sabato 10 febbraio 2007

Le mie orchidee

Le orchidee mi sono sempre piaciute, ma come per tutti credo, non riuscivo a farle rifiorire.
Ho letto parecchio sull’argomento e, in effetti ci sono razze che in casa non rifioriscono quasi mai, occorre avere una serra e degli accorgimenti particolari. Un tipo tuttavia può dare dei risultati sorprendenti anche a un non esperto, si tratta della Phalaenopsis. Se ne trovano in tantissimi colori, sovente con il cuore di colore contrastante, non sono quelle frastagliate e molto sgargianti, ma quelle dai bordi più arrotondati, che crescono su un ramo sottile, ogni fiore raggiunge una dimensione di 10/12 cm.ca.
Avevo già un paio orchidee sparse per casa, ma per un compleanno di alcuni anni fa, mia madrina mi ha regalato una phalenopsis color porpora, una bella pianta con molti fiori e boccioli, che proveniva da un vivaio di Torre Pellice dove le piante sono trattate molto bene e che hanno generalmente un livello di sopravvivenza superiore alla media. Insomma, in mancanza di spazi migliori ho messo la nuova pianta sul davanzale della sala, che è esposto a ovest, con sotto il radiatore. E' una finestra che non apro quasi mai quindi niente correnti d’aria. Ci si è adattata molto bene, alla fine della fioritura ha messo altre foglie e dopo circa 3 mesi, sugli stessi rami di prima ma più avanti, sono riapparsi nuovi boccioli. Ero estasiata, ho spostato sul davanzale un’altra delle mie vecchie orchidee che non voleva saperne di rifiorire, e dopo un po’ di tempo anche quella si è mossa e poi ha iniziato a fiorire. Adesso tutte le orchidee di casa sono ammassate sullo stesso davanzale ed iniziano ad essere un po’ strette; ho 5 phalaenopsis adulte, 2 bebè e un’orchidea vaniglia che ho acquistato d’impulso ma non so se riuscirò mai a far fiorire. Dicevo che ho duee bebè, perché una di quelle bianche tempo fa, dove generalmente spuntano i boccioli ha prodotto 2 nuove piantine. Sembra che si tratti di un fenomono abbastanza raro e significa che si trovano proprio bene. Ho poi staccato le piantine quando sono state abbastanza grandi per poterlo fare e le ho messe in vaso. Adesso le osservo e attendo, quando saranno pronte spero che metteranno il primo ramo per far compagnia alle altre.
A proposito, la phalaenopsis porpora sta rifiorendo, sarà almeno la 5 o la sesta volta, quella che aveva fatto i bebè ha messo un bellissimo ramo nuovo sul quale sono spuntati dei bei fiori bianchi, ne ho una bianca dal cuore porpora in piena fioritura, e una che si chiama lemon candy (gialla chiara con un reticolato rosso) che che ha appena iniziato la sua seconda fioritura. L’orchidea vaniglia non fiorisce ancora ma cresce in modo preoccupante, è una rampicante e mi sto chiedendo come fare per dargli un supporto adeguato.
Questa è la storia, in un prossimo post, oltre a queste foto spero di potervi mostrare la "Lemon Candy" e Vi darò anche qualche piccolo consiglio per aiutarvi a farle rifiorire.

2 commenti:

mammafelice ha detto...

Lo scrivo nel primo, perchè me le sono guardate tutte!!! Adoro le orchidee, anche se mi batti, io ne ho solo 4...
P.S. c'entra nulla, ma il corso di Naturopatia che segui è quello di Lanza? Io ci sto facendo un pensierino... Mi racconti???
ciao :)

marinella ha detto...

Nei prossimi giorni metto le foto delle mie nuove "bambine" ormai sono arrivata a 12 di cui 8 fiorite in questo momento, le ultime 2 più recenti sono bellissime.
In effetti si, vado alla scuola di Lanza, e ci va anche mio figlio.
Io mi ci trovo molto bene, è un'ottima scuola, nulla a che vedere con la Riza, i docenti sono veramente ottimi, da me alla voce i miei corsi, trovi commenti vari. Chiaro che quello è solo l'inizio di un percorso che secondo me durerà tutta la vita. Alcuni sono già molto approfonditi, altri lo sono meno, ma ti danno comunque una bella infarinatura e starà poi a te, se lo desideri, approfondire con altri corsi che loro mettono a disposizione (o anche in altri posti)insomma, sono convinta che sia veramente una delle migliori scuole del paese, ti prepara in modo da permetterti di avere un livello riconosciuto sia in francia che in germania ed è piuttosto innovativa nel senso che stà molto più al passo con le scuole estere. Per fare un esempio, Riza, forse costa un pochino meno (non tanto) ma si studia in aula magna, senza prove pratiche, ed è tutto puntato sulla psicologia (cosa molto buona) ma non si vive di solo quello. Da noi è meglio registrare le lezioni, perchè le informazioni sono talmente tante che occorre non perdersi niente. Comunque, se vuoi altri chiarimenti, scrivimi, trovi la mail in alto a destra sulla prima pagina del blog. baci