domenica 25 novembre 2012

Calendario dell'avvento

Chiedo scusa a coloro che sono passati per vedere il suggerimento di ieri, ma ho avuto una giornata caotica e sono stata impossibilitata a collegarmi.

Siamo il 25 di novembre, esattamente un mese a Natale, è ora di organizzare seriamente la nostra agenda.  Prendete la pagina di dicembre di un calendario di quelli grandi, con lo spazio per scrivere e mettetelo ben in vista, per esempio attaccato al frigorifero con le calamite.

Così che sia voi che i vostri cari lo possiate vedere bene. In questo modo tutti in casa saranno al corrente degli impegni del mese e magari saranno stimolati ad inserire i loro.  Chi a figli piccoli potrà cosi inserire la data della recita di natale, il giono in cui si fanno gli auguri alle maestre ecc...

A proposito di maestre, è il momento di pensare a tutte quelle persone alle quali avete piacere di fare un regalino: maestre, parroco, medico, vicina di casa... insomma tutte quelle persone che non sono ne amici ne di famiglia e di cui ci ricordiamo sempre all'ultimo momento.  Se farete un elenco anche di queste, non sarete colti impreparat

Man mano che pianificate una data scrivetela subito sul calendario, in questo modo al mattino con una sola occhiata avrete la situazione sotto controllo.

Oggi è domenica, è un buon momento per andare a recuperare in cantina o nel ripostiglio la scatola delle luci di natale per verificare che funzionino correttamente, dovete anche decidere quali addobbi contate utilizzare, il tema per l'albero di natale (se vi piace variare) ecc... 
Se dedicate un pochino di tempo per queste cose, avrete ancora 15 gg di tempo per procurarvi o per creare gli addobbi.  Così l'8 dicembre sarere pronti per montare l'albero.
Per chi fa il presepe, è il momento di sostituire i soggetti che si sono guastati lo scorso anno, potete approfittare della giornata per andare a fare acquisti mirati in un centro specializzato, è anche il momento di procurarsi il muschio.  Se non conoscete posti in cui andare a raccoglierlo, potete rivolgervi ai garden center.

Un calendario dell'avvento che si rispetti deve contemplare anche dei momenti ludici e piacevoli, quindi nel vostro calendario pianificate anche degli incontri con amici cari, e perché no, pianificate alcune serate al caldo davanti alla tv, rivedendo uno di quei fil che vediamo sempre volentieri sotto le feste, magari con una bella tazza di cioccolata calda fatta in casa.


Per una cioccolata in tazza molto buona, non servono le buste, basta prendere 2 cucchiaiate di cacao non zuccherato, 2 cucchiaiate di zucchero, un pizzico di vaniglia, o di cannella, o di zenzero, o anche di peperoncino se lo gradite, un pizzico di sale è un paio di tazze di latte freddo.
Si mescolano tutti gli ingredienti secchi per bene, poi si unisce poco per volta il latte freddo e si porta a bollore mescolando bene. 
Quando inzia a bollire il cioccolato inizia ad addensarsi, regolate eventualmente la densità aggiungendo un pochino di latte e servite.  I più golosi possono anche metterci sopra una cucchiaiata di panna montata (poco zuccherata).  Non preoccupatevi se dovesse avanzare della cioccolata, travasatela in coppette, passatela in frigo una volta raffreddata e avrete un delizioso dessert.

Tornando al nostro calendario appeso al frigo, pensate di programmare una giornata in cui impacchettare i regali, e pianificate le giornate in cui prevedete di preparare biscotti e altri regalini fatti in casa.  In questo modo avrete la situazione sotto controllo e non arriverete alle giornate in questione senza aver gli ingredienti che vi occorrono.

La giornata si presta anche a preparare le arance chiodate, che profumeranno le vostre case e i vostri armani nei prossimi mesi.
Sapete cosa sono vero? servono una o più arance, e tantissimi chiodi di garofano.  con uno spiedino di fa un buco nella buccia dell'arancio e ci si pianta un chiodo di garofano,  si continua così, un buchino vicino all'altro fino a coprire tutto l'arancio.  potrete appoggiarlo in un piattino o avvolgerlo con dei nastri per appenderlo, ma vi suggerirei di aspettare un pochino prima di legarlo perché la cannella andrà a far essicare l'arancio senza mai farlo ammuffire, ogni tanto potrete schiacciare un pochino i chiodi che sembreranno uscire un pochino dall'arancio man mano che si rimpicciolisce. Potrete decorarlo con dei fiocchetti colorati e usarlo come addobbo provumato, ma dopo le feste ricordate di metterlo nel vostro armadio, sarà un eccellente antitarme.  Nota: non abbiate fretta di buttarlo anche se vi sembra che stia un po' ammuffendo, a volte capita, ma la cannella sistemerà tutto in breve tempo.

Vi metto la foto dell'arancia fatta dai mei cari amici "i cuochi di carta" che approfitto per salutare.


E' tutto per oggi, a domani.

2 commenti:

Luca and Sabrina ha detto...

Gli impegni sono tanti, stiamo già provvedendo a controllare gli addobbi, comprato un nuovo albero perchè il vecchio si era rotto, qualche altra pallina non ce la faremo mancare e forse l'albero lo faremo anche prima dell'8!
Con l'aiuto di Alice Ginevra che mi passava i chiodi di garofano, ho realizzato la stessa arancia profumata, legata con un nastrino marron e appesa accanto al termosifone.
Bacioni e buona settimana
Sabrina&Luca

marinella ha detto...

Bravissima Sabrina, sono certa che avrai già la casa profumatissima, non buttarla dopo le feste mi raccomando mettila nell'armadio durerà almeno un anno.