martedì 15 luglio 2014

Pollo shake and Bake

Oggi vi propongo una ricetta per cucinare il pollo come secondo piatto, il pollo Shake and Bake

Quando ero negli Stati Uniti (ormai secoli fa), si trovavano in commercio delle buste già pronte con impanature varie nelle quali far rotolare i pezzi di pollo da passare al forno, uso ancora questa tecnica ma naturalmente la panatura la preparo personalmente.


Ingredienti per l' impanatura:
pane pesto e corn flakes triturati in parti uguali,
2 cucchiaiate di semi di sesamo,
un cucchiaio di fiocchi di cipolla disidratata,
un cucchiaio di senape in polvere,
un pizzico di aglio in polvere (opzionale),
sale, pepe, un cucchiaio di Herbes de provence.

A parte, uno o due uova a seconda del quantitativo di pezzi di pollo che contate preparare, un pochino di latte.

Pollo in pezzi con la pelle (io ho usato delle sovra cosce)

Procedimento:

Mettere in una busta di plastica tutti gli ingredienti della panatura , chiudere il sacchetto con una mano lasciandoci all'interno aria sufficiente, e agitare per mescolare bene gli ingredienti.


Sbattere le uova con il latte e passarci i pezzi di pollo uno ad uno, mettere 2 o 3 pezzi di pollo alla volta nel sacchetto, gonfiarlo leggermente e chiudere il sacchetto strizzandolo con una mano, poi scekerare bene in modo che i pezzi di pollo si rivestano bene del miscuglio di panatura.

Posizionare i pezzi impanati in una teglia da forno, con la pelle verso il basso. Procedere nuovamente così fino ad esaurimento dei pezzi di pollo.

Cuocere in forno caldo, i tempi di cottura variano in funzione del vostro forno e del quantitativo di pollo, meglio se li rigirate a metà cottura, devono diventare dorati e non troppo secchi, per verificare la cottura, pungeteli con una forchetta, deve uscire una goccia di liquido trasparente ma non insanguinato. In questo modo avrete del pollo croccante fuori e succoso dentro.


Se vi resta della panatura, legate il sacchetto e conservatela in frigorifero se contate usarla entro pochi giorni, oppure potete surgelarla. Io uso il sistema del sacchetto sia per infarinare che per impanare quasi tutto, si sporca molto meno ed è più veloce, inoltre generalmente i pezzi sono impanati molto meglio. Ottimo sistema anche per infarinare il pesce.

1 commento:

cincia del bosco ha detto...

Mi ricordo che ne avevi già parlato, non ho ancora provato questo metodo ma lo farò, sembra pratico e divertente. Quando leggo che si sporca meno i scappa un sorriso, mi immagino me in cucina col sacchetto che scoppia, ops!
saluti Su