giovedì 18 agosto 2016

BARETTE AI CEREALI GLUTEN FREE

Sto cercando di trovare delle ricette di barrette ai cereali che mi permettano di usare i fiocchi di avena che ho in abbondanza, ma voglio anche fare un prodotto senza glutine e a basso indice glicemico, cosa non semplice.

Sono arrivata a questa ricetta che mi permette anche di usare i barattoli di marmellata fatta in casa che abbondano in casa, visto che in genere ne usiamo un po' solo il fine settimana.



Ingredienti per una teglia 30 x 20 cm

1,5 cup di fiocchi di avena piccolini (150 gr ca.) o quelli grandi leggermente frullati per ridurre le dimensioni
1,5 cup di farina di grano saraceno (150 gr. ca.)
½ cup di zucchero di cocco (120 gr. ca:)
1 pizzico di sale
¾ di cup di olio di cocco (180 ml) oppure 180 gr di burro bio
¼ di cup di latte vegetale a scelta (io ho usato quello di nocciole)
1 barattolo di marmellata a basso tenore di zucchero, ( ho usato quella di albicocche allo xilitolo che ho fatto io)


Procedimento:

In una terrina capiente mescolare la farina con i fiocchi e lo zucchero di cocco, aggiungere il pizzico di sale e mescolare bene. Aggiungere l’olio di cocco o il burro ammorbidito e mescolare con le mani, come per fare il crumble, quando il burro è ben distribuito, aggiungere il latte vegetale e mescolare ulteriormente.



Imburrare o oliare la teglia, e distribuirci la metà abbondante del composto, premendo con le mani o col dorso di un cucchiaio e cercando di livellare il più possibile.

Distribuire a cucchiaiate il barattolo di marmellata sul composto e spalmarlo bene
spolverare la superficie con la seconda metà di composto farina e fiocchi, cercando di coprire tutta la marmellata, quindi premere delicatamente col dorso del cucchiaio per livellare senza far traboccare la marmellata.



Infornare a 180° per circa 40 minuti ca., controllare dopo 35, deve essere cotto dorato, se occorre prolungare la cottura, dipende dal forno e dal formato di teglia che avrete usato

Una volta sfornato, tagliare con un coltello dei rettangoli e lasciar raffreddare completamente prima di sformare. 



Vengono delle barrette sbriciolose, non sono collose come quando si usa il miele nell'impasto, ma stanno comunque in forma, probabilmente saranno ancora più compatte dopo esser passate in frigorifero per una notte.


Il sapore è variabile in funzione della marmellata utilizzata, e sicuramente saranno molto buone anche con una crema di nocciole al cioccolato fata in casa in modo da poter regolare il tenore di zucchero. 

Note:

- Per i celiaci è fondamentale usare fiocchi d'avena contrassegnati gluten free, per evitare i rischi di contaminazione
- Naturalmente è possibile usare lo xilitolo al posto dello zucchero di cocco il sapore sarebbe molto simile, si perde solo l'aroma di melassa

Dopo vari assaggi, ad integrazione di quanto sopra, vorrei aggiungere che conservate in frigorifero le barrette rimangono decisamente più compatte, in quanto sia l'olio di cocco che il burro sono solidi se freddi, inoltre se si vuole un prodotto leggermente meno friabile, potrebbe essere una buona idea aggiungere al composto mezza cup di albumi (circa 3) questo dovrebbe ridurre lo sbriciolamento.  Comunque il fatto di conservarle in frigorifero risolve molto, ma visto che la parte sopra non si può compattare come la parte sotto, quando si morde si fanno parecchie briciole e probabilmente l'aggiunta di albumi dovrebbe aiutare, ma non ho ancora provato.

.




2 commenti:

Fanny ha detto...

Grazie Marinella. Ci voglio provare. Ma invece dello zucchero di cocco posso usare l'xilitolo?

marinella ha detto...

Si certo che va bene, lo zucchero di cocco sarebbe F4, ma l'ho usato perchè da un sapore più di melassa al prodotto finale. tieni presente che sono parecchio friabili e magari conservale in frigorifero, in questo modo sono più compatte.