mercoledì 16 febbraio 2011

Come avere una pelle luminosa


Il post sull'idratazione già diceva molto, comunque riassumendo, la prima cosa da fare è bere una dose sufficiente di acqua, diciamo 8 bicchieri al gg., per idratare dall'interno, poi occorre idratare anche lo strato esterno, quello più secco e che si squama, visto che si tratta di cellule morte.
L'acqua andrà ad infilarsi un pochino tra le squamette, non ci possiamo illudere che si tratti di un'idratazione pazzesca, ma tutto fa.
L'altra cosa fondamentale è quella di evitare che la pelle ceda troppa della sua idratazione acquisita, l'acqua della pelle tende ad evaporare, ma non deve avvenire troppo velocemente, quindi dobbiamo intervenire proteggendo la pelle con delle buone creme, adatte al rispettivo tipo di pelle.

Adesso proviamo ad analizzare quali caratteristiche dovrebbe avere una buona crema idratante.

Come ho già detto in passato, una crema è fatta da una componente idrica e da una componente grassa, emulsionati insieme grazie ad un emulsionante appunto.

La parte idrica potrebbe andare dalla semplice acqua filtrata, ad un idrolato ottenuto per distillazione, oppure da un decotto di erbe, ecc....
La parte grassa, può essere del semplice olio di oliva extravergine, oppure tutta una serie di oli vari da scegliere in funzione delle loro caratteristiche specifiche, ma anche da grassi solidi quali il burro di cacao, l'olio di cocco, il burro di mango, il burro di Karité, il burro di avocado, per quanto riguarda le sostanze vegetali, ma si potrebbe anche usare dello strutto (anche se l'idea di spalmarmi una crema a base strutto mi attirapochissimo, roba da esquimesi).
Gli emulsionanti possono essere molto articolati, ma il più semplice è la cera d'api vergine, comunque ci sono moltissimi tipi di emulsionanti a base naturale, ma sono di più difficile reperibilità.
Questi 3 ingredienti, vanno quindi combinati tra di loro ed emulsionati a dovere, per ottenere la nostra crema base alla quale vanno poi aggiunti altri principi attivi per renderla ancora più performante.
Uno dei principi attivi più frequenti potrebbe essere il gel di aloe vera, ma i principi attivi possono essere veramente tantissimi, dagli oli essenziali all'acido ialuronico, agli estratti idroglicerinati di piante, per citarne solo alcuni ecc...

La cosa essenziale comunque è che si usino prodotti di origine naturale, meglio se bio, perchè questo garantisce anche il tipo di conservante che viene usato. Esistono pochissimi conservanti naturali e quindi si tende comunque ad usare conservanti di sintesi, ma nei prodotti biologici questi prodotti sono estremamente pochi e controllati, quindi a meno che non siate degli apprendisti stregoni come la sottoscritta, scegliete Bio.

Tornando alla nostra pelle, l'altra cosa da non sottovalutare, è la pulizia, nel senso che naturalmente la cute deve essere lavata, ma non bisogna usare prodotti troppo aggressivi che vadano a danneggiare il manto lipidico, i saponi solitamente tendono a portare via oltre allo sporco anche il leggero strato di grasso che previene appunto da disidratazione, quindi se lo togliamo dobbiamo ripristinarlo e questo discorso è valido per tutti, uomini, donne e bambini.

Come ho detto più sopra, la pelle squama naturalmente, quindi in superfice tende ad essere più secca e soprattutto più grigia. Le squamette vengono eliminate naturalmente, man mano, ma possiamo aiutare quest'operazione procedendo ad un leggero peeling una volta a settimana per far in modo da eliminarle più velocemente e tutte insieme (o quasi). Per fare questo, ci sono diversi prodotti in commercio che possono servire, ma possiamo anche approfittare di qualche ingrediente trovato nelle nostre cucine. Uno per tutti la farina di mandorle dolci, che basta impastare con un pochino di acqua e poi strofinare per bene su tutto il viso e collo. Il massaggio genererà il peeling, e l'olio di mandorla emulsionato con l'acqua andrà ad idratare il viso, basterà sciacquare per bene con acqua tiepida e il gioco è fatto, un velo di crema leggera e il vostro viso sarà splendente.

7 commenti:

Maddalena Sodo ha detto...

interessantissimo Marinella, grazie grazie....I tuoi post sono sempre interessanti e spesso li salvo per rileggerli nel tempo :)
Mi piacerebbe molto anche che dedicassi un post a come rinforzare il sistema immunitario nei bambini in modo naturale e senza schifezze...
Un abbraccio e grazie per le info che ci dai, sempre preziosissime
Milena e Riccardo :)

Elena Feltre ha detto...

Sempre molto interessanti e spiegati in modo semplice e pratico i tuoi post!
Sicuramente proverò il peeling con la farina di mandorle.
Grazie e Buon fine settimana.

adamus ha detto...

Sempre preziosi i Tuoi insegnamenti.
Buona giornata.

Feddy ha detto...

Io mi sono appena iscritta, ma già sono una tua fan sfegatata =) Mi piace moltissimo quello che scrivi e come lo scrivi. Davvero complimenti

marinella ha detto...

Grazie ragazzi di lasciami un segno del vostro passaggio, fa piacere sapere che quello che scrivo interessa Un abbraccio a tutti.

CioccoMamma ha detto...

quanti bei suggerimenti grazie

Strawberry ha detto...

Sono arrivtaa qui dal blog di Feddy...i tuoi post soo molto interessanti..e il nome dle tuo blog è carinissimo...ti followerizzo volentieri!! A presto! ^^