lunedì 30 marzo 2009

Una Grande caponata!

Ieri ho deciso di preparare una caponata, gli ingredienti c'erano tutti quindi perché privarsi. Il risultato è stato decisamente ottimo, quindi ho pensato di proporvi la mia versione, anche se le dosi saranno comunque approssimative visto che ho fatto tutto ad occhio.

Ingredienti per una dose piuttosto consistente:

mezzo sedano
6 scalogni tritati
3 spicchi di aglio
6 peperoni gialli tagliati a dadini
1 peperone rosso " "
6 melanzane lunghe (di quelle rigate bianche e viola) tagliate a dadini
un pugno di capperi salati
una tazza di olive nere snocciolate
una dozzina di pomodori secchi
mezzo bicchiere di olio evo
mezzo bicchiere scarso di aceto di mele
un cucchiaio abbondante di zucchero di canna
Procedimento:

In una pentola spessa adatta alle cotture lente, mettere l'olio, unire gli scalogni e farli appassire senza farli colorire, aggiungere l'aglio tritato grossolanamente, poi il sedano e far rosolare un paio di minuti. A questo punto aggiungere i peperoni, mescolare per un paio di minuti quindi unire le melanzane. Dopo aver mescolato nuovamente incoperchiare e cuocere a fiamma moderata mescolando di tanto in tanto per evitare che il tutto si attacchi al fondo, non dovrebbe essere necessario aggiungere altro liquido, le verdure quando cuociono a fuoco lento cedono la loro umidità. Una volta quasi cotto, aggiungere le olive, i capperi salati e i pomodori secchi tagliati a pezzi con le forbici. (non ho dissalato ne i capperi ne i pomodori) ho ancora fatto cuocere per una decina di minuti e ho spento. Non ho messo altro sale visto che ho sfruttato quello dei capperi e dei pomodori e il risultato è stato giusto. Non ho avuto bisogno di aggiungere nessun altro aroma.

Ecco la foto


So bene che nella caponata ci andrebbero le olive verdi, ma non le avevo, abitualmente uso solo peperoni gialli, ma uno rosso ci stava bene, occorre evitare tassativamente quelli verdi che danno un aroma amarognolo, le melanzane striate le trovo invece particolarmente morbide e anche grazie a loro il risultato è stato particolarmente cremoso e piacevole.

Ho usato questa caponata come piatto principale quindi le dosi sono state generose, comunque abbiamo mangiato in 5 a pranzo ieri, in 2 come contorno oggi, questa sera è servita da accompagnamento ad un riso basmati per 3 e ne sono rimaste ancora un paio di porzioni.

Quindi questa dose direi che è sufficiente per una decina di persone almeno. Se non volete surgelarla (cosa assolutamente possibile e molto pratica), si può scaldare bene l'avanzo e porzionarlo in barattoli che una volta chiusi vanno girati sul coperchio fino a raffreddamento avvenuto (come per le marmellate). In questo modo si crea il vuoto e i barattoli so possono conservare per un mesetto tranquillamente, se desiderate conservarli per più tempo meglio sterilizzarli per una mezz'oretta e lasciarli raffreddare nell'acqua di sterilizzazione.


2 commenti:

nnalisa ha detto...

Buona! Io sono siciliana e l'adoro! Prova a farla anche così: si friggono a parte peperoni verdi e gialli o anche rossi salati, poi le melanzane a tocchetti, poi una bella cipolla bionda, e poi le patate a tochetti salati. Si rimette il tutto insieme nella padella, il tutto sgocciolato e si incorpora, a fuoco lento, un pò di pelati, sedano, olive verdi e un pò di aceto e un cucchiaio di zucchero. Il sapore sarà agrodolce ed è un piatto appetitosissimo! ^_^

marinella ha detto...

Grazie Annalisa, proverò sicuramente anche la tua versione, trovo che la caponata sia veramente un piatto delizioso.
Ciao