domenica 25 ottobre 2015

PULL APART PIZZA BITES

Questa non è altro che un'evoluzione della pizza che adrà a ruba con i bambini o se avete ospiti per un aperitivo.

Ingredienti:

Un impasto per pizza pronto, io ho fatto la pasta da pane nel Bimby, con 500 gr. di farina bio, circa 300 ml di acqua, 1,5 cucchiaini di sale una bustina di lievito di birra secco, e 2 cucchiai di olio.
1 barattolo di passata di pomodori bio da 400 ml 
olio EVO e 1 pennello
2 mozzarelle

Procedimento:
Per la pasta da pane ho impastato a velocità spiga per circa 5 minuti, poi con le mani oliate ho tolto l'impasto dal boccale e messo a lievitare in una terrina anche lei ben oliata.

Quando l'impasto ha raddoppiato di volume, ho travasato il tutto su un foglio di carta forno e l'ho allargato con le dita senza sgonfiarlo troppo.

Con la rotella da pizza ho tagliato tutto l'impasto a dadini.

 
Su un tagliere ho fatto a fette le mozzarelle quindi ho fatto dei dadini

Costruzione:

In uno stampo a cerniera, ben oliato, iniziare a posare circa un terzo dei dadini di pasta lasciando un po' di spazio tra di loro, con il pennello intinto nell'olio, spennellarli bene, 

poi con un cucchiaio depositare un po' di passata di pomodoro sopra la pasta in modo irregolare, quindi spargere un po' di mozzarella e spolverare con un po' di origano a piacere.

Ripetere con un secondo e poi con un terzo strato di impasto alternato con olio, pomodoro e mozzarella, finire con l'origano.


Lasciar riposare ancora una mezz'oretta e dopo i primi 15 minuti riscaldare il forno a 180°
Infornare per almeno 30 minuti, dipende dal forno, se occorre allungare di qualche minuto per ottenere un risultato dorato e croccante in superficie.

Sfornare, lasciar intiepidire leggermente, passare un coltello delicatamente sui bordi poi sganciare la cerniera, far scivolare il fondo direttamente su un tagliere e servire ancora caldo in modo che la mozzarella sia ancora filante.
Io uso uno stampo a cerniera con fondo in vetro quindi posso usarlo tranquillamente per il servizio senza rischiare di rovinare lo stampo.

Si consuma con le dita semplicemente pizzicando con le dita un boccone alla volta, noterete che man mano che si consumano i pezzi rimarranno facilmente separabili proprio grazie al fatto di aver oliato man mano che si compone la teglia.








Nessun commento: