martedì 15 luglio 2014

LA SALSA MESSICANA

La salsa messicana è una delle ricette di cucina messica online che si trovano piu' facilmente, ognuno ha la sua versione, si tratta di una salsa molto semplice da fare, che serve come accompagnamento di carne ma anche di hamburgher vegetali, o per condire piadine farcite.

Quella che vi propongo è una versione che si puo' fare sia normale che fermentata.  Che differenza c'è tra la versione normale e quella fermentata? Semplice la versione normale si fa al momento seguendo le indicazioni, invece quella fermentata puo' essere facilmente conservata in frigorifero per parecchio tempo, è ricca di enzimi probiotici e va ancora meglio alla salute.

Vediamo gli ingredienti:

1 cipolla media tritata (io preferisco usare cipolle rosse, ma tutte vanno bene)
2 grossi pomodori tagliati a pezzetti piccoli o frullati grossolanamente
1 peperone verde grande (ma va bene anche uno giallo, non uso il rosso per via del colore) 
1 o 2 peperoncini piccanti (dipende da quanto amate il piccante) (vanno bene sia rossi che verdi)
1 grosso spicchio di aglio tritato finemente
una manciata di coriandolo fresco (sostituibile con del prezzemolo se non amate l'aroma)
il succo di un limone e/o di un lime a piacere
2 cucchiaini di sale (se vi limitate a fare la salsa non fermentata)

Se invece scegliete la versione fermentata, si usa 1 o 2 cucchiaini di sale e 3 cucchiaiate di latticello (l'acquetta che si trova sopra uno yogurt naturale bio per esempio), 
oppure l'acqua recuperata quando si prepara lo tzazichi (facendo scolare lo yogurt in un panno per poi condirlo alla greca)
oppure ancora 3 cucchiaiate di kefir d'acqua.
In pratica serve un innesco per la fermentazione, chi prepara abitualmente verdure latto fermentate (tipo i cetriolini ogorki o cetriolini alla russa) potra' usare facilmente un cucchiaio di acqua di fermentazione.

Procedimento

Mescolare tutti gli ingredienti compreso il sale e il tipo di fermento prescelto (se lo usate)
se usate la salsa subito la mettete in un barattolo e la conservate in frigo fino all'uso, si tiene 3 o 4 gg.

Se andate per la versione fermentata, mettere la salsa in un barattolo tipo bormioli, premendo il composto in modo che rilasci un po' di liquido, idealmente le verdure devono essere ben coperte dal liquido che fuoriesce dalla verdura tritata e dal succo di limone, se occorre aggiungete un pochino di acqua, ma senza esagerare.  Non deve esserci verdura che galleggia, deve essere tutto ben coperto dal liquido (almeno un dito)

Coprire il barattolo con il tappo senza stringere, e lasciare il barattolo a temperatura ambiente per almeno 2 gg o piu', dovrete assaggiare dopo 2 gg per capire se vi piace il sapore o se preferite lasciarlo ancora un po'.  

Una volta raggiunto il sapore che vi piace, potete travasare la salsa in un contenitore definitivo, oppure semplicemente avvitare bene il barattolo e riporlo in frigorifero.  Questo rallenta il processo di fermentazione (la fermentazione genera un po' di bollicine, è normale), e la salsa si conserverà a lungo in frigorifero.  

Come ho detto sopra si usa in accompagnamento di carni e verdure, è molto gradevole e rinfrescante, inoltre estremamente leggera e dietetica e non contenendo olio si presta anche ad essere usata con la dieta del supermetabolismo o altre diete







Nessun commento: