venerdì 8 giugno 2007

Crostata di ciliegie di Nonna Papera




Questa è la mia proposta per il meme sulle ciliegie del Tortellino.


Se tratta di una "cherry custard pie" uno dei tanti tipi di crostate chiuse che fanno negli Stati Uniti. La stessa ricetta può essere utilizzata con altri frutti rossi come i mirtilli, le more o i lamponi.


Ingredienti:

Per la crosta: 300 gr. di farina, 150 gr. di burro, 60 gr. di zucchero, un pizzico di sale, vaniglia, buccia di limone grattugiata.

Per l'interno: 300 ml di latte, due tuorli, 80 gr. di zucchero, 15 gr. di amido di mais, 20 gr. di farina, un pizzico di sale, buccia di limone grattugiata
300 gr. di ciliegie snocciolate.

Preparare una frolla con farina, burro, zucchero, unire il pizzico di sale la buccia di limone e la vaniglia e mettere in frigorifero per 30 minuti.

Preparare una crema pasticcera facendo scaldare il latte, montare lo zucchero con i tuorli, aggiungere l'amido di mais, la farina, la vaniglia, la buccia di limone e il pizzico di sale, aggiungere il latte caldo, mescolare bene e rimettere sul fuoco basso per far addensare. Far raffreddare.

Snocciolare le ciliegie.

Stendere metà della pasta e foderare una teglia (possibilmente con i bordi svasati) con carta da forno inumidita e strizzata e posarci sopra il primo strato di pasta, versarci sopra la crema raffreddata e aggiungere le ciliegie snocciolate.

Stendere la seconda parte di pasta e coprire la crostata saldando bene i bordi con i rebbi di una forchetta. Creare un camino nel centro della torta ritagliandovia un tondino di pasta al centro ed infilarci un tubicino di carta da forno. Incidere alcune fessure nella superficie della pasta per aiutare l'evaporazione, spennellare con del tuorlo d'uovo e spolverare con zucchero semolato.

Infornare a 180 gradi per 30 - 40 minuti fino a doratura.

Sfornare, eliminare il camino di carta e lasciare raffreddare bene prima di servire.

8 commenti:

terry ha detto...

Questa è eccezionale!!!
Perfetta...sembra davvero la crostata di Nonna Papera...poi il suo manuale è stato il mio primo libro di cucina e tutt'ora è nella mia libreria in primo piano!;-)

E quanto buona è?!...mi sa MOLTOOOO!!!!!;-)))

Ariciaoooo cara!

Terry

marinella ha detto...

Ciao Terry, in effetti le torte di nonna papera hanno sempre avuto un certo fascino su di me, ho sempre fantasticato su quelle torte messe a raffreddare sul davanzale!
E poi in America le fanno davvero, con tutti gli ingredienti del mondo, ne faccio anche una con ripieno di banane e zucchero di canna che è molto gradevole se piacciono le banane naturalmente.

paola ha detto...

Bellisima la tua crostata di cigliege Chissa com'era buona !!!
Ciao e a presto.

cristy ha detto...

Complimenti e' veramente spettacolare questa torta e dev'essere veramente buona!!!Me ne mandi una fetta via fax? grazie.Ricorda veramente quando leggevo paperino IhIhih

marinella ha detto...

Cristi, se vuoi ci provo, ma temo che si perda un pochino l'aroma!
baci

Dolci Ricette ha detto...

Da provare sicuramente!!
Ho già l'acquolina in bocca!!!

Francesca ha detto...

ma è slurpissima questa crostata complimenti!

Elisa ha detto...

E' meravigliosa, fantastica, adoro i dolci anglosassoni...avevo la ricetta di un'apple pie, fatta a Londra con la mia Irish mum, ma l'ho persa...quindi grazie, grazie, grazie!