domenica 25 novembre 2007

Natale è alle porte

Questa potrebbe essere un'idea per un Meme di Natale.


In casa nostra quando arriviamo a fine novembre si inizia seriamente a pensare ai festeggiamenti di fine anno. Anche perchè dal primo dicembre in avanti ci sono anche i compleanni dell'architetto, proprio il primo dicembre, e della mia mammina il sei. Da li in avanti è tutta discesa. L'8 si fa l'albero ed eventuali festeggiamenti in ritardo come quest'anno, visto che il primo sarò alla seconda parte del corso di riflessologia on zon su, di seguito si va a rotta di collo a scontrarsi con il Natale.

Dico a scontrarsi perchè ogni anno mi sembra peggio, mi preparo in anticipo, mi organizzo, e alla fine il tempo non basta mai per fare tutto quello che avrei in mente.


Comunque in questi giorni, come di rito, si discute di quali ricette preparare, naturalmente non intendo cosa preparare solo a Natale, ma cosa preparare per tutto il periodo delle festività.

Il fatto è che in casa nostra ci sono delle tradizioni che ci piace rispettare, quindi ci sono dei piatti che sono ricorrenti durante il periodo natalizio.

La domanda di rito è: "cosa volete che prepari quest'anno per Natale?"

Le risposte sono quasi sempre le stesse:

- L'architetto: le frittelle di merluzzo

- La nonna: gli agnolotti

- Il pargolo : il tacchino ripieno

- Io, la nonna, la zia speranzosa, e qualche amica golosa: la torta rumena

- L'architetto : la lingua, l'anguilla in carpione....

Naturalmente intorno a tutto questo ci sono poi le ricette che desidero fare "per cambiare" e per variare un po', ma in verità sono solo ricette in aggiunta alle altre, perchè in casa nostra non è Natale senza questi piatti.

Quindi, pensavo di raccontarveli, uno ad uno, con le loro peculiarità, di alcuni ho già parlato in post precedenti, ma una spolveratina magari non vi dispiacerà, e poi se vi va, potreste raccontare anche voi quali sono le vostre tradizioni, culinarie e non, per le festività di fine anno.

Forse non si era capito, ma per me il Natale è la festa più importante dell'anno, la festa in cui ci si riunisce con gli amici e i famigliari, ci si ritrova per stare insieme, ci si scambiano regali, non necessariamente costosi o sfarzosi, ma pensati per le persone alle quali sono destinati, incartati con cura, infiocchettati, e deposti sotto l'albero man mano, in modo che col passare dei giorni il mucchio aumenti gradatamente.
E poi c'è l'Albero di Natale..... ma questo sarà oggetto di un meme a se, così potremmo se vi va fotografare i nostri alberi di natale, e mostrarceli a vicenda, che ne dite?


11 commenti:

paola ha detto...

Grazie Marinella, venendo a trovarti, trovo delle idéea per il pranzo di natale ! Per ora non so ancore che praparare...
Ciao e buona settimana
A presto
paola

Gata da plar ha detto...

Io ci sto! Mi piace questo "meme" di Natale! Appena riesco dedicherò anch'io un post all'argomento! :)
Anche l'idea dell'albero mi piace, infatti tutti gli anni gli faccio le foto e quest'anno avrò un motivo in più per farlo! :D
Un bacione!

marinella ha detto...

Grazie Cara, per lo zabaione devo tentare un esperimento con un vasetto, se si crea il vuoto sono a posto. Non ho la macchina del vuoto e alla fine il costo diventerebbe eccessivo. Per il meme di Natale, spero domani di riuscire ad inserire le prime ricette. oggi son alle prese con il dramma dei barattoli (per i miei sali aromatizzati) non trovo più il formato esagonale che usavo e che era così carino! Ma ne ho già messi in barattolo una parte e diventa bruttissimo abbinarli con altri di altre forme! La vetreria ne è sprovvista accidenti.
Anch'io faccio le foto al mio albero tutti gli anni, quando metto su il meme dell'albero metterò la foto dello scorso anno e poi quella di questo, pensa che ho comprato palle di vetro anche in Egitto. Baci a presto

CoCò ha detto...

Oh! Marinella anch'io mi preparo preparo e poi arriva il 24 senza accorgermene e senza che riesca a preparare tutto quanto mi ero promesa di fare. posterò sicuramente le miei preparazioni e verrò a vedere cosa fai tu di buono

paola dei gatti ha detto...

l'albero lo faccio per la gioia dei gatti e per la nostra nel vederli felici. di solito il pranzo lo prepara mio figlio, quest'anno però sarà all'estero per lavoro quindi... sta preparando e congelando per non trovare, al ritorno, la famiglia serminata dal pranzo di natale preparato dalla sottoscritta :P

marinella ha detto...

Pensa Paola che anni fa, quando ero in Senegal, avevamo avuto una cucciolata di gattini subito prima di Natale e avevamo fatto l'albero con una conifera locale che è un incrocio tra un pino e un salice piangente. Lo abbiamo dovuto smontare dopo 2 giorni perchè man mano che i gattini si arrampicavano le palline si sfracellavano al suolo in1000 pezzi, abbiamo dovuto intervenire per salvare il salvabile. Devo dire che avevano gradito moltissimo la palestra!

Alessia ha detto...

Tanti auguri all'Architetto ^-^

Anonimo ha detto...

Ciao Marinella sono alla ricerca di qualche piatto originale per Natale, penso che ti copierò la salsa allo zenzero per i gamberoni!!! mi hai incuriosito con la torta rumena , je suis très gourmande oltre che curiosa Bises Rosy

Paola dei gatti ha detto...

in effetti, io uso solo palline di plastica!" ho dei bellissimi ornamento di vetro soffiato dell'800, che erano di mio nonn, però li tengo sotto chiave in vetrinetta in una bella fruttiera di crisatallo

gatadaplar ha detto...

Ciao MariBella!
ho postato le foto dell'Albero di Natale, se vuoi passare a trovarmi! (sul blog delle "visioni" :D )
Un bacione e tanti auguroni!!!

dede ha detto...

dunque dunque, frequento poco i blog per cronica mancanza di tempo, ma architetto e torta rumena mi hanno creato una certa curiosità. discorso da continuare...