domenica 4 luglio 2010

Ho fatto una scoperta interessante

So già che questo post susciterà parecchi commenti, ma devo proprio parlarne.

Alcuni mesi fa mi avevano parlato di uno speciale tipo di patch adesivo, che pare facesse miracoli, mi dicevano che si trattava di un prodotto innovativo americano, particolarmente interessante e dagli effetti stupefacenti.
Io sono scettica per natura, i miracoli mi puzzano di fregatura, ma visto che la fonte era attendibile, ho iniziato a cercare delle informazioni e a navigare in rete.
In effetti sembrava trattarsi di una cosa particolare, dalle caratteristiche veramente singolari, ma il dubbio rimaneva.
Ho lasciato decantare la cosa fino ad un paio di mesi fa, quando la stessa informazione mi arriva da altre fonti, e il tarlo ricomincia a rodermi.

Ormai ho imparato ad ascoltare i segnali, soprattutto quando mi arrivano da fonti diverse, e mi sono detta che se mi arrivavano queste informazioni da più parti, forse voleva dire che si trattava di un messaggio che io dovevo ascoltare.

I prodotti in oggetto sono dei un patch adesivi, non transdermici, che, secondo quello che mi dicevano avevano, a seconda del tipo di patch, la caratteristica di essere fortemente anti ossidanti, di aumentare considerevolmente le energie negli sportivi e non, e soprattutto, di riuscire ad alleviare il dolore in modo rapido e in alcuni casi di azzerarlo.
Potete quindi capire la fonte del mio scetticismo, tuttavia, visto che mi avevano detto che questi patch lavoravano sui punti di agopuntura, e che a me la medicina tradizionale cinese affascina da sempre, ho iniziato a cercare persone che mi potessero togliere i dubbi.

Uno dei dubbi più grossi che avevo era sulla struttura distributiva, avevo capito che si trattava di una struttura piramidale e la cosa non mi piaceva per niente.

Un corso di fitoterapia è stata l'occasione che mi ha permesso di incontrare delle persone che avevano già usato questo tipo di prodotti e di fare quindi le domande che mi premevano.
Prima di tutto, se funzionavano veramente come avevo sentito dire, e poi anche di avere dei chiarimenti sul tipo di distribuzione.
Sono stata rassicurata sulla validità dei prodotti, e mi hanno anche suggerito come è meglio usarli per garantire il successo, ma sopratutto mi hanno spiegato che non si trattava di una struttura piramidale, ma di marketing multy level (in realtà la differenza può sembrare minima per un profano).
Ma quello che mi premeva era il fatto di capire se, una volta entrata nel giro, avrei avuto pressioni per fare "produzione" oppure se avessi potuto semplicemente acquistare i prodotti che mi interessavano, per mio uso personale, senza problemi, col solo vantaggio di beneficiare di una riduzione di prezzo.
Sono stata rassicurata anche su questo punto, quindi ho deciso di sperimentare direttamente i dispositivi.

Mia mamma ha avuto non pochi problemi di salute, e anche se adesso è in fase di remissione, soffre di dolori cronici diffusi, che le rendono la vita veramente difficile. Era ormai sotto antidolorifici potenti da oltre 6 anni, ma non bastavano, inoltre ultimamente il suo intestino aveva iniziato a dare grossi problemi, tendendo a bloccarsi e a funzionare sempre meno.

La chemio e la radioterapia fatte 6 anni fa le hanno lasciato quello che lei chiama "la bocca amara"
e questo le faceva consumare caramelle alla menta a lunghezza di giornate, non vi dico dove stava andando la sua glicemia!
Ultimamente contiuava a ripetermi che si sentiva riarsa dentro, e questo indipendentemente da quanto bevesse. Era tutta secca dentro!
Io la seguo da diversi anni, facendole assumere integratori di vario tipo, per controbattere gli effetti collaterali dei farmaci, prendeva integratori per aiutare il fegato, ciclicamente magnesio e vitamine del gruppo B, e varie altre cose, ma ultimamente la situazione stava veramente diventando difficile da gestire e non ci capivo più niente. Il suo umore era diventato impossibile e i suoi dolori la stancavano e la usuravano.

Si capisce quindi la mia curiosità verso questi patch, dalle caratteristiche così particolari, che funzionavano senza dare al corpo nessun tipo di farmaco per via transdermica o per altra via.

Ho quindi acquistato un primo set di patch, e appena mi sono arrivati, ho iniziato a usare mia mamma come cavia.
Visto che quelli per il dolore sono i più spettacolari (solo perchè agiscono molto rapidamente) ho iniziato a provare quelli su di lei.
Le ho applicato il primo set sotto la pianta dei piedi, dato che nelle brochures allegate dicevano che in caso di dolori diffusi questo era un punto particolarmente interessante.
Dopo pochi minuti le ho chiesto come si sentiva... lei era perplessa, io ero speranzosa.... "Forse un pochino meglio" mi dice, poi ci pensa ancora un pochino su e mi dice che in effetti il dolore non era sparito ma che le sembrava di stare meglio.
A questo punto è scesa in giardino (non c'è verso di tenerla ferma). Dopo una mezz'oretta torna su e mi dice: "sai, non so se sia suggestione, ma sto meglio, e poi, non ho più la bocca amara"
Questo era sicuramente un segno interessante, anche se non era direttamente collegato al dolore, ma visto che i patch lavorano sull'energia, mi sembrava già buon segno. I suoi dolori
comunque andavano meglio (non erano scomparsi certo, ma il miglioramento era evidente)

Non vi dico la mia contentezza nel constatare che i patch funzionavano. Inoltre, visto che quelli per il dolore non sono curativi, ma solo dei sintomatici, il fatto di dimostrarle che i cerotti servivano, mi permetteva di convincerla ad usare quelli detossificanti, che alla lunga dovrebbero aiutare a ridurre la causa del dolore stesso.

Vi ho fatto tutto questo racconto perchè ormai è passato un mese e mezzo, ho avuto l'occasione di testare i patch su mia mamma (che tra l'altro nel frattempo a sospeso tutti i farmaci antidolorifici, il suo intestino sta funzionando perfettamente, non è più riarsa dentro, e si sente decisamente meglio), li ho usati sul consorte, che si sentiva confuso, con difficoltà di concentrazione ed affaticato, (adesso si sente molto meglio e me li chiede), li ho usati sul pargolo che era sotto esame (aiutandolo a mantenere la concentrazione), li sto usando anch'io per depurare l'organismo dalle tossine accumulate ecc.... E vi assicuro che funzionano in modo stupefacente.

Dimenticavo di dirvi che si tratta dei patch della Lifewave e che non si trovano in farmacia ma vanno richiesti ai distrubutori già iscritti, che vi potranno dire come fare ad ordinarli direttamente presso il produttore. Mi sembra superfluo dire che sono diventata anch'io un distributore.

2 commenti:

Lucia ha detto...

Cara Marinella,
sarei molto interessata ai patch... se sei un distributore come posso fare per ordinarli?
Grazie mille
Lucia

marinella ha detto...

Ciao Lucia, ti prego mandami una mail, trovi il mio indirizzo in alto a destra del blog, così magari ci parliamo in privato.