venerdì 7 settembre 2007

Smoothie alla fragola di Caroline

Quando siamo stati a cena dai nostri amici in Bretagna, Caroline ci ha offerto questo dessert, abbastanza leggero e adatto ad un fine pranzo quando si desidera qualche cosa di non troppo impegnativo ma gradevole, oltre tutto si prepara molto velocemente.


Occorrente:


500 gr. di fragole, meglio se sono del tipo profumato e senza troppi semi

una lattina di latte condensato non zuccherato

un cartoccio di panna da montare (facoltativo)

6 cucchiai di zucchero (facoltativo)

alcune gocce di vaniglia

delle meringhe da sbriciolare


si mettono tutti gli ingredienti in un frullatore (eccetto le meringhe) e si frulla molto bene, poi si versa in bicchieri alti e si mette il tutto in frigorifero.


Al momento di servire si sbriciolano le meringhe sul frullato e si serve con cucchiai lunghi.


Questa ricetta è molto versatile in quanto può essere preparata con vari tipi di frutti di bosco, anche misti, e può essere più o meno ricca a seconda che si metta o meno la panna.

Si presta a diventare un dessert dietetico eliminando lo zucchero a favore del fruttosio o di un po' di stevia. In effetti la ricetta originale è tratta da un libro della weight watchers, solo fragole, latte concentrato e meringhe.


L'ho già preparato due volte da quando siamo ritornati, ed è piaciuto moltissimo.

5 commenti:

paola ha detto...

Un dessert fatto per me : gustoso e rapido. Dato che arrivo per la prima prendo tutto... No scherzo te ne lascio un po'
Bonne soirée
Bacco
Paola

marinella ha detto...

Mi dispiace Paola ma sei arrivata tardi! E' finito.

teodo ha detto...

Buono, proverò a farlo coi mirtilli, quest'anno in montagna ne ho raccolti tanti.
ciao ciao

marinella ha detto...

Buoni i mirtilli, ci stavo proprio pensando oggi, mi piacerebbe tentare l'esperimento, ma credo che sia preferibile zuccherarli un pochino,almeno col fruttosio, quelli che ho usato quest'anno erano buonissimi ma temo che siano poco dolci per questa preparazione. Baci

Lory ha detto...

Mari,io ci potrei annegare in un bicchiere così...ahahah!
Bellissimi