domenica 24 gennaio 2010

Lampadine a basso consumo

Ho già parlato di lampadine a basso consumo, ma ho pensato di tradurvi un articoletto apparso in una delle mie riviste preferite "Quelle Santé" del mese di gennaio 2010.

Credo che sia utile che questo genere di cose si sappia.

"Cielo, ho rotto una lampadina a basso consumo!

Rompere una lampadina a basso consumo non porta la felicità, e può decisamente portare sfortuna.
Perché il mercurio che viene rilasciato è altamente tossico e può provocare, tra l'altro, emicranie, vertigini, problemi di udito, diminuzione della visione, disordini neurologici irreversibili. Ma anche dei deficit al sistema immunitario e cardiovascolare...
Delle precauzioni sono d'obbligo. Prima di tutto, aerare la stanza aprendo le finestre ed evacuando i luoghi per 15 minuti prima di procedere alla pulizia. Non usare l'aspira polvere per evitare di spandere il mercurio nella stanza e per non contaminare l'apparecchio.
Infilate dei guanti e procedete a raccogliere i cocci e a pulire la zona del misfatto, poi mettete il tutto in un contenitore ermetico. Come per le lampade usate, i cocci andrebbero portati in un'isola ecologica. E soprattutto occorre continuare ad areare i luoghi per alcune ore."

5 commenti:

cassandrina ha detto...

Utilissimi consigli, non che l'ignoranza sia una scusa, anzi, ma personalmente ero all'oscuro di tutto .....ricorderò i tuoi suggerimenti1

Un abbraccio


Fabiana

valverde ha detto...

il santuomo me lo aveva spiegato e alla fine nonostante il pregio del basso consumo la pericolosità delle lampadine nuove è tale che non so se il "gioco"ha valso la candela!e scusate il bisticcio di parole! fra l'altro potrebbe accadere per sfortuna anche di romperle mentre si montano o si svitano...e quindi bisognerebbe indossare i guanti anche per montarle che i vetri "irrorati" di mercurio sono molto pericolosi!;((
a noi qua a Bo è poi successo che dentro una plafoniera una di queste sedicenti lampadine sia scoppiata : la puzza infernale è durata giorni ..oltre a dover gettare tutta la plafoniera che era come bombardata!;((
per fortuna su al tugurio vado ancora a candele , proprio candele!;))
ciao val
p.s. grazie come sempre per il post , un bacione cara Marinella

Sybille ha detto...

...infatti,é quello che il nostro Centro Tutela Consumatori ripete da tempo, e la cosa mi ha fatto diventare antipatiche queste lampadine :(

adamus ha detto...

Grande Marinella..sempre attenta a tutto. Grazie della preziosa informazione. buona serata.

Gata da Plar - Mony ha detto...

Il bello, cara MariBella, è che per obbligarci a spendere meno in energia, stanno mettendo fuori legge quelle ad incandescenza...

dico io... preferisco pagare qualcosa di più sulla bolletta, stando attenta magari a sprechi inutili (come lasciare luci accese quando non servono) o fare belle inalazioni di mercurio... ?!!!???
Ma, soprattutto, come andranno smaltite ste lampadine dai centri di raccolta?! Che rischi correranno coloro che avranno a che farci per lavoro!???
Baci!