domenica 22 aprile 2018

CONFETTURA DI RABARBARO E FRAGOLE BIMBY

Nei paesi anglosassoni il rabarbaro è molto usato in primavera, perché è una delle prime verdure che maturano. Anche se si tratta ufficialmente di una verdura, viene assimilato alla frutta; essendo piuttosto aspro, pochi sono quelli che lo consumano crudo, viene più facilmente usato cotto e abbondantemente dolcificato. Generalmente se ne fanno delle confetture, sia da solo che abbinato a vari tipi di frutta. Ma viene anche usato per delle fantastiche crostate, che proverò al prossimo acquisto.



Io non avevo ancora avuto occasione di provarlo, soprattutto perché non lo trovavo e poi perché pensavo che fosse amarognolo. Credo dipenda dal fatto che ci sono diversi amari al rabarbaro e ne assimilavo il sapore, oltretutto io non amo le verdure amare. Quando l’ho visto nel mio nuovo negozio preferito, non ho potuto esimermi e l’ho subito acquistato.

Una volta a casa ho fatto una ricerca in rete per vedere quale ricetta avrei potuto provare, alla fine ho deciso per una confettura di fragole e rabarbaro, pare sia un abbinamento molto azzeccato.

In effetti devo dire che l’abbinamento è molto riuscito e gradevole.

Come si vedrà dagli ingredienti, io nelle confetture aggiungo la pectina. La pectina non è altro che un estratto di frutta, non è una cosa chimica (in genere deriva dalle bucce degli agrumi) e serve per facilitare la gelificazione, ma ha anche il pregio di permettere di ridurre i tempi di cottura. In questo modo, la frutta mantiene un colore più brillante e bello da vedere e la resa finale è maggiore proprio perché una cottura più breve riduce l’evaporazione del liquido.


Ingredienti per ca. 5-6vasetti (dipende dalle dimensioni)

450 gr di rabarbaro pulito (ca. 5 coste)
450 gr di fragole mature (io ne ho usate 500 gr)
450 gr di zucchero
1 bustina di pectina di frutta 2:1
1 cucchiaino di vaniglia naturale

Procedimento:

Prima di tutto occorre pulire il rabarbaro, contrariamente a quanto possa sembrare è facilissimo, basta lavare i gambi, e tagliare via tutte le foglie (se ci sono) che non vanno mai consumate in quanto velenose. Si taglia via anche la base dello stelo e si affettano i gambi a fettine di circa ½ centimetro.
Pulire anche le fragole e tagliarle a pezzi
Io ho usato il bimby per preparare questa confettura, ma si può facilmente fare con un tegame.

Mettere il rabarbaro, le fragole, lo zucchero, la vaniglia, nel boccale, che sarà molto pieno.
Mettere il coperchio e posare sopra il cestello.
12 minuti a 100 gradi vel. 3 poi 8 minuti a 90 gradi vel. 3 (l’abbassamento della temperatura è per evitare che ci siano dei travasi visto che il boccale all’inizio è molto pieno)
Quando suona, frullare bene il composto a vel 7-8
Poi con il bimby in funzione a vel. 3-4 aggiungere la bustina pectina, dare una bella frullata e poi riavviare l’apparecchio a 100 gradi per almeno altri 6 minuti. In questo modo la pectina ha il tempo di attivarsi.
Invasare subito in barattoli sterilizzati, chiudere e rigirare i barattoli sul coperchio fino a raffreddamento. Verificare che si sia formato il vuoto nel barattolo, poi sciacquarli se occorre e etichettarli prima di ritirarli in dispensa, si conservano per almeno un anno.








Nessun commento: