mercoledì 6 luglio 2016

LA RATATOUILLE DI REMY



Tra le ricette dei film la Ratatouille è sicuramente una delle più gettonate, e in questa stagione è il momento di provarla. Oltretutto devo approfittare del fatto che ho finalmente trovato le zucchine gialle!



Ingredienti (le dosi sono approssimative) per una pirofila tonda di 28 cm:

Per la ratatouille
1 bella melanzana lunga
2 zucchine verdi
2 zucchine gialle
4 pomodori perini
2 cucchiai di olio evo
Sale q.b.
1 pizzico di origano

Per la salsa Piperade
1 peperone giallo carnoso
1 peperone rosso carnoso
1 cipolla dolce media
1 scatola di pomodorini ciliegini bio
1 spicchio di aglio
1 cucchiaino di origano
2 foglie di basilico
Sale e pepe q.b.
2 cucchiai di olio evo

Procedimento:
Per prima cosa mettere i peperoni ad abbrustolire in forno per 30 minuti, girarli di ¼ di giro e cuocerli per almeno altri 20 minuti. Lasciarli raffreddare in un posto chiuso, io li lascio nel forno perché uso quello piccolino.
Una volta freddi spellarli, pulirli e tritarli al coltello.
Per preparare la salsa io uso il Bimby, ma si può fare benissimo in un tegame a fondo spesso.
Mettere la cipolla e l’aglio nel boccale e tritarli, spingere bene tutto verso il basso, aggiungere l’olio e far dorare a 100° per circa 8 minuti.
Scolare i pomodorini attraverso un colino per eliminare il sugo (conservarlo per altro) mettere i pomodorini nel boccale e cuocerli per 10 minuti a 100 °
Unire i peperoni tritati, salare, aggiungere l’origano, il pepe se lo usate e cuocere tutto insieme per altri 10 minuti a 100°.
Una volta trascorso il tempo, frullare velocemente il tutto.

Mentre la salsa cuoce, preparare le verdure, che vanno tutte affettate, le zucchine con la mandolina, la melanzana e i pomodori con un coltello con i dentini.
Iniziare anche ad alternare le fettine di verdure, 1 fetta di melanzana, una di pomodoro, zucchina verde, zucchina gialla e poi ripetere, in un vassoio
Appena la salsa è pronta, versarne circa la metà sul fondo della pirofila, poi disporre le fettine alternate nella teglia sopra la salsa. Devono essere ben fitte, in sbieco e abbastanza verticali ma non troppo.



Spolverare il tutto con sale e origano, dare un giro di olio e coprire il tutto con un cerchio di carta forno, leggermente rimboccato verso il basso.
Infornare a 180° per circa 1 ora, poi togliere la carta e cuocere ancora per un’altra mezz’ora circa.





 
Una volta sfornata lasciarla intiepidire, oppure addirittura raffreddare del tutto, è ancora migliore il giorno dopo.  Si serve condita con un mix di olio, aceto balsamico e sale.

Le verdure affettate residue possono essere utilizzate per fare una bella frittata

Nessun commento: