venerdì 23 marzo 2007

Detersvo piatti e lavastoviglie "fai da te"

Oggi vi metto una ricettina simpatica per un detersivo per piatti casalingo, tratta da "Detersivi Bioallegri" naturalmente con qualche mio ritocco.

Molto valido sia per lavaggio a mano che in lavastoviglie, sopratutto se non si tratta di piatti molto unti. Comunque è una buon supporto naturale al solito detersivo che ci permetterà di ridurre l'impatto ambientale e lascerà un ottimo profumo in cucina. Tra l'altro si può usare anche come pulitore anticalcare per il lavandino.
Occorrono: 3 limoni (vanno benissimo quelli poco costosi in retina) , 400 ml di acqua, 200gr di sale, 100 ml di aceto bianco (anche qui quello meno caro fa un ottimo servizio)
Tagliare i limoni in 4-5 pezzi togliendo solo i semi, magari facendo delle rondelle, (io ho volontariamente lasciati i semi, visto che si usano i semi di pompelmo, magari quelli di limone avranno analoghe proprietà disinfettanti e poi non possono far male)

Mettere i limoni a pezzi in un frullatore e tritarli con l'aiuto di un po di acqua e il sale, poi mettere la poltiglia in una pentola, aggiungere il resto dell'acqua e l'aceto e portate ad ebollizione per circa 10 minuti mescolando con una frusta perchè non si attacchi al fondo. A questo punto la ricetta originale dice di far raffreddare e di mettere in un vaso di vetro, io ho invece filtrato a traverso un colino a maglia larga, per togliere i pezzi più grossi, e ho messo in una bottiglietta reciclata dello yogurt con una bella etichetta. Se ne usano 2 cucchiaiate nella lavastoviglie, e a piacere sulla spugna.
Il residuo della colatura l'ho usato per fare un lavaggio igienizzante della lavastoviglie (a vuoto).
Nota:
- per piatti a mano più unti, si può aggiungere un po' di detersivo per piatti a mano.
- per la piatti più unti in lavastoviglie, non si può addizionare il detersivo della lavastoviglie in quanto renderebbe inefficace quest'ultimo. Io la risolvo usando 2 cucchiai di detersivo fai da te e una spruzzata o due di detersivo per piatti a mano. In questo caso il tutto rimane più performante con i piatti grassi e non riempie comunque la lavastoviglie di schiuma.
E chiaro che con la lavastoviglie quando avrete dei piatti molto sporchi e unti l'unica sarà usare un detersivo specifico, ma sarebbe meglio sempre usare un detersivo ecologico, se ne trovano nei biomercati e anche sulla rete per esempio su Officina Naturae che vende anche on line.
Usando un detersivo per piatti a mano a basso impatto ambientale, con l'aiuto di questo detersivo "fai da te", otterrete il doppio vantaggio di usare un minor quantitativo di detersivo acquistato, spenderete di meno, e salvaguardarete i nostri fiumi e i nostri mari!!!!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ho provato anch'io il detersivo per lavastoviglie fatto con limoni,acqua, aceto e sale, ho seguito tutto il procedimento alla lettera, ma purtroppo le aspettative verso il detersivo non sono delle migliori, i bicchieri escono dal lavaggio con dei bruttissimi aloni, ho sbagliato forse qualcosa? rispondetemi!

marinella ha detto...

Non, non penso che hai sbagliato qualche cosa, in effetti questo detersivo va bene sopretutto se i piatti sono poco sporchi e non sono unti. Io mi aiuto a volte con uno schizzo di detersimo per piatti a mano. Tieni però conto che, come mi diceva pochi giorni fa il tecnico della lavastoviglie, le nuove macchine si sporcano molto nella parte di sotto, dove noi non arriviamo, questo riduce molto il quantitativo di acqua con il quale la macchina lava e impedisce un lavaggio perfetto. La mia lavastoviglie appena tornata da un soggiorno dal tecnico durato tutte le feste di fine anno adesso lava molto meglio.
Devo rifare il detersivo casalingo e riprovare ad usarlo adesso. Ti saprò dire appena lo provo. Mi diceva il tecnico che occorre fargli un lavaggio di pulizia circa ogni paio di mesi con il detersivo apposito per lavastoviglie per ridurre questo inconveniente. Mi ha anche detto che il prodotto specifico acquistato presso i tecnici, a marchio Rex, è molto più efficace di quello della Finish, a parità di prezzo. Fra un paio di mesi farò anche questo genere di pulizia per vedere di allungargli la vita.

Anonimo ha detto...

Ho provato a farlo con l'ausilio del Bimby che rende la ricetta ancora piu' veloce da realizzare. Mi sto trovando bene a dire il vero, sara' che da sempre comunque prima di mettere i piatti e le pentole in lavatoviglie li passo sempre sotto l'acqua corrente toglieno dil piu' grosso con una spugna. Per cui super soddisfatta