mercoledì 6 giugno 2007

Piove! sono proprio stufa!

Non sembra voler più smettere, come al solito non ci sono mezze misure.

E vero che ne avevamo bisogno, ma magari un po' di sole intervallato quel tanto che basta a far crescere i funghi?

Ieri durante una "finta" sono riuscita ad andare a raccogliere alcune rose prima che il diluvio non inondasse tutto, la mia amica Ornella mi aveva suggerito una ricetta di rose al forno.

Ho provato la ricetta ma devo dire che non mi ha convinto molto, forse occorrono rose particolari, si tratta di una ricetta molto semplice che vi trascrivo lo stesso nel caso in cui qualcuno avesse dei suggerimenti:

Si prendono delle rose fresche, si sciacquano per bene controllando che non siano abitate, poi si dispongono su una teglia e si spolverano di zucchero tra i petali, si passa in forno per 10 minuti.

L'idea era buona, ma sono venute fuori un po rinsecchite e non particolarmente invitanti. Mio marito le ha assaggiate eroicamente, lui assaggia sempre, e in effetti il profumo si mantiene, ma non presentano molto bene e sopratutto la loro consistenza era pagliosetta. Questo tentativo mi ha fatto venire in mente però che con le rose si dovrebbero poter fare delle ottime frittelle, sul genere di quelle fatte con i fiori di robinia. Appena spiove e riesco a raccoglierne altre ci provo, nel frattempo ecco la foto delle mie rose prima di essere infornate, ciao Ornella!

Nessun commento: