venerdì 27 ottobre 2017

BALSAMO CREMA AL MAGNESIO FATTA IN CASA

Ormai tutti sanno che il magnesio è un minerale importante per l'organismo, serve per oltre 300 reazioni chimiche all'interno del corpo, aiuta il rilassamento, combatte gli spasmi muscolari, aiuta nei crampi ecc... 
A causa dell'alimentazione moderna, molti di noi ne siamo carenti, il depauperamento di magnesio nei campi è provocato dalle monoculture.  Una volta si facevano ruotare le coltivazioni e quello che una toglieva al campo, la successiva lo ridava, e così via, ormai questo si fa solo molto raramente, quindi i campi sono diventati molto poveri di magnesio.

 Il magnesio si deposita soprattutto nella parte esterna dei semi, lo troveremo nei cereali integrali ma molto meno in quelli raffinati (sempre che il magnesio ci sia arrivato naturalmente).

Risulta evidente che occorre integrare in qualche modo, generalmente si prende per bocca ma,  l'ingestione di magnesio può dare problematiche intestinali, dose dipendenti e visto che siamo tutti diversi, alcuni lo patiscono più di altri.

Un'altro modo per integrare magnesio è per via cutanea, tramite quello che viene comunemente chiamato olio di magnesio.  L'olio di magnesio non è un olio come il nome fa supporre, ma una soluzione acquosa satura di magnesio, che da una "sensazione" simil oleosa al tatto.
In genere basta spalmarsi questo "olio" sulla cute e l'assorbimento percutaneo è garantito senza disturbi intestinali, e addirittura con un miglior assorbimento, visto che non passa dallo stomaco. Tuttavia, in alcuni casi, soprattutto all'inizio quando non si è abituati, l'olio di magnesio può dare una sensazione di pizzicorio, seguita a volte da secchezza della cute, che potrebbe renderlo fastidioso fino a che non ci si abitua.

Il modo per evitare entrambi i disturbi, è proprio quello di fare un balsamo in crema, che basterà spalmare per esempio sulla schiena per un massaggio che agevolerà il rilassamento prima di dormire. Oppure sulle gambe, in questo caso si agisce anche sul disturbo delle "gambe senza riposo" per esempio, ammesso che la causa del disturbo sia una carenza di magnesio (molto facile).
In pratica basta spalmarlo su gambe e/o braccia prima di andare a dormire, per assorbirlo e approfittare dei suoi benefici.


Quali ingredienti occorrono  per fare questo balsamo:

Acqua minerale naturale o micro filtrata (ne basta poca)
qualche goccia di olio essenziale a piacere, tra quelli rilassanti, come lavanda o mandarino
Attrezzatura:

- 1 frullatore ad immersione
- 1 ciotola o una coppetta
- 1 barattolo da conserve da ca. mezzo litro, con imboccatura larga, (verificare che il frullatore ad immersione ci passi attraverso)
- 1 pentolino piccolo per scaldare  dell'acqua minerale
- 1 pentolino più grande per il bagno maria, in grado di contenere il barattolo di vetro
- 1 o più barattoli con coperchio (dipende dalla dimensione) per conservare il balsamo, vanno bene contenitori di vetro oppure dei barattoli di creme cosmetiche riciclati, che dovranno essere puliti molto bene (io preferisco quelli di vetro che possono andare in lavastoviglie) e poi disinfettati con un po' di alcol da liquori, senza dimenticare i coperchi, sgocciolare l'alcol in eccesso e far evaporare i residui, se occorre usare un pezzo di carta da cucina per assorbire l'eccesso.
- 1 spatola (meglio se piccola) per travasare la crema ottenuta

Dosi:

1/2 tazza di fiocchi di magnesio (1/2 cup o mezza tazza da thé)
3 cucchiai di acqua bollente (minerale naturale)
1/4 di cup di olio di cocco sciolto
3 cucchiai di burro di Karité sciolto (usare i misurini a cucchiaio rasi)
2 cucchiai di cera in perle (usare i misurini a cucchiaio rasi)
20 gocce di O.E. di lavanda o di Mandarino o una combinazione di entrambi

Procedimento:

Prima di iniziare, occorre preparare il posto in cui si lavorerà, deve essere tutto pulitissimo e sterilizzato, io spruzzo un po' di alcol da liquori sul piano di lavoro, sugli utensili (barattoli e frullatore ad immersione, spatola e anche sulle mani.  Mettere uno strato di carta da cucina sul piano di lavoro.

In un tegamino mettere a scaldare dell'acqua minerale naturale, deve essere bollente.
Mettere nella ciotola  la 1/2 tazza di fiocchi di magnesio
Aggiungere nel magnesio 3 cucchiai colmi di acqua bollente e mescolare fino a far sciogliere completamente i fiocchi di magnesio. Quello che si ottiene non è altro che l'Olio di magnesio.

Preparare un bagno maria mettendo dell'acqua (del rubinetto) in un pentolino grande abbastanza per contenere poi il barattolo di vetro.  
Mentre si scalda quest'acqua, approfittare per far fondere un po' di olio di cocco mettendolo in una ciotolina che appoggerete nella pentola che sta scaldando, quando l'olio sarà fuso, misurare 1/4 di cup e travasarlo nel barattolo di vetro, fare lo stesso con il burro di Karité, misurare i 3 cucchiai e aggiungerli all'olio di cocco.  Lasciar l'acqua nel tegamino sul fuoco.
Aggiungere nel barattolo di vetro anche i 2 cucchiai di perle di cera.

Mettere il barattolo di vetro nel bagno maria e lasciar fondere anche la cera d'api, muovendo ogni tanto il barattolo per facilitare la fusione della cera.

Quando tutto il contenuto del barattolo sarà fuso, metterlo da parte per qualche minuto per lasciarlo intiepidire (attenzione non deve raffreddare completamente perché si solidificherebbe, deve solo intiepidire) basterà toccare il barattolo, alla base, se lo potete tenere in mano senza bruciarvi dovrebbe essere intorno ai 40 gradi.
Travasare anche l'olio di magnesio del barattolo contenente gli oli fusi, al contatto col magnesio noterete che gli oli si solidificheranno in parte, non è un problema.
A questo punto si mette il frullatore ad immersione nel barattolo (ecco perché il collo deve essere largo) e si inizia a frullare il tutto molto bene, muovendo il frullatore sui lati e alzandolo e abbassandolo, aggiungere gli oli essenziali prescelti (facoltativi) e continuare a frullare molto bene per incorporare tutti gli ingredienti. 

Si ottengono all'incirca 250 ml di crema, che con l'aiuto della spatolina dovremo travasare nei barattolini preparati in precedenza, non sigillare con il coperchio fintanto che il prodotto non è completamente a temperatura ambiente, per evitare che si formi del vapore acqueo nell'interno del coperchio, questo comprometterebbe la conservazione della crema, in quanto si potrebbe formare della muffa.
Si conserva a temperatura ambiente per un paio di mesi, conviene tenere in frigorifero quello che non si usa subito in modo da allungarne i tempi di conservazione. 

Come usare gli ingredienti anche separatamente:

I fiocchi di magnesio: servono solo per fare l'olio di magnesio, ma durano tantissimo quindi potrete sperimentare anche l'olio di magnesio direttamente sulla cute, magari sulle braccia, si travasa in un boccettino con spruzzatore per praticità, ma occorre filtrarlo attraverso una pezzuola prima di metterlo nella bottiglia spray, perché se dovessero essere rimasti dei fiocchi non del tutto sciolti, potrebbero otturare lo spruzzatore.

L'olio di cocco: si usa facilmente anche in cucina, ha un eccellente punto fumo, io ci ho anche fatto della maionese con olio di cocco fuso freddo, viene eccellente ma va consumata subito perché una volta messa in frigo diventa solida.  Va benissimo come olio struccante, è eccellente come crema corpo o crema notte, non ho dubbi che lo userete sia come cosmetico che per cucinare, magari un bel curry.

Il burro di Karité: si può usare per fare degli impacchi ai capelli, ma anche per fare dei balsami per le labbra.  Ecco una ricetta nella ricetta: mescolare 2 o 3 cucchiaini di burro di Karité con 1/4 di cucchiaino di olio di cocco (tutto intiepidito) a questi aggiungere una o massimo 2 gocce di Olio Essenziale a piacere, meglio se di menta, ma può andare bene anche l'arancio o il limone. 
Attenzione! tutti gli oli essenziali di agrumi sono fotosensibilizzanti, quindi se decidete per questi tipi di oli, il balsamo non sarà adatto all'esposizione al sole, ne in inverno sulla neve, ne in estate al mare. Se lo usate in città non ci saranno problemi. Io quando faccio questo tipo di balsamo per le labbra, aggiungo anche una puntina piccolissima di stevia pura in polvere, in questo modo oltre che profumate le labbra saranno anche dolci.

La cera d'api vergine: Oltre che per preparazioni cosmetiche, potreste usarla per fare delle candele profumate, vi basterà far fondere la cera a bagno maria come spiegato sopra, lasciar intiepidire quel tanto che basta per poter aggiungere gli oli essenziali a scelta, predisporre uno stoppino incerato e travasare il tutto nel barattolo prescelto.  Per queste preparazioni le dosi di oli essenziali da usare sono abbondanti almeno una cinquantina di gocce, potete scegliere i mix che preferite, la parte difficile è avere la cera fusa ma non troppo calda, fintanto che è calda è fluida e si versa bene, ma se è troppo calda tenderà a "bruciare" gli oli essenziali e il profumo si esaurirà rapidamente per via del calore.  Una volta pronta la candela, se non la si usa subito, meglio sigillarla in un sacchettino di plastica per ridurre la dispersione del profumo.  In alternativa agli oli essenziali, in commercio si trovano oli profumati formulati appositamente per profumare le candele, sono molto più persistenti, ma sono del tutto artificiali.  A voi la scelta.










Nessun commento: