giovedì 24 luglio 2014

LE ZUCCHINE IN CARPIONE DI MARINELLA

Anche se la stagione stenta, l'orto in qualche modo produce e ci dobbiamo ingegnare a trovare ricette a base di zucchine. Una delle piu' gettonate è questa:

 LE ZUCCHINE IN CARPIONE DI MARINELLA
(RICETTA PALEO E FMD- F3)


Tagliare le zucchine a tocchetti, cercado di avere misure simili, possono essere dadini, bastoncini o fettine a piacere.
Scaldare dell'olio EVO in una padella (coprire quasi il fondo della padella) con uno spicchio di aglio spaccato in metà e 3 foglioline di salvia per profumare l'olio. Quindi aggiungere le zucchine e farle rosolare bene senza cuocerle troppo, sono migliori se lasciate croccantine. Spolverare con sale marino integrale (è naturalmente aromatico e ricco di minerali).  Travasare le zucchine dall'olio di cottura, con un cucchiaio forato, in una pirofila o anche in un barattolo di vetro che abbia un coperchio.

Nel fondo di cottura aggiungere  un'altro spicchio di aglio, uno scalogno affettato sottile e altre 3 belle foglie di salvia, far rosolare leggermente, aggiungere un mezzo bicchiere di aceto di mele, mezzo bicchiere di vino bianco e il mio ingrediente segreto: 3 belle cucchiaiate di acidulato di umeboshi. In questo modo non ho aggiunto sale, l'acidulato è già abbastanza salato. Questa integrazione aggiunge molto profumo. Ho fatto sobbollire la preparazione per un paio di minuti per far evaporare l'alcol presente, poi ho assaggiato per verificare la salatura, deve essere saporito visto che deve salare anche tutte le zucchine, ma senza eccedere, quindi si puo' correggere aggiungendo poco vino bianco oppure altro acidulato, regolandosi un cucchiaino per volta. Versare il tutto sulle zucchine e lasciare raffreddare.  Coprire e mettere in frigorifero. 
Si conservano a lungo e sono perfette da trasportare in spiaggia o per un picnic.  Vanno bene sia come contorno che come antipasto.

Nessun commento: