domenica 18 novembre 2018

RISO NERO INTEGRALE GERMOGLIATO CON ZUCCA E ZENZERO NELLA INSTANT POT

Avevo della polpa di zucca cotta a vapore da usare e mi è venuto in mente di farci un risotto.  Apro la dispensa e trovo un pacchetto di riso nero integrale germogliato, tempo di cottura 40 minuti, ho deciso di fare appello alla mia fidata IP e in 18 minuti di cottura il riso era pronto in tavola.



Ingredienti per 4 porzioni

Un pacchetto di riso nero integrale germogliato da 250 gr
150 gr di polpa di zucca hokkaido cotta a vapore
2 cucchiaini di crema GG (ricetta qui)
750 ml di acqua
1/2 cucchiaino di sale marino integrale
30 gr di burro o di ghee

Procedimento:

Molto facile, tutto a freddo, ho messo il riso nella IP, aggiunto l'acqua, la polpa di zucca ridotta in purea mescolata al riso, la crema GG (in alternativa è possibile usare un cucchiaino di zenzero fresco grattugiato e uno di aglio tritato), il sale, il burro, e chiudere la pentola

Avviare in manual, hight 18 minuti.  Quando suona, rilascio rapido, aprire e dare una bella mescolata.
Il riso è cotto a puntino, non troppo asciutto.  
Se piace è possibile aggiungere un paio di cucchiaini di panna liquida direttamente nel piatto, ci sta molto bene ma non è indispensabile.

domenica 21 ottobre 2018

TORTA MOKA BROWNIE ALLE NOCI PECAN COTTA NELLA INSTANT POT

Ho trovato questa idea dalla app con le ricette per la instant pot, che naturalmente ho modificato a mio piacimento.



Ingredienti per almeno 8 porzioni

150 gr di burro fuso
3 uova intere bio
90 gr di zucchero di cocco
1,5 cucchiaini di caffè solubile
1,5 cucchiaini di vaniglia
¼ di cucchiaino di sale
75 gr  di farina bio
35 gr di cacao crudo (se usate cacao comune aumentare a 90 gr)
60 gr di gocce di cioccolato
50 gr di noci pecan tritate grossolanamente e lasciandone alcune intere (o noci nostrane)
½ bustina di lievito per dolci biologico con cremor tartaro

Procedimento:

Foderare il fondo di uno stampo a cerniera da 18 cm, con carta forno pizzicata nella chiusura e
imburrare le pareti dello stampo.
Fondere il burro e lasciarlo intiepidire
Mettere il burro in una terrina, aggiungere le uova e sbattere il tutto, unire uno ad uno tutti gli altri ingredienti tenendo da parte le gocce di cioccolato e le noci.
Sbattere bene il composto, quindi incorporare le noci e il cioccolato con una spatola.

Versare nello stampo, livellare e sbatterlo un po’ sul piano di lavoro per eliminare le bolle d’aria
Mettere  2 tazze di acqua nella pentola, metterci il cestello (meglio quello con i manici, se non lo avete creare una fascia di alluminio che poserete a U sul cestello)
Mettere lo stampo sul cestello, sistemando la fascia di alluminio se occorre.  Chiudere la pentola, impostare 35 minuti manual high.

Quando suona lasciar ancora 10 minuti poi rilascio rapido.
Estrarre Lo stampo dalla pentola, tamponare con un foglio di carta da cucina eventuale umidità residua sulla superficie della torta, sganciare la chiusura e con l'aiuto della carta forno posare su un piatto, poi ribaltare con l'aiuto di un altro piatto, togliere la carta forno, e posare la torta su una gratella fino a completo raffreddamento. 
E' importante far raffreddare su una gratella senza carta forno per far in modo che la torta perda l'eccesso di umidità che ne comprometterebbe la conservazione.
Una volta fredda deve essere come una torta cotta al forno.



Servire per colazione o come dessert, in questo caso è molto gradevole accompagnata da un ciuffo di panna montata o da una pallina di gelato alla vaniglia.

Note:  

Le noci pecan contrariamente alle noci nostrane hanno una conservazione molto maggiore, non irrancidiscono con la stessa facilità, tuttavia in questa torta vanno benissimo anche le noci nostrane o altro tipo di frutta a guscio.

Il cacao crudo ha un sapore più intenso del cacao comune, ecco perché nella ricetta suggerisco di usarne solo 60 gr, con 90 il sapore potrebbe risultare troppo intenso.

venerdì 19 ottobre 2018

SCIROPPO DI ZUCCA PER PUMPKIN SPICE LATTE

La stagione della zucca è ufficialmente iniziata
E’ ora di declinarla in tutti i modi e in seguito alla domanda di una mia cara amica, ho fatto qualche ricerca, voleva che trovassi il modo di ripetere il famoso Pumpkin Latte di quella famosa catena di caffè americana. Si proprio quella che ha recentemente aperto a Milano.


 Questi sono gli ingredienti ufficiali, dichiarati dalla catena:

Milk, Pumpkin Spice Sauce [Sugar, Condensed Skim Milk, Pumpkin Puree, Contains 2% Or Less Of Fruit And Vegetable Juice For Color, Natural Flavors, Annatto, Salt, Potassium Sorbate], Brewed Espresso, Whipped Cream [Cream (Cream, Mono And Diglycerides, Carageenan), Vanilla Syrup (Sugar, Water, Natural Flavors, Potassium Sorbate, Citric Acid)], Pumpkin Spice Topping [Cinnamon, Ginger, Nutmeg, Clove, Sulfiting Agents]

Quindi in pratica un caffellatte con aggiunta di uno sciroppo di zucca speziato e zuccherato, il tutto condito da un bel ciuffo di panna e spezie per torta di zucca.

Naturalmente il mio obiettivo e cercare di realizzarlo senza tutti gli additivi.

La parte più importante quindi è preparare un mix di spezie per averne sia per lo sciroppo che poi per la bevanda finale e da poter conservare.

Ingredienti per il mix di spezie:

4 cucchiaini di cannella in polvere
2 cucchiaini di zenzero in polvere
1 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
½ cucchiaino di noce moscata in polvere

Procedimento:

Mescolare tutte le spezie accuratamente e metterle in un barattolino a chiusura ermetica etichettato (non dimenticate di mettere anche la data di preparazione) Si conserveranno benissimo in dispensa per diversi mesi, ma vista la stagione non dureranno. Potete raddoppiare tranquillamente le dosi per averne di più.

Ingredienti per lo sciroppo di zucca, dose per ca. 700 ml

500 ml di acqua
500 gr di zucchero (si lo so è tanto, ma dobbiamo fare uno sciroppo che useremo in dosi ridotte)
200 gr di polpa di zucca cotta a vapore e frullata
200 ml di latte condensato zuccherato
1 cucchiaino di vaniglia naturale in polvere o liquida
2 cucchiaini abbondanti del mix di spezie per zucca
½ cucchiaino di sale 

Procedimento:
Se avete il bimby, mettere lo zucchero e l'acqua nel boccale e portare a bollore in modo da sciogliere perfettamente lo zucchero e fare lo sciroppo.  Aggiungere poi la polpa di zucca e e il latte condensato e cuocere a 100 gradi a vel. 4 per ca. 15 minuti, trascorso il tempo dare una bella frullata a vel. 7-8.
Se non avete il bimby va benissimo anche la preparazione in pentola, ricordando di mescolare sovente e finendo con una bella frullata con un frullatore ad immersione.

Invasare in barattoli a chiusura ermetica e conservare in frigorifero una volta raffreddato, oppure pastorizzare i barattoli pieni, per almeno 20 minuti in acqua bollente. In questo modo si potranno conservare in dispensa per almeno 6 mesi.

Preparazione del Pumpkin latte:

Mettere in una tazza grande del caffè caldo (a voi di decidere quanto lungo), io ho usato un caffé leggero e saporito ma non l'ho fatto troppo lungo.
Aggiungere un paio di cucchiaiate di sciroppo di zucca
Aggiungere del latte caldo montato con un monta latte o con il bimby in modo da avere un po' di schiuma.
Per una versione più golosa, sopra il latte spruzzare un bel ciuffo di panna montata
Finire con poco sciroppo colato sulla panna e con una spruzzata di spezie.

Visto che la dose di sciroppo è abbondante, suggerirei di usarlo anche per condire dei pancakes o  per un chai latte (un thé nero speziato al latte)
Si potrebbe perfino pensare di usarlo colato su una torta di zucca.



domenica 14 ottobre 2018

TORTA CAPRESE SENZA GLUTINE CON CIOCCOLATO CRUDO

Sia il cioccolato crudo che il cacao crudo sono piuttosto diversi dal comune cioccolato normale, il sapore è molto più intenso e carico.
Questa torta è adatta per chi non può consumare ne glutine ne cereali ed è possibile farla anche senza latticini.



Ingredienti per una torta per circa 10 - 12 persone

300 gr di mandorle spellate o in alternativa di farina di mandorle (io ho usato la farina)
170 gr. di zucchero di cocco (ha un indice glicemico più basso dello zucchero normale)
200 gr. di ghee (burro chiarificato) o in alternativa olio di cocco (ma darà un po' di aroma)
200 gr. di cioccolato crudo (io ho usato quello totalmente amaro (Si può ridurre a 150 gr)
30 gr. di cacao crudo amaro (contribuisce a sostenere la torta)
5 uova intere bio o da galline razzolanti
1 pizzico di sale
1/2 cucchiaino di vaniglia naturale in polvere o liquida
1/2 cucchiaino di lievito per dolci  biologico
zucchero a velo facoltativo q.b.
Attrezzatura:

un robot da cucina o un frullatore
una teglia da 30 cm di diametro foderata di carta forno

Procedimento:

Fondere il ghee con il cioccolato a bassa temperatura, e lasciarlo intiepidire

Montare le uova con lo zucchero e il pizzico di sale fino a renderle spumose,
In una terrina o nel boccale del robot mettere la farina di mandorle o, se usate le mandorle intere, frullate almeno grossolanamente le mandorle (dipende se volete sentire qualche pezzetto sotto i denti o meno), aggiungere il pizzico di lievito, la vaniglia, il cacao, il burro fuso  con il cioccolato e frullare per amalgamare,   unire le uova con lo zucchero, incorporare bene.  Si ottiene un composto denso, travasarlo in una teglia imburrata o rivestita di carta forno bagnata e ben strizzata.  Livellare con una spatola bagnata e infornare a 180 gradi per circa 40 - 45 minuti (dipende dal vostro forno).  E pronto quando facendo la prova stecchino al centro della torta esce asciutto.
Sfornare, lasciare intiepidire prima di sformare, togliere la carta forno e mettere sul piatto da portata.
Quando sarà completamente fredda, spolverare con zucchero a velo (facoltativo)

domenica 7 ottobre 2018

CROSTATA DI FARINA DI KAMUT ALLA MARMELLATA DI PESCHE

Ho parecchia marmellata da usare, ho quindi deciso di fare una crostata.



Ingredienti per una crostata da 25 cm

300 gr di farina di kamut
150 gr di burro freddo tagliato a pezzetti
80 gr di zucchero bianco (questa è una dose bassa perché ho usato una marmellata piuttosto dolce)
1 pizzico di sale
10 gc di O.E. limone
2 uova intere
1 barattolo di marmellata di pesche o altro gusto a piacere

Procedimento

Mettere nel robot con lama a S la farina (o nel bimby)  unire i pezzi di burro, aggiungere lo zucchero, il pizzico di sale e l’O.E. e azionare l’apparecchio, il composto deve assomigliare alla sabbia, unire le uova e la vaniglia, impastare velocemente, poi mescolare con una spatola e riavviare fino a che non inizi a formarsi la palla, (non lavorare troppo per non scaldare l'impasto).
Aprire, estrarre il composto, compattarlo e metterlo in un sacchetto in frigorifero per almeno 1 ora.

Stendere la pasta su un piano leggermente infarinato (solo quel tanto che basta per evitare che la frolla si incolli, ma senza esagerare) ritagliare un cerchio del diametro della teglia, trasferire il cerchio nella teglia e bucherellarlo con una forchetta.
Versare la marmellata e livellarla.
Con i residui di pasta ritagliare delle forme a piacere per decorare la torta e con i resti ritagliare dei biscottini.
Passare la torta decorata in freezer il tempo di scaldare il forno.  Infornare a 180 gradi per ca. 20-25 minuti, la frolla deve iniziare a colorire.  Sfornare e lasciar raffreddare completamente prima di spostare la crostata su un piatto da portata.

Passare i biscotti in frigorifero prima di cuocerli.


SEPPIOLINE E PISELLI IN UMIDO CON PATATE NELLA INSTANT POT

Il vantaggio di usare una pentola a pressione come la IP è che si possono mettere anche ingredienti congelati e si passa a tavola in un ora al massimo.

Questa volta ci ho provato con le seppioline con piselli e patate.



INGREDIENTI PER CA. 6 PORZIONI

1 kg di seppioline congelate
1 kg di piselli congelati
400 gr. ca. di patate pelate e tagliate a pezzi grossi
1 bicchiere di passata di pomodoro
1/2 cipolla bianca grande tritata
3 cucchiai di olio EVO
1 cucchiaino di crema GG (misto di aglio e zenzero)
sale q.b.

PROCEDIMENTO

Accendere la pentola su sauté, mettere l'olio e la cipolla tritata e far dorare per 3 o 4 minuti girando con un cucchiaio di legno.
Aggiungere in quest'ordine:  le seppioline congelate, i piselli congelati, le patate a tocchetti, la crema GG, la passata di pomodoro e 1 cucchiaino di sale.
Chiudere la pentola, spegnere la funzione sauté e avviare manual, 10 minuti, high. Fare attenzione a girare la valvola su chiuso.


Dato che nella pentola abbiamo messo cibi congelati, ci metterà più tempo ad andare in pressione,
indicativamente ca. 20 minuti. Una volta entrata in pressione, la valvolina si chiude e il timer inizia a contare i 10 minuti.  Quando suona, spegnere, sfiato veloce, ci metterà almeno 8-10 minuti.
Poi aprire, mescolare, assaggiare per regolare eventualmente di sale e se occorre stringere un po' il sugo, riavviare la funzione sauté per qualche minuto.




lunedì 24 settembre 2018

BANANA BREAD ALLA FRAGOLA

Sempre nel tentativo di svuotare la dispensa, ho approfittato di questa ricetta per usare un po’ dello zucchero alla fragola che avevo preparato tempo fa.



Lo zucchero alla fragola non è altro che zucchero bianco frullato al 50% con le caramelle a forma di fragola della Haribo. Quindi per esempio: 200 gr di zucchero e 200 gr di fragole, il tutto frullato per bene. Lo zucchero ottenuto si presta per esempio per zuccherare una crema al latte.



Ma torniamo alla ricetta

Ingredienti:
2 banane molto mature (con la buccia nera ma sane dentro)
2 cucchiai di burro in pomata
1 pizzico di sale
2 uova di galline ruspanti
4 cucchiai di farina bio tipo 0
4 cucchiai zucchero alla fragola
2 cucchiaini di lievito per dolci
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Procedimento

In una terrina schiacciare le banane con una forchetta in modo da renderle cremose
Aggiungere le uova e sbattere per incorporarle.
Unire lo zucchero, la farina, il lievito e il burro in pomata che si distribuirà nel composto mentre si mescola. Aggiungere il pizzico di sale e la vaniglia, mescolare il tutto molto bene.
Foderare una teglia con carta forno o spruzzare con l’apposito spray distaccante.
Io ho usato una teglia in pirex 25 x 25.
Versare il composto nella teglia e mettere in forno a 180 gradi per circa 20 minuti


Nota: Non è essenziale usare zucchero alla fragola, zucchero comune va benissimo, questo alla fragola aggiunge solo un po' di aroma in più.

domenica 23 settembre 2018

POLLO ARROSTO AFFUMICATO IN DOPPIA COTTURA

Questa sera ho cotto il pollo nella Instant Pot, è molto comodo perché si accelerano i tempi di cottura, l'ho poi passato in forno per farlo rosolare e per rendere la pelle croccante.



Prima di metterlo in forno l'ho spennellato abbondantemente con la stessa salsetta affumicata che avevo usato per fare il finto bacon di melanzane.
Il risultato è stato decisamente apprezzato.

Ingredienti:
1 pollo intero allevato senza antibiotici (il mio era ca. 1,200 Kg)

Per la salsa di condimento:
2 cucchiai di olio d’oliva
2 cucchiai di tamari
1 cucchiaio di salsa worcherstershire o di salsa di pesce
1 cucchiaio di sciroppo d’acero
2 cucchiaini di fumo liquido (io uso questo)
1 cucchiaino di paprica
1 pizzico di aglio in polvere
½ cucchiaino di sale affumicato
una macinata di pepe(facoltativa)

Procedimento:

Mettere il pollo nella IP sul cestello, con sotto 250 ml di acqua.
Avviare la pentola in Manual, 6 minuti per ogni mezzo chilo di peso del pollo, nel mio caso ha cotto per 15 minuti. Rilascio rapido.
Una volta aperta la pentola ho messo il pollo in una teglia da forno, ho pennellato abbondantemente con la salsa sia dentro che fuori, in tutto avrò usato la metà della dose di cui sopra, ho pennellato anche abbondantemente il fondo della teglia (nel mio caso il tappetino in silicone).
Ho infornato a 180 gradi per circa 15-20 minuti. Il tempo di far dorare bene il pollo da tutte le parti, girando a metà tempo il pollo sotto sopra.

Il risultato è stato molto gradito dal marito, credo che userò più sovente questo genere di salsina.
Il fumo liquido si sta avverando come un ottimo acquisto, mi stanno venendo in mente diverse idee su come usarlo.