martedì 11 marzo 2008

Cosa Cucinerete per Pasqua?

Io ci sto ancora pensando, ma so cosa non cucinerò, Agnello! Continuo nella mia battaglia di boicottaggio degli animali allevati e trasportati malamente. Poi sono così carini con i loro musetti che è un delitto ammazzarli, sono così piccini.
In compenso potrei pensare di preparare qualche dolcetto a forma di agnello, ho proprio una forma che devo provare ad utilizzare, se mi viene vi mostrerò il risultato.

8 commenti:

nataraja ha detto...

Ciao Marinella !! piacere , interessante il tuo blog ... penso che ti seguirò nell'idea di pasqua!!d

paola ha detto...

Ciao Marinella. Non so ancora cosa faro' per pasqua ?!
a presto Paola

Lory ha detto...

Io nn ci penso proprio,già nn mangio carne,figuriamoci un povero agnellino ;-(
Di sicuro pesce,tanto l'agnello qui nn piace ;-)

marinella ha detto...

Stavo pensando a del pesce anche io in effetti Lory, baci

Mikamarlez ha detto...

Ciao Marinella,ho appena scoperto il tuo blog ed è meraviglioso, giuro..anch'io non mangio più carne, da pochissimo per la verità, e il pensiero di Pasqua mi devasta perché nella mia famiglia (soprattutto per zii e cugini con cui ci riuniamo) la carne è vista tipo oggetto sacro. E' stato del tutto inutile provare a spiegare i benefici del vegetarismo, come parlare al vento, eppure sono persone intelligenti e preparate..per Pasqua io preparerò delle lasagne al pesto (solo per me, suppongo) e verdure fritte...e grazie alla tua idea anche biscotti a forma di agnellino...un abbraccio e tanto piacere.Lety

marinella ha detto...

Ciao Lety, ben arrivata dalle mie parti. In realtà io non sono vegetariana, e credo che sarà difficile che lo diventi, tuttavia, occorre limitare l'uso della carne, e sopratutto usare carne proveniente da animali allevati a terra, in modo naturale, senza mangimi industriali. Animali che vivono la loro vita in modo corretto e che non soffrono ne prima ne durante la macellazione. Insomma un pò come quando vivevano liberi. Inoltre è stato dimostrato che la carne provenienti da animali che hanno sofferto è nociva. Uno dei motivi è che l'animale che soffre prima e al momento della morte, è carico di adrenalina, questa passa da loro a noi con il consumo, in questo modo di possono spiegare molti fenomeni di agressività e varie altre disfunzioni. Quindi occorre pretendere che gli animali facciano una vita degna sia per il loro che per il nostro bene.
Grazie di essere passata.

Pupina ha detto...

Boicotto da anni l'agnello per lo stesso motivo indicato da te, ed è da diversi anni che a Pasqua si preparara la faraona ripiena (la fa nonna).
E' squisita, e non ci fa rimpiangere l'agnello nemmeno per un secondo.
Ciao

marinella ha detto...

Ciao Pupina, non esito a crederlo, mi piacce il pollame ripieno. Basta pensare allo scorso natale, generalmente preparo il tacchino ripieno, ma non ho trovato un tacchino degno di questo nome, in compenso ho trovato un pollone di oltre 4 kg, così ho farcito il pollone travestito da tacchino, era buonissimo. a presto