sabato 29 dicembre 2012

Continuamo con i piatti unici

Che ne dite di un bel piatto di Pizzoccheri?
Non sono solita cucinarli e ho fatto una piccola ricerca scoprendo che anche se sono un piatto tipico valtellinese, sono originari della lombardia, almeno così pare.
Si trovano già pronti secchi ma sono migliori preparati freschi.
L'alto contenuto di farina di grano saraceno (contengono anche un pochino di farina)  li rende un piatto Interessante come depurativo, magari andandoci piano con il formaggio.
Perfetto piatto unico.

Se li volete preparare a mano ecco come si fa:


Mescolate 100 gr di farina bianca con 400 gr di farina di grano saraceno e acqua q.b.,  lavorate l’impasto per circa 5 minuti.
Stendete la sfoglia fino a ottenere uno spessore di 2-3 millimetri con l’ausilio del mattarello. Ricavate dall’impasto delle fasce di 7-8 centimetri. Sovrapporre poi le fasce ottenute e tagliatele nuovamente nel senso della larghezza: ricaverete delle tagliatelle larghe circa 5 millimetri. 

Mettete a  bollire una pentola con acqua nella quale aggiungerte 200 gr di verze o di coste e 250 gr. di papate tagliate a tocchetti, cuocere per ca. 10 minuti, quindi versarci i pizzoccheri e cuocere per altri 5minuti.
Nel frattempo in una padella fate fondere 200 gr. di burro(magari anche un po' di meno) e soffriggeteci uno spicchio di aglio e alcune foglie di salvia.
Scolare pizzoccheri verza e patate, travasate il tutto in una terrina, e condite con il burro fuso filtrato una  bella grattugiata di grana e formaggio valtellinese a scaglie.

Suggerimenti: 
- riducendo il burro renderte il piatto molto più digeribile e leggero
- se quando scolate i pizzoccheri lasciate un po' di  verza e di patate nell'acqua, potrete usare quest'ultima per una gustosa minestra serale, basterà unirci una manciata di riso e condire con un filo di olio evo crudo.


1 commento:

Lia Faraone ha detto...

quanto sono buoni i pizzoccheri!
grazie per gli auguri che ricambio a te e famiglia
baci