giovedì 20 luglio 2017

CAPONATA DI MELANZANE E PEPERONI ALLA MIA MANIERA

Ingredienti per una dose molto abbondante

2 melanzane grandi senza semi
3 peperoni gialli carnosi
6-7 peperoni rossi Capriglio (o 3 peperoni rossi normali ma carnosi)
3 cipolle bianche
6-7 gambi di sedano
1 bicchiere di olio EVO (stimato)
Sale marino integrale q.b.
3 cucchiai di zucchero di cocco
½ bicchiere di aceto di mele
500 gr. ca. di pomodori da sugo, (io ho usato un misto di cuori di bue e di picadilly dell’orto)
Un barattolo di olive verdi snocciolate (dose a piacere, noi ne mettiamo parecchie)
1 grosso pugno di capperi dissalati
1 pugno di mandorle o di pinoli (io non ne avevo e ho usato degli anacardi)
1 pugno di uvetta ammollata (facoltativa, non l’ho messa)

Procedimento:

Tagliare le melanzane (io non le sbuccio) a fette e poi a dadini
Mettere i dadini in un colapasta spolverandoli con del sale e lasciar sgocciolare per almeno un paio di ore.
Tagliare i gambi di sedano a tocchetti, portare a bollore dell’acqua, sbollentare il sedano per una decina di minuti, spegnere e scolare
Pulire e tagliare i peperoni a tocchetti
In un tegame capiente, mettere un giro di olio EVO, aggiungere le melanzane e far dorare, devono cuocere e diventare color nocciola. Una volta cotte scolarle con un mestolo forato e tenere da parte.
Nello stesso tegame, mettere a cuocere i peperoni, se occorre aggiungere un filo di olio. Cuocere a fiamma moderata, devono diventare morbidi, non disfarsi e non bruciare. Mentre cuociono, pulire e tritare le cipolle e tagliare i pomodori a tocchetti. Togliere i peperoni e unirli alle melanzane.
Mettere nel tegame le cipolle, devono appassire e dorare leggermente, se occorre aggiungere un filo di olio, quando saranno morbide e ambrate, unire il sedano e far legare con le cipolle per qualche minuto. Aggiungere i pomodori a tocchetti e lasciar cuocere a fiamma media, deve crearsi un sugo piuttosto denso.
Aggiungere le melanzane e i peperoni, unire le olive, l’aceto, il sale, lo zucchero e mescolare bene. Aggiungere anche i capperi dissalati, le mandorle e se volete l’uvetta.
Portare ad ebollizione a fiamma bassa e cuocere per una decina di minuti, per legare bene il tutto.


A questo punto 3 possibilità:
- Si lascia intiepidire e si consuma tiepida o fredda, è migliore il giorno dopo, si conserva 2 o 3 gg in frigo.
- Si invasa a caldo come la marmellata, girando i barattoli sotto sopra per creare il vuoto, si lascia raffreddare completamente e si mette in frigorifero, in questo modo la caponata durerà almeno una settimana forse di più, ma va sempre tenuta in frigorifero nei barattoli sigillati, una volta aperti il prodotto va consumato velocemente.
- Una volta invasata, si sterilizzano i barattoli per almeno 40 minuti in bagno d’acqua, (i barattoli devono sobbollire per 40 minuti) poi si lasciano raffreddare completamente, si ripuliscono all’esterno, si verifica che il vuoto sia avvenuto controllando che il tappo sia convesso, e si ripongono in dispensa. Essendo una conserva che contiene sia sale che aceto e pomodori non ci sono rischi che si sviluppi il botulino se si sterilizzano bene i barattoli.

Nota: Con il lavoro che da per tagliare tutto a tocchetti, conviene non dimezzare la ricetta, che come dicevo è parecchio abbondante, ma essendo anche facilissima da conservare, volendo si può anche congelare, conviene farla una volta e averla pronta quando serve.  Dalla foto non si capisce bene, ma ho usato una pentola piuttosto larga e alta, e a fine cottura superava abbondantemente la metà della pentola. Saranno facilmente una ventina di porzioni (tutto dipende da quanta ne mangiate), ne avremo almeno una terrina da insalata di quelle grandi piena.

Nessun commento: