ti ripagherà con delle belle fioriture. Io adesso ne ho solo 2 fiorite le altre sono tutte a riposo. Ciao e fammi sapere.

Anonimo ha detto...

Ciao! Stupende le tue orchidee...Io ne possiedo due ma, haimé, quella nuova (regalatami dal maritozzo per la nascita della nostra piccina 2 mesi fa!) fa i boccioli ma poi si ingialliscono e si "raggrinzano" e non sbocciano! Che problema potrebbero avere secondo te? Grazie mille e ciao!

marinella ha detto...

Ciao Anonimo, innanzi tutto tanti auguri per l'arrivo della piccolina. Per quanto riguarda le orchidee, non disperare, come sta la più vecchia? è importate perchè ci può dare degli indizi sul problema. La nuova potrebbe aver avuto dei problemi prima di arrivare da te, aver patito troppo il secco per esempio. Occorre anche vedere quanto le annaffi tu, non amano un eccesso di acqua. Poi la posizione è fondamentale, le mie stanno tutte su un davanzale alla luce esposto ad ovest. E il solo posto che gradiscono, le ho raggruppate in una fioriera rettangolare con dentro dell'argilla espansa, e ho infilato i singoli vasi all'interno nell'argilla. Bagno bene una volta ogni 15-20 gg. concimo in stagione vegetativa(adesso). Se le piante sono nel punto giusto, invece di limitarsi a sopravvivere, mettono nuovi tralci e fioriscono a lungo.
Io al momento ho 9 piante, 5 sono fiorite e 4 sono in boccio più o meno avanti. Ma ti assicuro che la posizione luminosa è fondamentale per la fioritura. Se vuoi puoi scrivermi una mail per dirmi dove le tieni, potrei tentare di darti dei suggerimenti. Baci e Tanti auguri di buone feste.

Pipinka ha detto...

anche io ho una orchi/phaleanopsis alla quale ho tagliato il ramo dopo la fioritura a circa sette/otto cm. dal primo nodo; l'altro ramo invece x sbaglio l'ho tagliato molto basso, quasi a filo del getto......bhè non ci crederete, ma quello tagliato a filo ha un piccolo nuovo getto e l'altro addirittura tre nuovi getti con i boccioli!!!!!!

marinella ha detto...

Pipinka, il fatto di tagliare il ramo è molto controverso, io non li taglio perchè cerco di assecondare la pianta, generalmente in questo modo si anticipa sul tempo di rifioritura. Se la pianta deve rimettere il ramo solitamente ci vuole un pochino più di tempo. Comunque se la tua si è mossa in modo così spettacolare, vuol dire che sta bene e che apprezza il posto che le hai assegnato. Ti suggerisco di aspettare a tagliare i nuovi rami che ti ha messo almeno fino a che non siano troppo lunghi da poter essere sorretti da un comune tutore. Le piante riescono benissimo a decidere quello che voglione seccare e quello che vogliono conservare. Auguri

Jenny ha detto...

complimenti. Sono stupende. Pure io sono apassionata di queste bellisime piante. Ma adesso ho un dubbio: la mia orchidea ha due grandi steli e adesso stanno spuntando altri due. Non so cosa fare con steli vecchi perche sono verdi e abbastanza ingombranti.Non so se tagliandoli nuovi steli avvranno piu forza, pero non vorrei stressare la pianta in questo periodo delicato. Grazie in anticipo.

marinella ha detto...

Ciao Genny, grazie della visita, se concimi normalmente le tue piante, non dovrebbero esserci problemi. Alcuni fiorai suggerirebbero il taglio, ma solo per un fattore estetico, io preferisco evitare e lasciar la panta decidere. le mie sembano gradire poco gli interventi obbligati, ho l'impressione che fioriscano di più. inoltre potrebero decidere di ramificare sugli steli ncora verdi. Isomma io ho una giungla ormai. Ciao