giovedì 11 gennaio 2018

COTTURA DELLA POLENTA NELLA INSTANT POT

Questo post è soprattutto come promemoria, la Polenta si cucina principalmente in inverno e da una volta all'altra rischio di dimenticare le dosi.




Polenta Taragna

La farina di polenta Taragna è un mix fatto di farina di mais e di farina di grano saraceno, in genere quasi il doppio di grano saraceno in confronto alla farina di mais, comunque si trova già mescolata nei principali punti vendita.
 
Ingredienti per almeno 6-8 porzioni

1 kg di farina di polenta taragna
4 litri di acqua
1 cucchiaio di sale
2 cucchiai di olio evo

Procedimento:

Portare l’acqua quasi a bollore, è possibile farlo sia con la funzione  sauté che in manual 5 minuti. Se si usa la funzione Manual, usare lo sfiato veloce, aprire la pentola, aggiungere il sale e l’olio quindi unire la farina a pioggia mescolando con una frusta. Il composto diventa leggermente denso, chiudere e avviare la pentola con la funzione manual 20 minuti. Alla fine del tempo lasciare passare in keep warm fino al momento di servire.

La polenta taragna si presta sia a condimenti a base di formaggi che a sughi a base di funghi e selvaggina.


Polenta Bramata

La farina di polenta bramata è una farina di mais macinata a grana grossa

Ingredienti per ca. 3-4 porzioni:

2 litri di acqua
500 gr scarsi di farina
1,5 cucchiaini di sale
2 cucchiai di olio EVO

Procedimento:

Portare a bollore l’acqua manual 5 minuti.
Spegnere e sfiatare
Aggiungere il sale e l’olio
Unire la farina mescolando con una frusta,
chiudere la pentola e avviare in manual 20 minuti.

 

Le dosi di acqua in rapporto alla farina sono uguali sia per la taragna che per la bramata, quindi sono propensa a dire che siano dosi adatte alla maggioranza delle farine di polenta in commercio, purché non siano a cottura rapida.

Nelle foto si può vedere la consistenza ottenuta dopo la cottura, inoltre nella prima foto si vede che la farina bramata attacca pochissimo al fondo della pentola, dopo poco si scolla completamente.
Nel caso della farina taragna, si attacca leggermente di più, ma senza mai bruciare e si scolla benissimo con un leggero ammollo, volendo anche con del latte.
 



2 commenti:

gaby ha detto...

Grazie. Sei stata chiarissima. E molto utile!

marinella ha detto...

Grazie a te per essere passata dalle mie parti Gaby