lunedì 23 ottobre 2017

SIMIL TEMPESTINA SENZA GLUTINE NE CEREALI

Sempre alla ricerca di un qualche tipo di simil pastina da usare nelle mie amate minestrine, lo so non sono normale, ma vi assicuro che le mie minestrine sono veramente ottime.



Uso sempre la semola di manioca in questo caso, e viene comunque abbastanza sottile, poco più della semola, sembra del cous cous. Conto approfondire la situazione per vedere se riuscirò ad ottenere una maggior dimensione, più vicina a della pastina vera.

Ingredienti per almeno 6 porzioni

1 cup di semola di manioca (circa una tazza da thé)
1 uovo intero + 1 tuorlo
1 cucchiaio di lievito alimentare in fiocchi
fino a 2 cucchiai di acqua

Procedimento:

Mettere in un robot da cucina la semola di manioca, aggiungere il lievito alimentare e l’uovo intero e iniziare a frullare, occorre far in modo che tutta la semola si impregni di uovo, meglio passare anche un coltello sui lati del robot per far cadere tutte quello che si compatta e rimane sulle pareti e sul fondo. Aggiungere il tuorlo e ripetere l’operazione, aggiungere un primo cucchiaio di acqua e se occorre anche il secondo, il composto deve rimanere sabbioso, e non si deve compattare eccessivamente, si ottiene una specie di semolino. Allargarlo in un piatto e far seccare anche in frigorifero quello che non si userà in modo da poterlo usare in un secondo tempo. Naturalmente l’avanzo va conservato in frigo e usato rapidamente.

Scaldare del buon brodo, aggiungere 5 – 6 cucchiaiate di prodotto per circa  3 porzioni, ma regolatevi in funzione di come vi piace. Far bollire circa 3 – 4 minuti e servire.
A me è piaciuta parecchio, ci lavorerò su per aumentarne il calibro.


 (sopra il fondo della ciotola in cui si vede meglio la dimensione della pastina)



Nota: la semola di manioca da sola si potrebbe anche usare, ma tende a dare al brodo una consistenza leggermente gelatinosa, perché addensa un po’, invece in questo modo rimane tipo semola e non si ammassa una volta messa nella pentola.


Nessun commento: