Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2009

Nuovo Blog

Ho deciso di dare alle mie pietre una collocazione più consona, quindi da oggi è nato:



Le Pietre Magiche - I sassi dipinti di Marinella


Se avete voglia di farci un giro conoscerete Marta

Una Grande caponata!

Immagine
Ieri ho deciso di preparare una caponata, gli ingredienti c'erano tutti quindi perché privarsi. Il risultato è stato decisamente ottimo, quindi ho pensato di proporvi la mia versione, anche se le dosi saranno comunque approssimative visto che ho fatto tutto ad occhio.
Ingredienti per una dose piuttosto consistente:
mezzo sedano 6 scalogni tritati 3 spicchi di aglio 6 peperoni gialli tagliati a dadini 1 peperone rosso " " 6 melanzane lunghe (di quelle rigate bianche e viola) tagliate a dadini un pugno di capperi salati una tazza di olive nere snocciolate una dozzina di pomodori secchi mezzo bicchiere di olio evo mezzo bicchiere scarso di aceto di mele un cucchiaio abbondante di zucchero di canna Procedimento:
In una pentola spessa adatta alle cotture lente, mettere l'olio, unire gli scalogni e farli appassire senza farli colorire, aggiungere l'aglio tritato grossolanamente, poi il sedano e far rosolare un paio di minuti. A questo punto aggiungere i peperoni, mescolare per un pai…

Nuove pietre

Immagine
Ieri, nuovo raid per recuperare pietre, avevo una grossa carenza di pietre che stiano in piedi.
Non ne ho trovate tantissime, ma almeno adesso ho alcune pietre adatte a fare dei gufi e almeno una adatta a fare un pinguino per la persona che me lo ha chiesto da parecchio ormai.
Ho anche raccolto un sacco di pietre piuttosto piccoline per una serie di progetti in arrivo prossimamente su questi schermi.
Adesso devo solo darmi da fare.
Vi metto le foto della miniatura della volpe fatta dall'architetto, molto meglio delle precedenti.



ci sono anche le foto del coniglietto bianco, ma credo che richiederò delle foto migliori.

Miniatura

Immagine
Non riesco a fare delle foto decenti, ci riproverò nel fine settimana, comunque questa è l'ultima fatica: Lucy, una piccola volpe in miniatura, misura 5,50 x 4,50 cm e, anche se non sembra, mi ha dato un sacco di lavoro. Le miniature sono belle, ma non ho più gli occhi per lavorarci lo devo proprio ammettere.
Prometto che sostituisco queste foto con qualche cosa di migliore!

Conoscete il Karkadé?

Immagine
In Egitto e in altri paesi caldi, chi desidera limitare il caffè o il te, beve karkadé. Questa gradevolissima bevanda rinfrescante, non è solo adatta ai climi caldi anzi, alle nostre latitudini, questa bella tisana può avere moltissime indicazioni interessanti.
Il karkadé è un ibisco, esistono molte varietà di ibisco in tutto il mondo, ma il karkadé è l'Hibiscus Sabdariffa. Le piante di ibisco fanno parte della famiglia delle malvacee e, oltre alla nostra comune malva, sono anche imparentate con il malvone (Althaea Rosea) dai bellissimi steli fioriti.
Proprietà:
Il karkadé contiene acidi organici, e antocianosidi che sono responsabili dalla colorazione rossa dell'infuso, contiene inoltre flavonoide, mucillagini pectine e olio essenziale (eugenolo) Questa composizione spiega le proprietà anti infiammatorie, calmanti, anti asteniche e leggermente lassative del karkadé.

Diversi studi clinici hanno confermato la reputazione dell'ibisco contro la stanchezza, il problemi otorinolari…

Orchidee Phalenopsis, consigli di coltivazione

Immagine
Traggo queste informazioni da questo sito francese molto interessante, dove avevo reperito i suggerimenti di coltivazione delle mie piante. Ho pensato di tradurre per tutti coloro che hanno difficoltà con la lingua.


Gli ibridi di Phalenopsis sono le orchidee d'appartamento più diffuse in Europa e in Nord America. La loro popolarità deriva dalla loro grande adattabilità ai nostri climi temperati.
La phalaenopsis è perfetta per iniziare perché regala una fioritura molto lunga e di grande bellezza.

Descrizione:

Il fiore ha generalmente la forma di una farfalla con le ali spiegate, in inglese viene chiamata "Moth Orchid" che vuol dire orchidea farfalla notturna. I colori sono declinati all'infinito, dal bianco puro passando da tutti i colori dell'arcobaleno.
Queste orchidee fioriscono generalmente in inverno e la fioritura durerà diversi mesi.

Le foglie nuove compaiono dal cuore della pianta formando un ciuffo unico. Sono generalmente monolobate e spesse. Le radici sono mo…

A proposito di zuppe di primavera

Immagine
Mentre siete per prati a raccogliere il tarassaco per la zuppa del post precedente, ricordate anche di raccogliere:




fiori e foglie di primule selvatiche:




fiori e foglie di violette:


foglie di acetosa:

menta:



melissa:


malva:



e anche erba cipollina e erba aglina se ne trovate:


Sono chiaramente tutte commestibili.
I fiori di primula e di violetta sono ottimi e bellissimi in un'insalata. le violette si usano anche per preparare un ottimo sciroppo per la tosse, ma ve ne serviranno almeno 50 gr, e pesano pochissimo! Tutte le erbe citate, assieme al tarassaco fanno un'ottima zuppa primaverile, anche questa molto depurativa, ricca di mucillagini che sfiammano l'apparato digerente.
Sempre tutte queste erbe, sono ottime anche tritate velocemente a crudo ed utilizzate per una profumatissima frittata primaverile.
Le potete anche semplicemente lessare ed utilizzare in insalata come gli spinaci. Oppure per preparare delle lasagne di primavera, lessate e inframezzate ai vostri strati di pasta besciam…

Zuppa di tarassaco depurativa e diuretica

Immagine
La primavera sta iniziando lentamente a farsi sentire, nei prati ci sono primule e violette, le prime bulbose stanno iniziando a sbocciare, è ora di depurarsi dall'inverno.

Ecco la ricetta della zuppa di tarassaco, diuretica, depurativa del fegato e molto consigliata in questa stagione.
Naturalmente occorre profittare delle belle giornate per andare a fare una passeggiata nei campi lontani dal traffico, per raccogliere queste piantine prima che inizino la fioritura.

Ingredienti per 4 persone:
500 gr. di tarassaco
2 patate
1 cipolla
sale e pepe

Lavare il tarassaco, pelare le patate e la cipolla e tagliare queste ultime a dadini.
Cuocere le verdure per 15 minuti in abbondante acqua bollente salata (circa 2 litri)
Alla fine della cottura una passata di frullatore ad immersione e il gioco è fatto.

Per una cena leggera si può completare con 2 fette di pane integrale ai cereali, una fetta di formaggio fresco scremato e un kiwi. Totale circa 300 calorie.

Per un ulteriore piccolo rinforzo si può agg…

Ancora qualche lavoretto

Immagine
Camilla



e Petronilla





Pepé
Siby 1.0


Pensées



Come al solito le foto non sono un gran che, imparero prima o poi.

Cosa fanno i nostri adolescenti sulle chat?

Ieri sera sono capitata su un pezzo dell'ultima puntata delle Iene che mi ha sconvolto, se vi siete persi la puntata vi metto questo link: http://www.video.mediaset.it/mplayer.html?sito=iene&data=2009/03/08&id=5137&from=iene Andate a vedervi il filmato è molto istruttivo, se volete proteggere i vostri ragazzi vi esorto a vedere questo filmato. Poi se volete, potete lasciare i vostri commenti.

Rivisitazione in chiave Sacher

Immagine
Fine settimana di festeggiamenti per i compleanni mio e del pargolo.


Abbiamo pensato parecchio a quale torta fare, siamo poi arrivati alla conclusione che volevamo una Sacher rivista e corretta.


Per la ricetta di base ho usato questa di Cavoletto, raddoppiando le dosi perché eravamo in tanti e tutti golosi, è venuta fuori una torta di dimensioni notevoli 27/28 cm di diametro, abbastanza alta da poterla tagliare a metà e farcire


Ingredienti per la base:
10 uova
300 gr. di olio di semi
150 gr. di farina
80 di cacao
40 di farina di mandorle
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale


Per la glassa
un pacchetto di panna da montare da 200 ml
300 gr. di cioccolato amaro
mandorle a lamelle


Per il ripieno
mezzo bicchiere di mandarinello di mia produzione
un grosso barattolo di gelatina di mandarino, home made



Separare i tuorli dagli albumi e metterli in 2 terrine diverse. Aggiungere ai tuorli lo zucchero e sbattere fino a far sbiancare, montare anche i bianchi d'uovo a neve soda.

Unire ai tuorli montat…

Dove trovare i micronutrienti indispensabili all'organismo (seconda parte)

I fitoestrogeni
La soja e, ad un livello minore, l'insieme delle leguminose e dei cereali integrali hanno un'azione estrogenica. Ma le verdure della famiglia dei cavoli sono molto interessanti in quanto attivano la combustione e l'utilizzo degli estrogeni circolanti nel corpo. In generale gli alimenti ad azione estrogenica sono: l'aglio, l'ananas, l'anice, le arachidi, l'avena, i broccoli, le carote, i cavolfiori, i cavoletti di Bruxelles,il cumino, i semi di lino, il sesamo, il mais, le mele, le patate e il riso. I fitosteroli Si trovano principalmente nei semi di sesamo e negli oli di mais e di sesamo. Poi negli oli di germe di grano, e di cartamo, nei pistacchi, nei semi di girasole, nei pinoli, negli anacardi, le mandorle intere, e nelle noci macadamia. Nelle nocciole intere, l'olio di soia, di oliva o di noce, nelle arance le noci e gli asparagi. Ricordo che i fitosteroli servono per controllare il colesterolo. I polifenoli I migliori sono soprattut…

Compleanno

Immagine
Ebbene si sto di nuovo invecchiando! ci ho provato a contare all'indietro, ma non sembra funzionare purtroppo, quindi mi sa che mi devo rassegnare.

Dove trovare i micronutrienti indispensabili all'organismo (prima parte)

Immagine
Gli integratori alimentari assicurano un apporto in vitamine, minerali, enzimi, antiossidanti, probiotici, polifenoli e Omega3, ma questo non ci dispensa dall'alimentarci in modo sano. Tutti questi micronutrienti sono indispensabili e possono ora essere supplementati, ma in quali alimenti possiamo trovare queste sostanze indispensabili?

Sono tutti presenti nella frutta, la verdura, i cereali, negli oli e sovente anche dei prodotti animali.

Eccellenti carotenoidi, che ci proteggono dalle malattie cerebro vascolari o alcune forme di tumore, si trovano appunto nelle carote, ma anche nei pomodori, nelle crucifere (cavoli), o nelle albicocche.

Il litio che serve a calmare nelle forme psico-nervose, si trova nei cereali integrali, nelle verdure a radice, e nei prodotti derivati dal mare.



Vediamo ora dove trovare alcuni Acidi grassi indispensabili:



Acidi grassi Linoleici:

si trovano in maggioranza nei pinoli, le noci, l'olio di cartamo, i semi di girasole e di vinacciolo, ma anche negli ol…