mercoledì 11 gennaio 2012

CREMA AL WISKY NORMALE - E VERSIONE BIMBY

Questa è una versione casalinga della famosa crema al wisky, e devo dire che il risultato è parecchio gradevole.



Ho trovato in un sito inglese una ricetta i cui commenti erano parecchio lusinghieri e mi sono buttata, naturalmente con qualche ritocco

Ingredienti per un po' meno di 3 litri di crema al wisky

1 bottiglia di wisky (possibilmente irlandese) io ho usato un wisky comune, (l'importante è non scegliere un prodotto troppo torbato)
250 - 300 gr di cioccolato al latte di buona qualità o un misto di latte e amaro
almeno 2 lattine di latte concentrato zuccherato (meglio averne 3 o una da 1 kg)
2 lattine di latte concentrato non zuccherato (questo è più difficile da reperire, io lo trovo nei negozi di prodotti etnici)
560 gr. di "heavy cream" (io ho usato della semplice panna da montare)
1 cucchiaino di caffè solubile biologico
1 pizzico di sale
1 pizzico di vaniglia naturale in polvere


Procedimento
La ricetta originale dice di sciogliere il cioccolato in un pochino di wisky, ma a me non sembrava una buona idea scaldare il wisky, per non far evaporare l'alcool.
Quindi ho messo in un tegamino la panna da cucina e il latte concentrato zuccherato e li ho fatti scaldare, ho poi aggiunto il cioccolato tagliato a pezzetti e ho mescolato bene fino a farlo sciogliere completamente. Aggiungere anche il caffè in polvere il sale e la vaniglia.
Travasare il tutto in un contenitore capiente (deve poter contenere almeno 2,5 litri) e ho aggiunto il latte concentrato non zuccherato mescolando molto bene.
Ho lasciato intiepidire (si deve poter mettere un dito dentro senza scottarsi) e ho finalmente unito il wisky, sempre mescolando bene.

Fatto, basta imbottigliare etichettare e mettere in un luogo fresco.

Si consuma freddo, e la ricetta originale diceva di lasciarlo riposare almeno un mese prima di assaggiare. Quest'ultima cosa è mooolto difficile da fare, perché è già buono appena fatto.
Se volete provare a farlo, direi che questa è la stagione migliore, visto che si può tenere facilmente al fresco anche sul balcone, inoltre non è a mio parere un prodotto tipicamente estivo.
La gradazione alcolica finale è abbastanza debole, visto che il wisky all'origine fa 40 gradi, se lo si diluisce fino ad ottenere 2,5 litri, si arriva a poco più di 10 gradi.

VERSIONE BIMBY

Mettere nel boccale le due lattine di latte condensato zuccherato (ca. 750 gr.) e la panna (460 gr), aggiungere ca. 300 gr di cioccolato a pezzi (io ho usato 100 gr di cioccolato al latte e il resto di cioccolato fondente). Avviare il bimby a 80 gradi per 15- 20  minuti velocità bassa (mescolamento).
Quando tutto il cioccolato è ben fuso, aggiungere un pizzico di sale, 1 di vaniglia naturale e il caffè solubile. Frullare bene per amalgamare il tutto. Aggiungere le 2 lattine di latte evaporato non zuccherato, frullare nuovamente aumentando la velocità in modo da essere sicuri che tutti gli ingredienti siano ben amalgamati. La temperatura a questo punto è abbastanza bassa, il boccale è pieno, travasare il tutto in una pentola capace o in una terrina che possa contenere anche la bottiglia di wisky. Aggiungere il wisky, mescolare molto bene filtrare e imbottigliare.

Nota: assaggiare, il sapore dolce varia in funzione del tipo di cioccolato usato, se avete usato cioccolato amaro potrebbe essere utile aumentare un po' la dose di latte condensato zuccherato fino ad 1 kg.  Nei negozi di prodotti etnici si trovano scatole di latte condensato zuccherato da 1 kg che costano un po' meno che prendere le scatole singole. Quindi una volta assaggiato, se vi sembra poco dolce non esitate ad aumentare la dose di latte concentrato.


3 commenti:

Anonimo ha detto...

assaggiata: squisita! e dire che a me il wisky non piace... COMPLIMENTI !!!
GIULIO - Lissone - Monza e Brianza

marinella ha detto...

Grazie per l'apprezzamento Giulio, a presto

Patrizia ha detto...

caspiterina!!! purtroppo in questo periodo non posso bere alcolici ma....sta ricettina me la metto via !!! troppo buono!!!!