martedì 26 febbraio 2008

Il Vov della nonna

Questa è la versione del Vov che faceva mia nonna, si tratta di un liquore ricco di calcio che si può preparare in due versioni, per adulti con l'alcool, e per ragazzi solo col marsala. Naturalmente in questo caso la gradazione alcolica sarà bassa ma non del tutto eliminata.

Ingredienti:
6 uova freschissime meglio se bio
7 tuorli (servono dopo una settimana)
succo di limone (1/2 litro almeno)
zucchero 1,250 kg.
1 bacca di vaniglia oppure della vaniglia naturale in polvere
250 ml di acqua
300 ml di marsala
Alcool a 95° 200/250 ml (facoltativo ma meglio usarlo)

Preparazione:
Lavare accuratamente le 6 uova e collocarle intere in un boccale a chiusura ermetica.
Ricoprire le uova con il succo di limone, eventualmente aggiungerne un pochino, le uova devono essere ben coperte.
Chiudere il boccale e metterlo in un luogo fresco e scuro (il frigorifero)
Dopo la prima mezza giornata aprire il boccale ed eliminare la schiuma che si è formata con un colino, poi richiudere e rimettere in fresco.
Lasciare macerare per circa 8 giorni. Sul fondo del vaso si depositerà il calcio del guscio.
Trascorso il tempo, i gusci si saranno quasi completamente sciolti, aprire il vaso e con una forchetta rompere la pellicina mescolare bene ed aggiungere i 7 tuorli aggiuntivi assieme alla vaniglia. Mescolare nuovamente (si devono rompere tutti i tuorli) e lasciare riposare ancora una mezza giornata.
Intanto mettere lo zucchero e l'acqua a bollire in una pentola, preparare uno sciroppo mescolando sovente e lasciarlo intiepidire, poi unire il marsala mescolare e lasciar raffreddare.
Riprendere il nostro composto di uova, mescolare bene e filtrare il tutto attraverso un colino, cercando di far passare il più possibile di quella cremina di uova e gusci che si è formata, dovrete insistere con una spatola, rimestando dentro il colino e raschiando dalla parte di sotto per recuperare il massimo di cremina. Rimarranno un paio di cucchiaiate di poltiglia fatta di pellicina delle uova e di pezzetti di guscio non sciolti che vanno eliminate.
Una volta filtrato, si unisce lo sciroppo di zucchero e marsala e si mescola bene.
Se si prepara questa bevanda con l'intenzione di far prendere un pochino di calcio ai bambini, a questo punto si imbottiglia e si conserva in frigorifero per un tempo limitato.

Se invece si prepara per adulti, prima di imbottigliare si unisce l'alcool, mescolando, vedrete che man mano che aggiungete il prodotto si addensa leggermente. Più si mette alcool più diventa denso.

Infine imbottigliare e attendere almeno una settimana prima di gustare. Maggiore è la quantità di alcool maggiore è la conservabilità, con queste dosi si conserva almeno per 6 mesi se conservato in un luogo fresco, Se si desidera conservarlo di più aumentare progressivamente la dose di alcool (si addensa ancora di più). Prima di consumare agitare la bottiglia.

Per le foto mie dovrete attendere che il liquore sia buono da assaggiare!

Comunque con queste dosi ne vengono circa 2 litri.



38 commenti:

whitewillow ha detto...

Oddio, che ricordi !!! Mia madre ha passato un periodo a farci bere vov, quando eravamo piccoli,...non ti dico i mal di stomaco per via del liquore :-)

Mariluna ha detto...

Buon giorno Marinella, copio subito la ricetta, ricordo infatti che a casa mia veniva preparato questo liquore dalla nonna.Grazie. Baci Mariluna

miciapallina ha detto...

Grazieeeeeeeee!!!
Aspettavo di trovare questa ricetta perchè è una delle cose che amo maggiormente!
Adesso mi procurerò le uova buone e lo farò di sicuro!
nasinasi grati!

marinella ha detto...

Whitewillow, tempo fa non davano molto peso al fatto di dare dell'alcool ai bimbi, non realizzavano che potesse fare male, ecco perchè questa ricetta viene in 2 versioni. In effetti quella con sola marsala è molto blanda ma anche molto meno densa, L'altra invece diventa densa proprio grazie all'alcool

marinella ha detto...

Mariluna, credo che le nostre nonne lo preparassero proprio tutte, era considerato un fortificante, e se ci pensi era vero, le uova per l'energia, il calcio per le ossa, non fa una grinza!

marinella ha detto...

Micia, se lo vuoi bello denso devi forzare un pochino con l'alcool!
Cin Cin!

mamma3 ha detto...

Anche per me ha il profumo dei ricordi, ora è piuttosto desueto, ma la ricetta la copio e la custodisco per bene! Elga

Melina2811 ha detto...

La tipica ricetta della nonna,..... molto interessante. Maria

Gatadaplar ha detto...

Mammamia MariBella!
Mi piace così tanto il VoV (Zabov... a Ferrara c'era... c'è ancora? bo... la Fabbrica :DDD ) e mi sa che mi stampo la ricettina e ci provo pure io... sai che sorpresa per papino mio! Grazie!
Mi sa che lo farò così da darglielo per la festa del papà!
Bacionissimi!!!! =(^.^)=

dede ha detto...

devo assolutamente vietarmi di farlo.
devo assolutamente vietarmi di farlo.
devo assolutamente vietarmi di farlo.
devo assolutamente vietarmi di farlo.

Caramon ha detto...

ciao marinella grazie della visita ^_^
complimentoni x il tuo blog,neanche il tuo scherza :D
Se ti va possiamo fare anche uno scambio di link e/o banner!
Ti auguro una felice giornata ^_^

alessia ha detto...

Nooo ma quante ricordi hai risvegliato!!!! quando ero piccola nonna me lo faceva sempre assaggiare il vov!!!! Come ho visto le parole insieme mi è venuto in mente ora mi copio la ricetta!!! e grazie Complimenti Alessia

unika ha detto...

sai che il vov è l'unico liquore che mi piace?:-) devo copiare la ricetta:-)
Annamaria
http://ipiaceridellavita.myblog.it/

marinella ha detto...

Annamaria, se lo vuoi bello denso devi abbondare con l'alcool, ma viene proprio buono.

paola ha detto...

Buonissimo questo VOV della Nonna !
Passo a farti un salutino prima di partire un vacanza.
A presto
paola

NIGHTFAIRY ha detto...

A me piace tanto il Vov, sarà che é fatto col Marsala?ha un aroma molto buono!
Proverò la ricetta..Buona domenica :)

Mimmi ha detto...

Miiiiii che meraviglia!
É passato talmente tanto tempo da quando ho bevuto il vov (bevanda proibitissima, in quanto "troppo" bambina), che ne avevo quasi scordato l'esistenza. Grazie per aver risvegliato il ricordo, ma grazie soprattutto per la ricetta!
Baci baci

Paola dei gatti ha detto...

è quello che faceva mia suocera! una cosa straordinaria, da resuscitare i morti!

marinella ha detto...

Devo dire che questa ricetta ha suscitato parecchio interesse, non c'è niente da fare, le ricette delle nonne sono impagabili! Grazie a tutti.

Gatadaplar ha detto...

Ciao carissima!!! Finalmente ieri sera c'è stata l'occasione giusta per fare il primo assaggio... E' PIACIUTO!!! :DDD
Per il mio gusto invece, mi è venuto troppo alcolico ma... sono circondata da buoni bevitori e quindi... :))))
Non ho ancora saputo nulla dal mio papà, a cui ne ho regalato una bottiglia... devo chiederglielo!
Bacioni! Appena riesco a fare una foto decente al bicchierino gli dedicherò un post di aggiornamento!
Bacionissimi! =(^.^)=

pupino ha detto...

ho sempre cercato la ricetta del vov con i gusci, ma tra le tante provate nessuna mi ha mai soddisfatto... sempre troppo forte il retrogusto del limone. credo che questa sia invece quella che faccia al caso mio! pertanto grazie per averla condivisa. la proverò subito! mi resta un piccolo dubbio: 1,250 kg di zucchero non sono tantini?

marinella ha detto...

§Pupino, fidati ci va tutto, considera che di liquido ce n'è parecchio alla fine, anche perché probabilmente non ti basterà mezzo litro di succo di limone, le uova devono essere ben coperte, e poi aiuta la conservazione. Almeno la prima volta segui le indicazioni, puoi modificare successivamente in funzione del risultato. Al limite fanne di meno, ti basterà riproporzionare il tutto, così vedi il risultato e decidi. Ciao.

pupino ha detto...

grazie per il chiarimento marinella, seguirò la tua ricetta alla lettera... ho già coperto 5 uova fresche con il limone :)

marinella ha detto...

Benissimo, Pupino, allora aspetto di sapere se ti piace il risultato finale.

Anonimo ha detto...

Cara marinella, il risultato è stato soddisfacente! ho utilizzato 5 uova, proporzionando gli altri ingredienti. per quanto riguarda lo zucchero il mio dubbio si è rivelato corretto, in quanto ho utilizzato "solo" 250gr di zucchero e il vov è risultato dolce... il solo pensiero di utilizzarne un kilo in piu mi rende diabetico :) ovviamente è un gusto personale, ci mancherebbe! ma 1 kilo di differenza è veramente tanto.... anche perchè credo che non sia semplicissimo far sciogliere( seppur a fuoco vivo) 1250g di zucchero in 250ml di acqua... a parte comunque questa storia dello zucchero, direi che il risultato è stato ottimale! pertanto nuovamente grazie per aver condiviso la ricetta!

Pupino

marinella ha detto...

Sono contento che ti sia piaciuto, comunque le dosi di quello che faccio io sono quelle indicate, naturalmente con tutte le uova, e con tutta la marsala, probabilmente il succo di limone è maggiore di quello indicato, proprio perchè occorre coprire le uova, il risultato è molto più denso di quello commerciale, anche perchè aggiungo anche un pochino piu di alcohol, di quanto specificato in ricetta, ma va bene così se per te il risultato è stato raggiunto. Ciao M

simo ha detto...

cercavo la ricetta del vov, ho aperto circa 15 pagine e solo la tua è diversa...mi incuriosisce troppo quindi..la proverò appena trovo delle uova sicure!!! complimenti per il blog mi piace :)

marinella ha detto...

Grazie Simo, vedrai che verrà molto buono, più metti alcool più si addensa

Omar Lo ha detto...

cara marinella sto facendo il vov come lo hai spiegato tu, ma mi si è rotto un uovo al secondo giorno, proseguo o butto tutto, oggi è il terzo giorno, grazie

Omar Lo ha detto...

CIAO MARINELLA, STO FACENDO IL VOV COME HAI DESCRITTO TU, MA, AL SECONDO GIORNO HO ROTTO UN UOVO MENTRE TOGLIEVO ALTRA SCHIUMA FORMATASI, CHE FACCIO, BUTTO TUTTO, OGGI è IL TERZO GIORNO, GRAZIE

marinella ha detto...

Ciao Omar, tranquillo non c'è problema continua come se non fosse successo niente.

raffaele ha detto...

Ciao,sto provando anch'io, ho messo le uova nel limone e dopo 7gg erano leggermente scoperte in superficie.
Si è formata una patina bianca sulle piccole parti scoperte.
Posso proseguire nella preparazione secondo te?

raffaele ha detto...

Ciao,sto provando anch'io col vov, ho messo le uova nel limone e dopo 7gg il liquido è calato e le uova sono rimaste leggermente scoperte in superficie e sui gusci si è formata una patina bianca,
Posso proseguire secondo te?

marinella ha detto...

Ciao Raffaele, non ti preoccupare, la patina bianca è normale anche perchè il guscio viene consumato dal succo di limone, al limite potrebbe essere che ti rimanga qualche pezzetto di guscio non completamente sciolto. Prosegui tranquillamente

raffaele ha detto...

Grazie sei stata molto gentile

Pimbo ha detto...

Ricetta spettacolare, provata e rifatta perché davvero merita: è proprio quello della nonna... ;) Grazie Marinella: sei sempre una garanzia. :)

raffaele ha detto...

Il vov è pronto, l'ho assaggiato dopo qualche giorno ed è venuto veramente buono. Grazie della ricetta.
Un ultima curiosità se posso : che tipo di marsala consigli di usare ? Io ho usato un marsala semisecco,
ma vorrei sapere da te visto che ne avrai provato diversi tipi. Ciao

marinella ha detto...

Anch'io uso un marsala semisecco, ma l'ho anche fatto con marsala secco e il risultato era ottimo, non serve usare marsala all'uovo tanto le uova ci sono già ;)
Sono contenta che ti sia piaciuto