lunedì 19 settembre 2016

CREMA DI RICOTTA ALLA POLPA DI GRANCHIO O GAMBERI

Volete una crema stuzzicante e sana da accompagnare a verdure crude o a crostini per l'aperitivo? Allora questa ricetta è quello che fa per voi.

Nasce da una versione più articolata che trovate qui  ma in questo caso l'ho semplificata molto, ed è comunque veramente sfiziosa.


Ingredienti per una tazza

250 gr. di ricotta di pecora (ben scolata) o di formaggio fresco tipo philadelphia
1 scatola di polpa di granchio sgocciolata e strizzata oppure 200 gr di gamberi argentini sgusciati
la parte verde di un cipollotto di tropea
1 peperoncino Thai privato di semi o con i semi se vi piace particolarmente piccante
1/2 cucchiaino di sale (o a piacere)
3 cucchiaiate colme di maionese fatta in casa
il succo di 1/2 limone



Procedimento:

Se usate i gamberi, scongelarli e farli saltare velocemente in padella con poco burro, non farli cuocere troppo, devono rimanere croccanti e non tipo polistirolo. Mettere il verde del cipollotto in un robot da cucina e tritarlo, aggiungere 8 gamberi e tritare anche quelli, unire il peperoncino privato del picciolo e dei semi, tritare, quindi aggiungere il formaggio prescelto. Frullare, aggiungere il sale, il succo di limone e la maionese, che serve a rendere il composto un po' più fluido. Frullare un'ultima volta, assaggiare regolare eventualmente di sale e di limone.  A parte tritare grossolanamente con un coltello 3 o 4 gamberi e unirli alla crema, così ci saranno anche dei pezzetti.  decorare con un gambero intero e mettere in frigo fino al momento di servire.
Servire accompagnato da crostini a  piacere.

Note:
  • Si conserva bene in frigorifero per almeno 3 gg. 
  • Se proprio non trovate la polpa di granchio potrete usare del surimi al granchio ma se avete problemi di glutine meglio evitare, anche il surimi non è il massimo
  • Il peperoncino Thai è ottimo, ma in alternativa potete usare anche del peperoncino macinato.  Io compro i peperoncini Thai dal mio fornitore di cibi esotici e li congelo in un sacchetto gelo, quando me ne serve uno lo prendo, lo incido, elimino i semi con un coltellino e lo uso subito, senza farlo scongelare, in genere sono lunghi circa 4 o 5 cm.

Nessun commento: