martedì 24 novembre 2009

Ho un nuovo giocattolo

Secondo me le cose succedono per un motivo. Lo stesso vale con le persone, quando si incontrano nuove persone non è praticamente mai per caso che incrociano la nostra strada, occorre solo stare attenti a sentire quello che hanno da dirci. Sarebbe un peccato scoprire queste cose troppo tardi.
Da alcuni anni a questa parte, cerco di fare attenzione alle coincidenze, alle casualità, e provo ad ascoltare (non mi riesce sempre), ma mi sono resa conto che questi esercizi servono ad aguzzare l'istinto.

Tutto questo divagare, solo per dire che visto che ho sempre la testa altrove, anche se amo cucinare mi ritrovo molto sovente col fare dei bei disastri e brucio un sacco di pentole, manici, ecc...
Le mie pentole iniziavano ad avere seriamente bisogno di una sostituzione. Inoltre stavo cercando un sistema di cottura che mi permettesse di cuocere a basse temperature, senza disperdere le caratteristiche nutritive e organolettiche dei cibi. Avevo pensato ad un "cuoci vapore" ma lo trovavo riduttivo, avevo anche pensato ad uno "slow cooker" pentola che cuoce molto lentamente, un po' come succede sulla stufa, ma sospetto che non sia un buon sistema per non disperdere i valori nutritivi. Poi una mia amica mi ha invitato ad una presentazione di pentole. Gli ho detto che sarei andata, ma che non era proprio il momento di fare acquisti, le mie finanze non sono esattamente in ottime condizioni in questo periodo (e non sono certo l'unica).
La presentazione è stata interessante, i cibi cotti al naturale, senza acqua, ne sale, ne grassi, avevano un buon sapore pieno e un bellissimo colore vivace. Naturalmente ero già conquistata.
Ma non era proprio il momento!....
Incredibilmente, proprio quando la rappresentante viene a trovarmi, una situazione che avevamo in ballo si è iniziata a sbloccare, niente di clamoroso, ma ho potuto prenotarmi le mie nuove pentole, anche se, naturalmente, le pagherò un po' per volta.

L'altro ieri mi sono vista recapitare 2 enormi scatoloni pieni di ogni sorta di tegame, una serie di ricettari e un sistema di sottovuoto spinto e adesso sto iniziando a sperimentare. Ho messo sotto vuoto tutto quello che potevo (io la pasta la compro in confezioni da 5 kg) e adesso sto iniziando ad usare le pentole. Ho fatto una frittata che si è finita di cuocere a fuoco spento e senza girarla, ho fatto arrostire un petto di pollo senza grassi e ho fatto cuocere i cavolfiori senza acqua e finalmente sono venuti al dente.

Interessante modo di cottura, si scalda la pentola, poi una volta che si porta il cibo alla temperatura prevista per la cottura, si spegne il gas, 10 - 15 minuti per le verdure, dai 15 minuti alla mezz'ora per la carne in funzione della pezzatura. Geniale! Si condisce a crudo a fine cottura.

Naturalmente possono essere anche usate come pentole normali. Inoltre per una come me che si dimentica anche come si chiama, c'è un aggeggio che si mette sul coperchio e che ti avverte quando la temperatura è raggiunta e che si può spegnere, serve anche da timer e da sveglia.

Non mi resta che sperimentare per bene ora.

6 commenti:

Il folletto paciugo ha detto...

Le ho anche io.....:O)

Hai ragione le cose non capitano a caso...io stasera ho sentito il mio affittuario e mi ha detto che tra 6 mesi devo lasciare l'appartamento...ora mi sembra di non saper che fare ma confido nel positivo!!

Un abbraccio :O)

marinella ha detto...

Folletto, come ti trovi? io al momento sono molto contenta, vedremo poi man mano con l'uso. Vedrai che troverai una soluzione che risultarà essere migliore dell'attuale,è solo difficile affrontare il cambiamento.
Ciao un abbraccio.

ziamaina ha detto...

Se sono le pentole d'una casa tedesca il cui nome è un acronimo (credo) di tre lettere (una vocale e due consonanti), le ho anch'io da 15 anni: sono costose ma certamente un ottimo investimento, niente a che vedere con le penose imitazioni che si vedono e sentono anche in varie tv commerciali.
NON cucino quasi mai, visto che tale compito spetta al comproprietario, la cui madre aveva già acquistato una batteria completa quasi 30 anni fa. E sono ancora perfettamente funzionanti.
Ti sei fatta un ottimo regalo, specie per quanto riguarda la cucina sana. Una delle funzioni che adoro è cuocere la pasta a fuoco spento, una genialata per chi non ha tempo di stare a seguire la pentola che bolle!
Folletto non sono ottimista come Marinella, ma un augurio ed un abbraccio te li do volentieri.

marinella ha detto...

Si si, Ziamaina, sono quelle, e in effetti per me sono molto comode, soprattutto che adesso c'è un timer sonoro che ti avverte quando la pentola raggiunge la temperatura desiderata, quindi non devo stare a controllare e posso fare altro.
Naturalmente se voglio usarle per ricette speciali o tradizionali, ci dedico il tempo necessario e non faccio altro, ma solitamente faccio almeno 3 cose insieme, quindi viva il timer sonoro che segue la cottura.

Gatadaplar ha detto...

e no! un momento! voglio vedere quelle pentole!!! ^____^
puoi postare le foto? :P
Un bacione!

marinella ha detto...

Monia, sono le pentole AMC se lo digiti su google le trovi, sono molto belle, in acciaio chirurgico, ma anche moooolto care. comunque devo dire che mi trovo anche molto bene. baci