giovedì 18 gennaio 2018

TORTA DA COLAZIONE TUTTO COMPRESO

In realtà si tratta di una specie di Clafoutis, privo di zucchero aggiunto, che comprende frutta, verdura e proteine, quindi un pasto completo, oltretutto senza latticini, ne cereali, ne glutine.



Ingredienti per una teglia da 23-24 cm

6 uova bio (in alternativa 9 albumi)
2 mele bio (con o senza buccia a piacere, meglio con)
2 patate dolci arancioni (o 1 patata e un pezzo di zucca di pari volume)
¼ di cucchiaino di sale marino integrale o sale rosa
2 cucchiaini di cannella
3 cucchiaiate di uva passa bio o di cranberries o anche di mirtilli essiccati
3 cucchiaiate di noci (35 gr. ca.) spezzettate
2 cucchiai di ghee (o burro, o olio di cocco)
250 ml di latte di cocco denso (1 cup di quello per dolci)

Procedimento:

Sbucciare le patate dolci e/o il pezzo di zucca, tagliarle a fettine e poi a dadini (se usate anche la zucca tenerle separate).
A piacere sbucciare e detorsolare le mele e tagliarle a tocchetti (io le affetto con l’apposito detorsolatore, ottengo 8 fette che poi taglio a pezzetti) tenerle separate
Dare i torsoli al cane
Far fondere in una padella capiente il ghee o l’olio di cocco, versarci i dadini di patata dolce e farli cuocere per ca. 5 minuti a fiamma media, non devono bruciare, eventualmente aggiungere poca acqua, unire quindi la zucca e cuocere il tutto fino a che entrambe le verdure siano al dente ma cotte. 


Spegnere la fiamma, aggiungere nella padella le mele, le noci, l’uvetta (io cranberries), ho anche aggiunto un paio di cucchiaiate di zenzero candito tagliato a dadini per usarlo, ma è facoltativo.
A parte, in una terrina sbattere le uova, aggiungere il sale, la cannella, e il latte di cocco e sbattere molto bene il tutto.

Foderare una teglia con carta forno, unire le uova al composto di frutta e verdura, mescolare bene quindi versare il tutto nella teglia e infornare a 180 gradi per ca. 30 – 40 minuti, dipende dal forno.
E cotto quanto un coltello piantato dentro esce pulito.

Una volta sformato potrebbe esserci un po’ di liquido in superficie, verrà rapidamente riassorbito durante il raffreddamento.

Il risultato è un incrocio tra una torta e un dolce al cucchiaio, leggermente dolce, molto gradevole.



Note:
Volendo è possibile dolcificarlo con poco miele o zucchero di cocco
l’uvetta può essere sostituita con vari tipi di frutti rossi essiccati, si reidrateranno in cottura
E’ possibile aggiungere uno o due cucchiaiate di cacao crudo e volendo della vaniglia naturale, ma non eliminerei la cannella a meno che proprio non vi piaccia.
Le noci possono essere sostituite con qualsiasi tipo di frutta secca, vanno anche bene semi di zucca, pinoli, semi di girasole o pistacchi.
Per i più golosi è possibile aggiungere delle gocce di cioccolato amaro.
Per chi segue la FMD si usano solo gli albumi, si elimina la frutta secca e disidratata, volendo si può compensare, aggiungendo un po’ di xilitolo di betulla, la perdita zuccherina dell’uvetta, Naturalmente la patata dolce va cotta con acqua e non con olio.
Sempre per la FMD 1 porzione equivale ad 1 terzo per la f1



Nessun commento: