venerdì 14 agosto 2015

BASE PER CROSTATA SENZA GLUTINE

Sto continuando a sperimentare per ottenere una base per crostata che sia buona e in medesimo tempo senza glutine, adatta per esempio ad una cheese cake ma senza usare i biscotti sbriciolati.

Questa versione mi sembra interessante, viene una base sottile e resistente che puo' essere tagliata abbastanza facilmente e adatta sia ad una preparazione dolce che ad una salata.

Ingredienti per una crostata di piccole dimensioni: (circa 18 cm e con il bordo non molto alto)

1 cup di farina di mandorle (io la prendo in un negozio che vende per la grande distribuzione)
4 cucchiai di farina di cocco * (negozi bio o on line)
1 uovo intero bio
1/4 di cup di acqua
1 pizzico di sale

Mettere nel robot da cucina entrambe le farine, il sale e l'uovo e azionare l'apparecchio, unire l'acqua, azionare nuovamente, si creerà un impasto abbastanza consistente simile ad un impasto normale.
Estrarre il tutto dall'apparecchio, lasciarlo riposare almeno 10 minuti (serve a far si che la farina di cocco assorba l'umidità).
Stendere finemente con l'aiuto di un mattarello, mettendo l'impasto in mezzo a 2 fogli di carta forno, questo serve per evitare di far attaccare la pasta al mattarello.
Eliminare lo strato di carta superiore e trasferire quello di sotto nella teglia, usando le mani per sistemare bene i bordi, ritagliando dove è in eccesso e aggiungendo dove dovesse mancare.

In funzione del tipo di utilizzo che ne farete, procedete ad una cottura parziale o completa.
Se la crostata dovrà essere cotta nuovamente col ripieno, basterà precuocerla per una decina di minuti a 180°, quindi si farcisce e si ripassa in forno fino a cottura completa anche del contenuto.
Se contate usare la base farcita a freddo dovrete portare la base a completa cottura, circa 15 - 20 minuti in funzione del forno che usate, meglio sorvegliare il forno.

Io stendo la pasta piuttosto sottile, ma potrete decidere lo spessore a piacere, comunque anche molto sottile, sostiene bene il ripieno.




* NOTA: la farina di cocco che occorre per questa ricetta è farina di cocco sgrassata, in polvere fine, non è cocco rapé, si compra in alcuni negozi specializzati o in rete, costa abbastanza ma se ne usa poca, in quanto ha un alto potere assorbente, quindi alla fine ha una resa eccellente. Non contenendo glutine  non è adatta da sola a sostituire la farina di grano e non lievita.

Questa ricetta non prevede altri tipi di grassi in quanto la farina di mandorle ne contiene naturalmente, nel caso si usasse una farina di mandorle sgrassata (esiste) dovremmo aggiungere 1/4 di cup di olio di cocco alla ricetta (eliminando l'acqua).

Per la FMD queste dosi sono adatte a 2 porzioni.
Ricetta adatta anche alla Paleo 

 NOTA 2: E' possibile prodursi in casa la farina di cocco, partendo dal cocco rapé, in pratica, una volta usato il cocco rapé (grattugiato) per fare il latte di cocco, il residuo viene steso su un foglio di carta forno e fatto asciugare completamente in forno a bassa temperatura, o con un disidratatore, una volta completamente secco, si rompe a pezzettini e si frulla fino ad ottenere una farina sottile.

Nessun commento: