sabato 19 maggio 2007

Per respingere gli afidi e le formiche dalle vostre piante

Questa è una ricetta naturale, adatta a scoraggiare afidi ed affini dalle vostre rose, non è un vero e proprio insetticida, serve soprattuto a sloggiarli, non fa miracoli ma funziona discretamente bene, soprattuto se all'inizio lo spruzzerete più volte nella giornata per un'azione più efficace. Si può anche spruzzare sulle verdurine del vostro orto.




Per 500 ml di acqua occorrono : 15 gocce di olio essenziale di lavanda, 15 gocce di olio essenziale di tea tree, 5 gocce di olio essenziale di timo rosso, un cucchiaino di detersivo liquido per i piatti, meglio se del tipo altamente biodegradabile. (Si può usare benissimo del sapone liquido naturale). Il sapone serve perchè contiene tensioattivi, l'azione dei tensioattivi viene sfruttata per aumentare la bagnabilità, la spandibilità, per stabilizzare sospensioni ed emulsioni.


Mescolare tutti gli ingredienti in una bottiglia con spruzzatore, agitare bene, e spruzzare generosamente, ricordate di agitare sempre prima di spruzzare. Questi ingredienti non sono nocivi per l'uomo quindi potete usarli tranquillamente sulle vostre verdure.


Questa ricetta respinge anche le formiche, ma non per lungo tempo, quindi se non volete continuare a spruzzare il prodotto meglio usare della polvere di talco sparsa sul loro passaggio. Il talco le disturba molto e smetteranno di passare da li, potrebbero tentare un'altra via, quindi meglio verificare. Io tutti gli anni mi in questa stagione, spargo talco lungo il muro di uno dei miei balconi, sul sentiero delle formiche, e tutti gli anni questo è ampiamente sufficiente a scoraggiarle, al massimo se piove subito dopo lo spargo nuovamente. Uso il talco meno costoso che trovo in commercio, non è nocivo per gli animali domestici e al massimo per qualche giorno ci saranno un pochino di impronte di zampette di gatto o di cane sparse sul terrazzo. Ben poco male, una volta che le formiche sono state dissuase, scopo il tutto e il gioco e fatto.


Attenzione, gli oli essenziali possono essere allergizzanti per le persone sensibili, prima di usarli fate un test cutaneo per assicurarvi di non essere allergici. Quando irrorate le vostre piante vegliate a non avere i vostri animali domestici vicino, soprattuto i gatti che non tollerano assolutamente gli oli essenziali, in quanto il loro fegato non è in grado di sintetizzarli e per loro sono velenosi. Diffidate di coloro che propongono collari antipulci agli oli essenziali.