martedì 27 marzo 2012

Il Ministero informa dei gravi pericoli della camomilla e dei semi di finocchio

Copio ed incollo dal Sito di Erosalus (il sito dedicato alla salute del gruppo del Dott. Speciani)

Con perfetto tempismo il Ministero della Salute ha reso pubblico ieri un documento messo a punto dalla commissione unica per la dietetica e la nutrizione.
La ripresa giornalistica del documento (citiamo Repubblica.it) mette l'accenno sulla inutilità dei prodotti naturali, perché secondo il Ministero, non sarebbero curativi, altrimenti sarebbero farmaci. Il Ministero infatti, dimostrando di agire forse maggiormente come Ministero dei Farmaci che della Salute, ritiene che la cura delle malattie possa solo essere farmacologica.
In questo pensiero sta il vero problema, e questo tipo di messaggio ci aiuta a capire perché forse tra poco ci troveremo a scambiare di contrabbando qualche tisana di camomilla presa per migliorare il sonno. Ammettiamolo: la Camomilla ci aiuta a digerire meglio e a prendere sonno, ma secondo il Ministero, o almeno secondo questo documento della commissione, i prodotti naturali e fitoterapici, gli integratori e le vitamine, non possono curare. Infatti signor Ministro, quello che il pubblico vuole è proprio che le sostanze naturali ci aiutino a recuperare il naturale e fisiologico riequilibrio.
Per me il recupero del riequilibrio è cura. Per il Ministero no, perché solo i farmaci possono curare. Bene: io credo che su questo tema avremo molto da discutere nei prossimi anni. Tra un po' vieteranno il minestrone della nonna, per gli eccessivi effetti salutari.
Continuando di questo passo tra un po' dovremo scambiarci qualche fiore di Camomilla in modo illegale, perché nessuno ci riconoscerà la possibilità di una detenzione per uso personale. Verremo arrestati per possesso illegale di semi di finocchio... Sembra una battuta, ma non siamo molto lontani da questa ipotetica realtà.
Per non parlare delle Vitamine, che hanno documentato e continuano a documentare importanti effetti positivi, ma che aiutando solo a ritrovare il benessere fisiologico, evidentemente, secondo il Ministero, possono essere solo pericolose e consigliate solo dal medico.
Invece in farmacia sono in libera vendita i protettori gastrici Inibitori di Pompa Protonica (quelli che appartengono al gruppo di omeprazolo e lansoprazolo, per intenderci). Gli ultimi anni hanno evidenziato un numero incredibile di possibili effetti collaterali di questi farmaci, ma si è arrivati a lasciarli in libera vendita, perché non sia mai che una persona con il mal di stomaco possa ricercare un riequilibrio fisiologico della sua condizione. Meglio il farmaco (dice il Ministero), in vendita libera su semplice decisione del paziente. Che arrivando a casa butterà via i semi di finocchio che aveva comperato per aiutare il lattante a digerire meglio, e forse, preso dall'impeto del "fai da te" inizerà a somministrare farmaci ritenuti "innocui" perché farmaci.
Credo che sia necessario un cambio di paradigma. La salute non si misura solo con i farmaci ma con il benessere, ed il concetto di Medicina Integrata che mi ha insegnato mio padre è quello di potere usare tutto quello che si può usare, farmaci, integratori, infusi e vitamine, pur di arrivare ad un obiettivo unico che è il benessere della persona sofferente (o fisiologicamente squilibrata).
Rispetto alla possibile azione di educazione sanitaria per il pubblico, connessa con quel documento, si tratta purtroppo di un'altra ottima occasione sprecata.

Attilio Speciani

Allergologo e Immunologo Clinico

8 commenti:

Valentina ha detto...

Si dovrebbero solo vergognare...i rimedi naturali sarebbero tutti da (ri)scoprire, per limitare al minimo l'uso dei farmaci che, basta leggere un foglio illustrativo di qualsiasi medicinale, spesso hanno più effetti collaterali che benefici...io lo sto facendo da poco tempo, ma già ne vedo i benefici!!

marinella ha detto...

Cara Valentina, spero che chi si deve vergognaria sia il Ministero.
Convengo che farmaci in alcuni casi sono indispensabili, ma moltissime cose si possono benissimo gestire con un po' di buon senso e l'aiuto preziosissimo della natura. Grazie per il commento

valverde ha detto...

ciao cara, posso linkarti ? che proprio in questo periodo grazie alla cecità di alcuni medici ho fatto una cura che mi ha stroncato e solo grazie all'illuminazione di un altra dottoressa ( sarà un caso che sia un'omeopata? sono ironica, ovvio!) invece sono tornata a vita , sono migliorata in modo straordinario e il mio diabete è calato tanto... ma nessuno si era accorto di ciò che avevo realmente e del perchè peggioravo...mi facevano prendere "solo" chili di medicine!che avevano avuto un effetto devastante su di me...
;((
che tristezza...
e per fortuna sono qua a raccontarlo!
bacioni
val

marinella ha detto...

Val, sono nolto felice che tutto sia andato per il meglio, un caro abbraccio.

simonerizz ha detto...

siamo alle solite...il Governicchio Italiano pensa SEMPRE E COMUNQUE a tirare l'acqua al proprio mulino...e senza un briciolo di scrupoli!!
GRAN BEL BLOG!! complimenti

cielomiomarito ha detto...

Grazie per la segnalazione, questa me l'ero proprio persa (Si sta dando i numeri....)

Luca and Sabrina ha detto...

Dovrebbero solo vergognarsi, certo che sono pro-farmaci, considerato il business che c'è dietro!
Baciotti da Sabrina&Luca

Terry ha detto...

A dir poco vergognoso!!!! ...o sono ignoranti o gran speculatori!!!! Che altro bel pezzo d'Italia!