lunedì 13 giugno 2016

SIMIL MARMELLATA DI ALBICOCCA

Perchè Simil Marmellata? perchè si tratta di una versione alleggerita in zucchero che prevede di cuocere poco la frutta in modo da non concentrare gli zuccheri della frutta stessa.
Per fare questo occorre la pectina di frutta.  La pectina non è come si potrebbe pensare, un prodotto chimico, ma un derivato ottenuto dalla buccia degli agrumi e da altra frutta come le mele e le pere. Può anche essere fatta in casa, con un processo un po' laborioso, se vi incuriosisce il metodo, lo trovate qui spiegato.  Io in genere uso quella pronta perchè essendo predosata, è un po' più facile da quantificare.  In genere uso quella 3 a 1, cioè che prevede l'uso di 1 parte di zucchero per 3 di frutta.  Quindi 1/3 di zucchero in rapporto alla frutta.

Al posto dello zucchero uso lo xilitolo di betulla, e in genere ne uso anche un po' meno di 1/3, in questo modo dolcifico riducendo in modo consistente le calorie, al limite ci rimetto leggermente in gelificazione, oppure aumento un po' le dosi di pectina per compensare la parte mancante di zucchero.  Si tratta di fare un po' di prove e tutto dipende anche dal tipo di frutta, alcuni frutti sono nautalmente più ricchi di pectina e gelificheranno meglio di altri.  Mi è capitato di usare una doppia dose di pectina per gelificare usando pochissimo zucchero, e la 3:1 è quella più concentrata.


Ingredienti:

500 gr. ca. di albicocche ben mature pulite e snocciolate
1/2 bustina di Fruttapec 1:3
3 cucchiai colmi di xilitolo di betulla
il succo di 1 limone

Procedimento:

mettere tutti gli ingredienti in un tegamino, portare a bollore, abbassare la fiamma, e cuocere al massimo 10 minuti (anche meno) cercando di disfare le albicocche con una forchetta.

Lasciare raffreddare, invasare e conservare in frigorifero.



Se si desidera conservare questa marmellata per più tempo, conviene sterilizzare in acqua,  i barattoli sigillati, per almeno 20 minuti verificando che si formi bene il vuoto all'interno.

ATTENZIONE: Questo genere di marmellata contiene poco zucchero quindi non basta metterla a caldo nei vasetti e rigirarli in attesa che si formi il vuoto, occorre proprio sterilizzarli, se si vuole una conservazione lunga.
Ricetta adatta alla FMD F1, io in genere ne uso un paio di cucchiai a porzione e integro con altra frutta

Nessun commento: