mercoledì 6 aprile 2016

BISCOTTI MORBIDI DI COCCO AL CACAO

Sempre col principio del biscottone (credo che userò molto questo sistema) ecco i biscotti al cacao e gocce di cioccolato.

Sono molto buoni, ma come per il biscottone non si tratta di biscotti croccanti, appena sfornati sono al massimo della loro croccantezza (non sono paragonabili ai biscotti che scrocchiano), una volta raffreddati completamente, rimarranno un po' più morbidi.

Ingredienti:
1/2 cup di farina di cocco 
1/4 di cup di zucchero di cocco o in alternativa di xilitolo, 
1/4 di cucchiaino di bicarbonato
1/4 di cucchiaino di sale
3 uova grandi biologiche
1/4 di cup di olio di cocco sciolto e raffreddato (non deve più essere bollente ma deve essere liquido)
1/4 di cup (un cucchiaio molto colmo) di cacao crudo
1/2 cucchiaino di vaniglia naturale in polvere o estratto naturale
1/4 cup di fave di cacao spezzettate o in alternativa di gocce di cioccolato amaro 
1/4 di cup di latte di nocciole (o altro latte vegetale a scelta non zuccherato)
Procedimento:
In una terrina mettere tutti gli ingredienti solidi setacciati (farina di cocco, zucchero, bicarbonato, sale, cacao) e mescolarli bene 
In una ciotola, sbattere le uova, unire l'olio di cocco liquido e sbattere bene.
Unire il composto di uova e cocco con gli ingredienti secchi, mescolando con un cucchiaio, noterete che diventa abbastanza compatto, man mano che la farina di cocco assorbe il liquido, a questo punto integrare con il latte prescelto, io ho usato quello di nocciole perché era quello che avevo pronto, la dose l'ho fatta a occhio ma era circa 1/4 di cup, dobbiamo ottenere un impasto malleabile ma non eccessivamente morbido. Aggiungere le fave di cioccolato spezzettate o le gocce di cioccolato amaro
amalgamarle il più possibile all'impasto.

Foderare una teglia di carta forno, (con queste dosi otterremo uno strato più o meno grande come un foglio A4, forse appena più largo, quindi se lo avete potete usare benissimo un fornetto, vi eviterete di scaldare il forno grande) stendere l'impasto con le mani cercando di livellarlo al meglio e di avere dei bordi il meno frastagliati possibile. Infornare a 180° per circa 25-30 minuti.  Essendoci il cacao è difficile regolarsi con la colorazione, ma si noterà se la cottura è sufficiente da come risultano i bordi, occorre cercare di ottenere un biscottone ben cotto e abbastanza asciutto visto che una volta freddi perdono croccantezza.
Una volta cotto il biscottone, sfornarlo e tagliarlo con un coltello affilato, lasciar raffreddare completamente prima di servire, comunque sono ottimi anche da tiepidi. Visti i tempi complessivi di preparazione sono biscotti fattibili anche all'ultimo momento. Con questa dose otterremo circa 15 biscotti)



Per chi segue la FMD, questa ricetta va bene per una F3 o F4 in funzione della scelta degli ingredienti.
La farina di cocco è molto saziante quindi difficilmente si mangeranno molti biscotti, con queste dosi sarebbero circa 4 porzioni ma, a mio parere, si prestano bene anche per 8 porzioni, diciamo  2 biscotti a porzione.  Il vantaggio della farina di cocco è che da un senso di sazietà per lungo tempo.

Note:
La farina di cocco che uso è quella sgrassata, non il cocco grattugiato, quindi permette di fare dei biscotti con una dose di grasso abbastanza contenuta alla fine. In teoria si tratta solo di fibra, ma è difficile capire quanto sgrassata sia questa farina.  Occorre sapere che la farina di cocco è il residuo ottenuto dopo aver estratto il latte e l'olio di cocco, quindi se è stato fatto un buon lavoro avremo una farina molto sgrassata.
Lo zucchero di cocco è uno zucchero con un indice glicemico molto più basso di quello dello zucchero integrale, quindi risulta una buona scelta, tuttavia occorre sempre ricordare che contiene lo stesso quantitativo di fruttosio dello zucchero di canna o dello zucchero bianco, quindi va comunque usato con parsimonia. Il fruttosio viene assorbito dal fegato e trasformato in trigliceridi, incide sul colesterolo cattivo (LDL) e contribuisce al grasso viscerale.
Il cacao crudo è cacao che non viene tostato, all'apparenza ha un colore più chiaro del cacao amaro che siamo abituati ad usare, ma una volta utilizzato la differenza non è più percepibile, inoltre ha un sapore molto intenso e ne basta poco, ha un costo maggiore del cacao normale, ma rende tantissimo.

Nessun commento: