lunedì 24 settembre 2018

BANANA BREAD ALLA FRAGOLA

Sempre nel tentativo di svuotare la dispensa, ho approfittato di questa ricetta per usare un po’ dello zucchero alla fragola che avevo preparato tempo fa.



Lo zucchero alla fragola non è altro che zucchero bianco frullato al 50% con le caramelle a forma di fragola della Haribo. Quindi per esempio: 200 gr di zucchero e 200 gr di fragole, il tutto frullato per bene. Lo zucchero ottenuto si presta per esempio per zuccherare una crema al latte.



Ma torniamo alla ricetta

Ingredienti:
2 banane molto mature (con la buccia nera ma sane dentro)
2 cucchiai di burro in pomata
1 pizzico di sale
2 uova di galline ruspanti
4 cucchiai di farina bio tipo 0
4 cucchiai zucchero alla fragola
2 cucchiaini di lievito per dolci
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Procedimento

In una terrina schiacciare le banane con una forchetta in modo da renderle cremose
Aggiungere le uova e sbattere per incorporarle.
Unire lo zucchero, la farina, il lievito e il burro in pomata che si distribuirà nel composto mentre si mescola. Aggiungere il pizzico di sale e la vaniglia, mescolare il tutto molto bene.
Foderare una teglia con carta forno o spruzzare con l’apposito spray distaccante.
Io ho usato una teglia in pirex 25 x 25.
Versare il composto nella teglia e mettere in forno a 180 gradi per circa 20 minuti


Nota: Non è essenziale usare zucchero alla fragola, zucchero comune va benissimo, questo alla fragola aggiunge solo un po' di aroma in più.

domenica 23 settembre 2018

POLLO ARROSTO AFFUMICATO IN DOPPIA COTTURA

Questa sera ho cotto il pollo nella Instant Pot, è molto comodo perché si accelerano i tempi di cottura, l'ho poi passato in forno per farlo rosolare e per rendere la pelle croccante.



Prima di metterlo in forno l'ho spennellato abbondantemente con la stessa salsetta affumicata che avevo usato per fare il finto bacon di melanzane.
Il risultato è stato decisamente apprezzato.

Ingredienti:
1 pollo intero allevato senza antibiotici (il mio era ca. 1,200 Kg)

Per la salsa di condimento:
2 cucchiai di olio d’oliva
2 cucchiai di tamari
1 cucchiaio di salsa worcherstershire o di salsa di pesce
1 cucchiaio di sciroppo d’acero
2 cucchiaini di fumo liquido (io uso questo)
1 cucchiaino di paprica
1 pizzico di aglio in polvere
½ cucchiaino di sale affumicato
una macinata di pepe(facoltativa)

Procedimento:

Mettere il pollo nella IP sul cestello, con sotto 250 ml di acqua.
Avviare la pentola in Manual, 6 minuti per ogni mezzo chilo di peso del pollo, nel mio caso ha cotto per 15 minuti. Rilascio rapido.
Una volta aperta la pentola ho messo il pollo in una teglia da forno, ho pennellato abbondantemente con la salsa sia dentro che fuori, in tutto avrò usato la metà della dose di cui sopra, ho pennellato anche abbondantemente il fondo della teglia (nel mio caso il tappetino in silicone).
Ho infornato a 180 gradi per circa 15-20 minuti. Il tempo di far dorare bene il pollo da tutte le parti, girando a metà tempo il pollo sotto sopra.

Il risultato è stato molto gradito dal marito, credo che userò più sovente questo genere di salsina.
Il fumo liquido si sta avverando come un ottimo acquisto, mi stanno venendo in mente diverse idee su come usarlo.



venerdì 21 settembre 2018

BACON DI MELANZANE VEGETARIANO

Questa è una ricetta che ho trovato in rete e che dovevo provare assolutamente.

Il risultato sono delle chips di melanzana dal sapore affumicato ed interessante.




Ingredienti:

1 melanzana tagliata a fettine con una mandolina

Per la salsa di condimento:
2 cucchiai di olio d’oliva
2 cucchiai di tamari
1 cucchiaio di salsa worcherstershire o di salsa di pesce
1 cucchiaio di sciroppo d’acero
2 cucchiaini di fumo liquido (io uso questo)
1 cucchiaino di paprica
1 pizzico di aglio in polvere
½ cucchiaino di sale affumicato
una macinata di pepe(facoltativa)


Procedimento:

Preparare la salsa mescolando in una tazza tutti gli ingredienti.
Affettare la melanzana con la mandolina, devono essere abbastanza sottili, meno di mezzo centimetro, ma non trasparenti.

Preparare la teglia da forno con sopra un foglio di carta antiaderente o in alternativa l’apposito foglio di silicone.
Spennellare generosamente il foglio con la salsa preparata.
Depositare le fette di melanzana una vicino all’altra sulla salsa e spennellare le melanzane sulla superficie.

Infornare a 150 gradi per circa un’ora, il tempo varierà in funzione dello spessore delle melanzane, devono seccare quasi completamente, senza bruciare. Una volta pronte saranno croccanti con alcuni pezzi leggermente gommosi.

Nota:
Il fumo liquido è un prodotto che serve per aromatizzare, è utile anche per preparare delle marinate per carne e verdure da grigliare.


PESCHE RIPIENE O PERSI PIEN

Persi Pien è il nome piemontese delle pesche ripiene. La tecnica è la stessa, ma come al solito le ricette sono tante, questa è solo la mia versione.


Avevo in frigorifero 6 pesche sode, sono le ultime e non sono più saporite come all’inizio della stagione. Occasione perfetta per fare le pesche ripiene.

Ingredienti per 6 pesche:

6 pesche dalla polpa soda (non devono essere troppo succose)
100 gr di cioccolato amaro
100 gr di amaretti senza glutine
1 uovo di gallina ruspante
1 bicchiere di marsala secco

Procedimento:

Lavare e tagliare a metà le pesche, senza pelarle, “svitarle” per separarle e con l’aiuto di un coltellino togliere il nocciolo rimasto in ogni mezza pesca.
In una ciotola mettere la polpa di pesca rimasta attaccata al nocciolo e scavare con uno scavino le mezze pesche lasciando un bordo di circa 1 cm. Mettere da parte tutta la polpa ricavata.
In un robot mettere il cioccolato a pezzetti e azionarlo per ridurlo in polvere. Io ho usato le sfoglie di cioccolato di una nota marca, sono sottili e basta sbriciolarle nel robot prima di frullarle, se usate cioccolato in quadretti sarà meglio spezzettarlo con un coltello prima di metterlo nel robot.
Aggiungere gli amaretti sul cioccolato frullato e frullare nuovamente per incorporarli. Qualcuno aggiunge anche un po' di burro fuso nell'impasto, io non l'ho fatto.
Aggiungere anche la polpa di pesca tenuta da parte e un uovo, frullare ancora.
Si ottiene una crema densa e abbastanza compatta.

Mettere le mezze pesche in una pirofila, distribuire su ogni metà una grossa cucchiaiata di composto al cioccolato, la dose preparata dovrebbe essere giusta per non avere avanzi.

Versare il marsala nella pirofila intorno alle pesche e infornare per circa 50 minuti.
La crema al cioccolato farà una leggera crosticina. 


Una volta cotte si lasciano intiepidire prima di servire.
Possono essere consumate sia tiepide che fredde.

venerdì 24 agosto 2018

CONFETTURA DI FICHI NERI BIMBY

Due alberi di fichi in piena esplosione, io amo mangiarli staccati dalla pianta, ma visto che abbiamo qualche amante della confettura di fichi, ne preparo sempre un po' ogni anni.



Ecco quella di fichi neri

Ingredienti:

1 kg di fichi neri interi, puliti picciolo eliminato
300 gr di zucchero di canna bio
10 gr di acido citrico
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di estratto di vaniglia naturale in rum (ricetta qui)
1 busta di fruttapec 3:1

Procedimento:

Mettere nel boccale i fichi tagliati in 4
Aggiungere l’acido citrico o in alternativa il succo di un bel limone grande (oltre che per esaltare il sapore serve per aiutare ad attivare la gelatinizzazione)
Aggiungere lo zucchero e avviare l’apparecchio, 15 minuti, 100 gradi vel. 4
Aggiungere anche il pizzico di sale e la vaniglia naturale

Quando suona, dare una prima bella frullata (a meno che non si vogliano mantenere dei pezzi) poi aggiungere il fruttapec 3:1 e riavviare l’apparecchio per 6-8 minuti 100 gradi vel. 4.
Alla fine frullare bene.

Invasare a caldo in barattoli sterilizzati, chiudere subito e girare i barattoli sotto sopra fino a che si crei il vuoto.
Pulire i barattoli e etichettarli, si conservano benissimo almeno un anno.

Nota:
Perché uso il fruttapec: Si tratta di pectina di frutta, viene estratta in genere dalle bucce degli agrumi, aiuta a gelificare più velocemente, evitando di dover cuocere troppo a lungo le marmellate e le confetture. I benefici sono molteplici, la frutta rimane del suo bel colore, non diventa marrone, la resa è decisamente maggiore, un chilo di frutta più 1/3 di zucchero daranno circa pari peso di confettura, i tempi di preparazione sono di gran lunga minori, nel caso specifico in 15 minuti + 8 minuti  la confettura era pronta ad essere invasata.

venerdì 10 agosto 2018

CROSTATA AI DUE CIOCCOLATI SENZA GLUTINE E SENZA COTTURA

Questa crostata senza cottura mi è venuta in mente perché avevo del cioccolato bianco da usare, inoltre volevo sperimentare una base senza cottura che non fosse a base di biscotti tritati ed ecco il risultato.



INGREDIENTI PER UNA CROSTATA RETTANGOLARE DI 35 cm x 11 cm

Per la base:

200 gr di farina di mandorle
100 gr di olio di cocco/ghee/burro
50 gr zucchero di cocco
1 pizzico di sale

Per il ripieno

200 ml crema di cocco densa o in alternativa di panna
300 gr di cioccolato bianco
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di estratto di vaniglia naturale

Per la decorazione:

Frutta fresca a piacere
Granella di pistacchi

Procedimento:

Mettere in una terrina la farina di mandorle, aggiungere lo zucchero di cocco e mescolare, aggiungere il pizzico di sale, setacciare il cacao in polvere e mescolare bene il tutto.
Fondere l'olio di cocco e aggiungerlo alle mandorle mescolando molto bene, il composto deve sembrare sabbia bagnata e deve compattarsi se compresso.

Foderare la base dello stampo da crostata con un foglio di carta forno, servirà per facilitare l'estrazione dallo stampo.

Distribuire il preparato per la base a cucchiaiate e premere bene col dorso del cucchiaio, una volta riempito bene il fondo, mettere un po' di impasto tutto intorno ai bordi; ho trovato che veniva più facile farlo, preparando dei salamini di impasto pressandoli tra le dita, in questo modo è più semplice far aderire l'impasto sui lati dello stampo. 
Una volta ben foderato lo stampo, metterlo in frigorifero



Preparare la ganache di cioccolato mettendo a scaldare la crema di cocco o la panna, aggiungere il pizzico di sale e l'estratto di vaniglia naturale, quando è calda unire il cioccolato bianco a pezzi e mescolare fino a completo scioglimento.

Estrarre la crostata dal frigo, colarci dentro la ganache di cioccolato bianco, e rimettere in frigo fino a completo raffreddamento e solidificazione.



Una volta completamente solido, decorare con frutti rossi a piacere, qualche fogliolina commestibile, io ho usato delle cimette di verbena odorosa
e della granella di pistacchio. 
Per facilitare l'estrazione dallo stampo potrebbe essere utile passare la crostata per qualche minuto in congelatore, in questo modo sarà più semplice, basta smuovere il fondo delicatamente, il bordo si staccherà dalle pareti. Fare quindi scivolare la crostata sul vassoio di servizio eliminando il fondo metallico e la carta forno.



Note: 

Il cacao crudo ha un sapore molto intenso e ricco anche se il colore è meno intenso, una volta che inizierete ad usare quello non ne vorrete usare altro.

Questo stampo da crostata è molto simpatico da usare, si possono tagliare fette rettangolari oppure spicchi e vengono almeno 6 porzioni. Occorre avere un vassoio di servizio che abbia una lunghezza sufficiente (almeno 38 cm di lunghezza)

giovedì 9 agosto 2018

POLPETTE SPEZIATE IN SALSA AL CURRY

Questa ricetta è la prima volta che la faccio, ho avuto l'illuminazione questa mattina ed ecco il risultato.

 

Ingredienti per circa 22 polpette medie

Per le polpette
800 gr di tritata di manzo magra con un pochino di tritata di maiale
un cucchiaino di cumino
mezzo cucchiaino di cannella
mezzo cucchiaino di noce moscata
2 cucchiai abbondanti di yogurt naturale intero (o yogurt di cocco ricetta qui)
1 cucchiaino di sale o q.b.
Olio EVO q.b. per friggere le polpette (circa 4 cucchiai)

Per il sugo:
1 cipolla bianca tritata
2 cucchiai di pasta di curry rosso
2 cucchiaini di crema GG (ricetta qui) o in alternativa 2 spicchi di aglio + 3 cm di zenzero tritati
2 cucchiai di Olio EVO
1 bicchiere di passata di pomodoro
1/2 bicchiere di acqua
1/2 bicchiere di latte di cocco o di panna fresca se la usate.
sale q.b.

Procedimento:

Mettere in una terrina tutti gli ingredienti delle polpette e mescolare bene con le mani, 
Formare con le mani delle polpette rotonde del diametro di circa 4-5 cm.
Preparare una padella larga, metterci l'olio a scaldare e appoggiarci dentro tutte le polpette.
Far dorare per qualche minuto, poi rigirare delicatamente e cuocere anche dall'altra parte, in tutto circa 10 minuti.  Spostare le polpette quasi cotte in una terrina.
Senza togliere il sugo residuo dalla padella, aggiungere l'olio per il sugo, unire la cipolla tritata la crema GG e la pasta di curry rosso, mescolare bene e far rosolare per qualche minuto, le cipolle devono iniziare ad ammorbidirsi.
Aggiungere la passata di pomodoro con l'acqua,  mescolare bene e far sobbollire un paio di minuti, aggiungere la panna o il latte di cocco, mescolare nuovamente.
Rimettere le polpette nel sugo, mescolare in modo che le polpette si ricoprano bene di salsa, abbassare la fiamma al minimo e lasciar sobbollire per almeno un quarto d'ora, la salsa non deve ridursi troppo e le polpette devono terminare la cottura.

Servire accompagnate da una purea di patate o da riso un riso pilaf


 


PUREA DI PATATE NELLA INSTANT POT

Uno dei vantaggi della IP è che si riescono a cuocere le patate per la purea senza doverle scolare, molto pratico, una volta cotte si schiacciano direttamente nella pentola.



Ingredienti per almeno 6 persone

2 kg di patate sbucciate e tagliate a cubetti grossi
2 cucchiaini di sale rasi
250 ml di acqua
125 ml di latte
30 gr di burro

Procedimento:

Mettere le patate a tocchetti nella IP, aggiungere l’acqua e il latte, unire il sale e chiudere.
Avviare la pentola in manual 10 minuti high.

Quando suona sfiatare rapidamente, aprire, schiacciare con l’apposito pestello, unire il burro, mescolare bene, assaggiare per regolare eventualmente di sale.

Io la finisco così, ma a piacere è possibile aggiungere pepe, formaggio grattugiato, noce moscata ecc…


sabato 28 luglio 2018

DATTERINI GIALLI CONFITS

In questa stagione abbondano i pomodori ed è quando sono più buoni. Mi piacciono tutti, ma i datterini sono tra i miei preferiti. L'altro giorno al mercato bio ho trovato quelli gialli e ho deciso di prepararli confits.



Ingredienti:

Datterini gialli (ma anche rossi sono ottimi) io ne avevo 250 gr
Una spolverata di sale (io uso il macina sale)
3 pizzichi di zucchero
3 pizzichi di aglio in polvere
3 pizzichi di polvere di rosmarino
qualche rametto di timo fresco
2 cucchiai di olio EVO
+ q.b. di olio EVO se si vogliono conservare per qualche giorno

Procedimento:

Scaldare il forno a 180 gradi
Tagliare a metà i datterini e posarli in una teglia coperta di carta forno o con l'apposito tappetino in silicone.
Sbriciolarci sopra le foglioline di timo fresco
Spolverare con la polvere di rosmarino (io la preparo facendo seccare i rami freschi che poi frullo fino ad ottenere una polvere fine che si conserva benissimo in un barattolo di vetro)
Spolverare con lo zucchero, non ne serve molto non devono risultare dolci alla fine.
Spolverare con l'aglio in polvere
Dare una bella macinata di sale
Cospargere con un giro di olio EVO 
Abbassare il forno a 150 gradi, e infornare per ca. 1 ora, controllare dopo 45 minuti, se occorre alzare la teglia più in alto nel forno.



I datterini confits sono pronti quando si sono un po' asciugati, ma devono rimanere ancora leggermente umidi, non come i pomodori secchi.

Servire con del pane tostato, tipo bruschette, o per accompagnare un aperitivo accompagnati da formaggio. 
Si possono conservare in frigorifero per una settimana, in un barattolo di vetro e coperti d'olio EVO.

Nota:

I pomodori confits si possono fare anche con ciliegini o pomodori più grandi, i tempi di cottura saranno solo più lunghi



CAPPUCCINO TIEPIDO DI ZUCCA NEL BIMBY

Dovendo finire lo yogurt di cocco mi sono buttata a preparare questa zuppetta tiepida e devo dire che il risultato è stato molto piacevole.




Ingredienti per 2 tazze

400 gr di zucca pulita a dadini
1/2 cipolla rossa tritata
2 cucchiai di olio EVO
1 cucchiaino di crema GG (ricetta qui) oppure in alternativa 1 cucchiaino di zenzero tritato e un piccolo spicchio di aglio
1 bicchiere di latte di cocco
1 bicchiere abbonante di yogurt di cocco (ricetta qui)
1/2 cucchiaino di sale o a piacere 
1 cucchiaio di granella di pistacchi

Procedimento:

Mettere la zucca nel cestello del bimby e cuocerla a vapore per ca. 25 minuti.
Controllare pungendo con una forchetta che sia tenera.
Scolare la zucca e tenerla da parte.
Pulire il boccale, versarci la cipolla, tritarla, aggiungere la crema GG, poi aggiungere l'olio EVO e far rosolare per 6 minuti a temperatura varoma Vel. 3
Aggiungere la zucca e il latte di cocco e far andare a vel. 4 per 6 - 7 minuti, poi frullare,  assaggiare e regolare eventualmente di sale, regolare la densità se occorre aggiungendo poca acqua. Deve essere denso e cremoso ma non come un puré.
Travasare nelle tazze fino ad un dito dal bordo e lasciar intiepidire.

Prendere lo yogurt di cocco, aggiungerci un pizzico di sale e mescolare bene, deve diventare una crema morbida.

Riprendere le tazze, versare un po' di yogurt sopra ognuna aiutantosi con un cucchiaio,  decorare con la granella di nocciole.