Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2008

Il Vov della nonna

Immagine
Questa è la versione del Vov che faceva mia nonna, si tratta di un liquore ricco di calcio che si può preparare in due versioni, per adulti con l'alcool, e per ragazzi solo col marsala. Naturalmente in questo caso la gradazione alcolica sarà bassa ma non del tutto eliminata.
Ingredienti: 6 uova freschissime meglio se bio 7 tuorli (servono dopo una settimana) succo di limone (1/2 litro almeno) zucchero 1,250 kg. 1 bacca di vaniglia oppure della vaniglia naturale in polvere 250 ml di acqua 300 ml di marsala Alcool a 95° 200/250 ml (facoltativo ma meglio usarlo)
Preparazione: Lavare accuratamente le 6 uova e collocarle intere in un boccale a chiusura ermetica. Ricoprire le uova con il succo di limone, eventualmente aggiungerne un pochino, le uova devono essere ben coperte. Chiudere il boccale e metterlo in un luogo fresco e scuro (il frigorifero) Dopo la prima mezza giornata aprire il boccale ed eliminare la schiuma che si è formata con un colino, poi richiudere e rimettere in fresco. Lasciare mace…

A proposito di risparmio energetico

Immagine
Per m'illumino di meno, mi sono scordata di dire che noi usiamo una lavatrice a basso impatto energetico, perchè non riscalda l'acqua.

In pratica si tratta di una macchina che è collegata all'impianto di casa sia per l'acqua calda che per la fredda. Quando deve usare l'acqua calda preleva direttamente quella dell'impianto che è scaldata a gas, riducendo il costo dell'energia elettrica. Si tratta di una macchina a carica verticale, con un cestello di 8 kg posto come quello della centrifuga per l'insalata, completamente accessibile, ci posso lavare i piumoni. Comunque permette anche di fare carichi ridotti, di 6, 4 e 2 kg, anche se cerco di evitarli sempre per ridurre gli sprechi energetici.

Aiuto, non trovo una ricetta

Ho letto recentemente una simpatica ricetta di dolcetti alle mandorle con dentro la ciliegia, di quelli sui quali si possono mettere anche i pinoli o le mandorle tutt'intorno.

Non l'ho copiata subito e ora non mi ricordo dove l'ho letta.

Se uno di voi si riconosce e mi ridà il link per piacere, mi farebbe una gentilezza!

Grazie

M'illumino di meno

Immagine
Mi sono scervellata a lungo per trovare qualche cosa di particolare da cucinare per partecipare all'iniziativa di Caterpillar nonchè a quella di Comida.



Purtroppo il massimo che sono riuscita a pensare è stato quello di preparare una cena con un impatto ecologico il più basso possibile, usando ingredienti che hanno viaggiato poco e cucinando nel forno a legna. Non posso quindi partecipare al'iniziativa di comida visto che mi è venuto l'idea solo ora. Comunque ecco quello che ho pensato:

Questa sera, Luci spente, Candele, e conto preparare una bella teglia di verdure miste al forno, usando verdure di stagione, patate di zona, ecc... la foto e la ricetta definitiva saranno postate a posteriori (devo ancora preparare).

Magari anche una torta di mele tipo tatin, con le mele del nostro giardino.

Impariamo a leggere le etichette

La mia amica Marisa mi ha segnalato quest'articolo pubblicato dal quotidiano "La Repubblica" del 13 febbraio, ho pensato di riportarlo integralmente per quelli che, come me, non l'avessero letto. "Nella giungla delle etichette Un carrello pieno di trappole
di JENNER MELETTI
Consiglio per gli acquisti: una lente di ingrandimento. Solo con questo strumento, fra le corsie di un supermercato, è possibile sapere cosa si compra per la propria tavola. Ecco, ad esempio, i "Cappelletti al prosciutto crudo" dei Freschi Buitoni, mezzo chilo, euro 1,99. Sulla confezione, l'immagine di una bella fetta di prosciutto. Sembra di sentirne il profumo. Con una vista da aquila - o con una buona lente - si scopre che per fare i cappelletti, oltre a farina, uova, sale non è stata usata solo la coscia stagionata del maiale. Si legge infatti che "il prodotto contiene carne di suino cotta, pangrattato, mortadella (carne di suino, grasso di suino, cuori di suino, trippi…

San Valentino

Immagine
Oggi è SanValentino, mi sono fatta un giro nella rete in cerca di qualche bella immagine e mi sono resa conto di quanta strada ha già fatto questa festa tanto amata e tanto contestata.

Devo dire che da noi il lato "consumistico" è visto parecchio negativamente, e in genere si fanno gli auguri solo agli innamorati.
Mi piaceva di più quando ero negli Stati Uniti, certo anche li il consumismo imperversava, ma si facevano gli auguri proprio a tutti, era si la festa degli innamorati, ma anche dell'amore in genere, ed è così che preferisco vederla.
Comunque ecco una carrellata delle immagini che ho trovato in giro e che mi sono piaciute.



Buon San Valentino a Tutti, ma proprio a Tutti !

Orchidee

Immagine
Come anticipato ecco alcuni primi piani delle abitanti del mio davanzale. Non sono una gran fotografa quindi portate pazienza, appena l'architetto mi passa le foto che ha fatto lui, le posterò.

(Sto cercando di convincerlo a creare un suo blog, ma ci devo ancora lavorare)



Il peso dei Gatti

Immagine
Come ormai ben sapete abbiamo 2 gatti, il primo, Sibelius è un grosso micione norvegese, che in questi giorni latita, è molto impegnato nelle sue scorribande, e quando appare, arriva zoppicante ed acciaccato. Compare, divora almeno un paio di piatti di pappa, e chiede immediatamente di uscire.



In quanto a Bella, le sue scarse uscite si limitano ad una puntatina in giardino, esclusivamente se splende il sole, poi torna a casa e si mette nella sua cesta. Mangia poco ma sovente e occorre cambiare molto il menu.

L'altra sera durante un'incursione casalinga di Sibelius ci siamo resi conto che il micione sembrava alquanto massiccio (oltre ad esserci più nodi che gatto).
Quindi abbiamo deciso di pesarlo prima che si dileguasse nuovamente.



L'architetto è salito sulla bilancia, ha fatto la tara, poi gli ho passato il micio per la pesata. Esattamente 6 kg di muscoli, matasse di pelo annodato, e caviglia dolente.





A questo punto non potevamo non pesare anche Bella, quindi abbiamo ripetuto …

Primo compleanno dell'Anno

Immagine
Il primo festeggiamento dell'anno è dedicato alla mia amica Luciana. Intanto beccati questa torta virtuale, e a presto per i festeggiamenti

Tanti Auguri Cara.

Tegoline alle mandorle

L'avevo promesso, ecco la ricette delle tegoline alle mandorle che avete visto in foto nel post precedente. Si tratta in sostanza di una specie di lingue di gatto con sopra delle mandorle sfilettate, ed è la ricetta ideale per far fuori del bianco d'uovo avanzato. Ingredienti:2 albumi100 gr. di succhero semolato50 gr. di mandorle sfilettate35 gr. di burro30 gr. di farinaun pizzico di vaniglia naturale e un pizzichino di sale.Procedimento:Preriscaldare il forno a 5/6Fate fontere il burro o lasciatelo raffreddare, sbattete i bianchi con lo zucchero senza montarli, unire la farina, la vaniglia e il sale e sbattere per mescolare molto bene.Foderare la teglia con carta da forno imburrata (ottima anche la placca di silicone) e depositarci sopra dei mucchietti di impasto, in valore di un cucchiaino, mantenendoli distanziati tra di loro. Distribuirci sopra le mandorle e infornare per una decina di minuti. Devono iniziare a colorare sui bordi.Lasciare raffreddare un attimo e poi scollar…