mercoledì 15 aprile 2015

SUGGERIMENTI UTILI QUANDO LA PERDITA DI PESO RALLENTA O SI BLOCCA

La maggiorparte delle persone che seguono una dieta, che sia quella del Supermetabolismo, o una dieta a basso tenore di carboidrati o anche una dieta Paleo, notano che riescono a perdere peso piu' facilmente, solo che dopo un certo tempo il corpo tende a livellarsi e si inizia a faticare a perdere peso.

Qui sotto vi metto una serie di suggerimenti utili per aiutare il corpo a perdere.

1) Evitare di mangiare tra le 3 e le 4 ore prima di andare a dormire (fatto salvo per delle verdure eventualmente) il motivo è che mangiando si stimola il metabolismo che attiva gli ormoni della crescita rendendo piu' difficile la perdita di peso.  Senza contare che l'organismo in riposo diventa un vero laboratorio chimico, il fegato deve detossificare, e inserire cibo che stimoli l'attività dello stomaco disturba tutto questo processo

2) Dormite, dormite molto! aiuta alla regolazione del cortisolo, e nel sonno l'organismo ha tempo per riposare e per ripararsi.

3) Gestite lo stress.  Fate tutto il possibile per mantenere i livelli di stress il piu' bassi possibile. Il cortisolo è l'ormone dello stress e influisce profondamente sul modo in cui il nostro organismo accede alle energie stoccate, quindi sulla scelta di metabolizzare zuccheri o grassi stoccati, sulla nostra risposta insulinica e sulla leptina (l'ormone dell'appetito).

4) Fate un sacco di  attività fisica a basso impatto: cose come camminare, yoga e nuoto che sono ottimi per abbassare lo stress, (non si tratta di bruciare calorie, ma di regolarizzare gli ormoni). Fate un po' di esercizi di resistenza come yoga, pilates, pesi senza eccessi.  Uno dei punti chiave qui è non eccedere con l'iperallenamento, cioè nel fare cose che risultino essere uno stress per l'organismo che porterebbero ad un aumento del cortisolo e di conseguenza a vanificare in parte i vostri sforzi.

5) Uscite. Il corpo ha bisogno di sole e di luce, l'esposizione al sole aiuta a ristabilire i ritmi circadiani e a regolare la risposta  surrenale e di conseguenza agisce sul cortisolo assieme ad un sacco di altri ormoni.  Se avete problemi a stare all'aperto, puo' essere utile valutare la vostra Vit. D. e prendere in considerazione una supplementazione.

6) Mangiate regolarmente. Lasciando un tempo sufficiente in cui non si mangia (come durante la notte).  Mantenere bassa l'assunzione di zuccheri aiuta a controllare l'appetito. Alcuni amano saltare un pasto per creare una carenza calorica ma questo puo' essere utile solo se i vostri livelli di stress sono molto sotto controllo (quindi dormire abbastanza e fare molto esercizio a basso impatto) diversamente molto meglio non saltare i pasti. E non dimenticate di bere!!!

7) Tenere bassi i carboidrati. Questo non vuol dire eliminarli i carboidrati sono importanti, occorre solo imparare a gestirli, preferendo quelli a minore impatto come la quinoa e in genere quelli privi di glutine. Questo aiuta anche a ridurre l'appetito e a regolarizzare l'insulita.  Tuttavia occorre sempre bilanciare il resto del pasto con proteine e tante verdure. In genere tenere bassi i carboidrati aiuta a non dover necessariamente essere troppo precisi con le altri componenti del pasto perche' è il corpo stesso a gestirsi.

8) Aumentare i carboidrati. Si lo so mi sto contraddicendo, occorre aumentarli nel senso di non usarne troppo pochi, come per esempio chi arriva da diete a bassissimo tenore di carboidrati. L'attività dell'insulina è importante per la conversione degli ormoni tiroidei T4 in T3, e visto che l'attività tiroidea agisce direttamente sul metabolismo, quindi inserire un po' di carboidrati è importante per stimolare la perdita di peso. E come sopra per stimolare il metabolismo e supportare la tiroide, serve molto sonno e attività fisica a basso impatto e cibi ricchi di iodio e di selenio come il pesce azzurro e anche le alghe.

9) Promuovere una sana digestione.  Se siete bloccati, ponetevi delle domande, valutate la vostra salute, siete sicuri di non aver raggiunto un peso che sia già ottimale per il vostro organismo? Forse è ora di iniziare a focalizzarsi su obiettivi a lunga scadenza e creare buone abitudini che vi permettano di mantenervi sani in buona salute e controllare il peso. Potreste aver bisogno di un supporto digestivo (enzimi digestivi), di integrare un po' di micronutrienti (vitamine e sali minerali), di agire sulla mucosa intestinale per ripararla e per ripopolare correttamente la flora batterica.  Tutte queste cose in genere una volta ristabilita una situazione ottimale ci permettono di perdere ancora un po' se occorre.

10) Portare pazienza! Non fissatevi necessariamente sul peso, forse avete già raggiunto un peso ottimale per il vostro organismo, focalizzatevi su come vi sentite, siete energici? vi sentite in forma? felici? Se avete ancora qualche chilo da perdere e fate tutto correttamente, forse al vostro organismo serve ancora un po' di tempo per autoregolare i livelli ormonali e ripararsi, quando il corpo sarà pronto, allora riprenderete a perdere peso (a volte occorre anche qualche mese)




1 commento:

Fanny ha detto...

Grazie Marinella, i tuoi consigli sono sempre molto utili. Io in effetti ormai sono ferma da diversi mesi, ma il mio livello di stress è sicuramente molto alto. Speriamo di riparare al più presto, perchè in realta ancora 5-6 kg secondo me ci sono tutti da togliere!