domenica 6 giugno 2010

Un po' di ricettine

Qualche giorno fa ho fatto una coppa di zuppa inglese, era parecchio che meditavo di prepararla e l'arrivo della fidanzata del pargolo per il fine settimana è stata proprio l'occasione giusta.

Gli ingredienti sono molto semplici (anche se non leggerissimi) e possono essere variati a piacere:

Alcune fette di colomba avanzata (ma vanno bene dei savoiardi o qualche avanzo di torta margherita.
Una confezione di mascarpone,
2 tuorli,
un bicchierino di marsala secco
150 gr. di zucchero
delle fragole mature
un liquore alla frutta (ho usato il mio liquore di ribes)poche fragoline di bosco (raccolte in giardino)
una manciata di pistacchi di Bronte

Ho usato una bella coppa larga che conterrà circa un litro e mezzo in volume.

Sul fondo ho messo uno strato di fette di colomba che ho bagnato con del liquore dolce, non troppo alcolico, mentre aspettavo che le fette si inzuppassero un pochino ho cominiciato a montare il mascarpone con lo zucchero e ho poi unito i tuorli uno ad uno e il bicchierino di marsala.
Ho usato questa crema per coprire il primo strato di colomba.Poi ho frullato circa 100 grammi di fragole con un paio di cucchiaiate di zucchero e ho aromatizzato con 5 gocce di olio essenziale di limone. Ho colato questo frullato sul primo strato di mascarpone.Ho fatto un nuovo strato di colomba ammorbidita con un pochino di liquore e ho ricoperto il tutto con la crema di mascarpone restante. Le fragoline di bosco e i pistacchi spezzettati sono serviti solo per la decorazione.Ecco il risultato:

Oggi invece ero in vena di stuzzichini aperitivi e ho preparato dei bicchierini di crema di peperone che sono piaciuti parecchio e una tapenade di alghe niente male da servire con dei crackers sottilissimi

La ricetta di questi bicchierini prevede:
4 peperoni rossi sbucciati, puliti e tagliati a quadretti, che vengono saltati in padella con uno spicchio di aglio e 2 cucchiai di olio EVO, dopo averli rosolati un pochino si aggiunge sale, e un cucchiaio di zucchero, si gira e poi si allunga il tutto con mezzo bicchiere di acqua.
Lasciare cuocere per una mezz'oretta, devono diventare teneri, eventualmente aggiungere altra acqua se la prima si evaporasse troppo in fretta.
Una volta cotti si frullano bene, si controlla il condimento, si aggiunge un pochino di olio e se occorre un paio di cucchiaiate di acqua e poi si versa la crema in bicchierini piccoli.
Si serve accompagnato da crackers, la ricetta originale prevedera crakers fatti in casa, io ho usato dei crackers acquistati, ma erano molto adatti. Ho messo anche dei piccoli cucchiaini.

Poi ho preparato la tapenade di alghe, so che può sembrare strano, ma è molto saporita e veramente gradevole.



Per questa ricetta servono : mezzo bicchiere di alghe miste in fiocchi, si trovano nei negozi di alimenti naturali, uno spicchio di aglio, 2 cucchiaiate ci cipollotti freschi tritati, un cucchiaio di capperi, il succo di un limone, sale e olio evo.

Per prima cosa occorre reidratare le alghe aggiungendoci qualche cucchiaio di acqua, ci vorranno circa 10 minuti, nel frattempo iniziate a tritare i cipollotti, l'aglio, i capperi in un tritatutto, aggiungere un pochino di olio e poi unire le alghe che avranno assorbito tutta l'acqua, frullare ancora un pochino per omogeneizzare il tutto, regolare eventualmente di sale, aggiungere il succo di limone e un altro pochino di olio ed è fatto. Io invece del sale e del limone ho usato del succo di umebosci, che essendo molto salato e ricco di acido citrico, sostituisce molto bene dando anche un po' di profumo alla tapenade.
Ho poi messo un bel cucchiaino di tapenade su crackers sottilissimi e croccanti (gli stessi di sopra) e sono stati serviti con l'aperitivo.

Questo invece è l'ultima pagnotta senza impasto che ho fatto, la foto è un pochino chiara,.
Come si vede è ben lievitata e la crosta si è addirittura spaccata, nella seconda foto si vede la pagnotta tagliata. Proprio buona!


14 commenti:

La Gaia Celiaca ha detto...

accidenti quante brelibatezze.
mi attrae particolarmente la simil.zuppa inglese... sarà che sono a dieta?

terry ha detto...

ma quante cose buone!!!!
la tapenade con le alghe..slur!!!!
la zuppona inglese... che spettacolo!!!!

ziamaina ha detto...

Conosco quei crackers, se non sbaglio sono le sfogliette di Marino ;-)
Belle ricette, anche se la zuppa inglese è decisamente troppo calorica per me, l'ultimo dolce che ho fatto era una cheesecake senza quell'odioso formaggio con il nome di città americana, ma con robiola e ricotta freschissime, scorza di limone siciliano non trattato e copertura con fragole (sempre siciliane). Buona!
Lo stuzzichino di peperoni mi fa molta voglia ma poi so già che mi torna su per ore :-(
Quello di alghe mi incuriosisce, magari prima o poi lo provo. Hai usato alghe miste, ho sempre trovato quelle singole, vanno bene lo stesso?
Infine, il pane: per ora uso sempre la mdp e mi trovo molto bene, soprattutto ora che è arrivato il caldo e accendere il forno sarebbe aggiungere sofferenza a quella che c'è già.
Buona giornata, saluti a Sibelius.

marinella ha detto...

Gaia, in effetti per la dieta questa zuppa inglese non sa da fa, calcola che in quella coppa c'è una confezione grossa di mascarpone! ma è sicuramente confortante, magari la lasciamo per gli avanzi di panettone, in inverno con il freddo è più scusabile. Ciao

marinella ha detto...

Terry la tapenade di alghe è una vera scoperta, ed è veramente gradevole. Ma ti assicuro che anche i bichierini di salsa di peperone sono andati a ruba, sono piccolini, apposta per gli aperitivi, contenevano circa 2 cucchai di preparato. Pensa che era da anni che volevo fare una zuppa inglese in coppa, ma mi mancava la coppa! quando l'ho trovata non ho resistito e malgrado la bomba calorica ho dovuto inaugurarla. Adesso cerco di trovare delle ricette meno ricche, magari con crema pasticcera, o crema inglese, infonto anche i budini sono molto buoni. Ciao Baci

marinella ha detto...

Si Maina, i sono proprio quelli i clackers, li ho scoperti di recente e trovo che vanno molto bene, anche se non sono bio, ma in mancanza di tempo sono praticissimi.
Per le alghe, io le trovo in mix, dicono che sono da insalata, andranno bene anche singole, ma devi mescolarne di vari tipi, nelle mie ci sono sia verdi che rosse che nere.
A Torino c'è la più grande bio bottega d'Italia (per il momento) quindi è facile trovare cose particolar.
Per quanto riguarda i peperoni, calcola che sono pelati, solitamente è la buccia che rinviene, inoltre la dose è molto ridotta e presa ad inizio pasto, quindi è molto probabile che sia più facile da digerire. Prova a farlo con un solo peperone, io con 4 ho fatto 8 bicchierini che contenevano circa 2 cucchiaiate di prodotto. Ciao

Zingiber ha detto...

Penso che questa proverò la cremina alle alghe.... vado matta sia per le alghe che per le cremine!!!!!
Un sorriso grande grande

graziella ha detto...

Quante cosine meravigliose hai creato!!!
Il pane è una meraviglia!!!

marinella ha detto...

Zingiber, le alghe sono una vera sorpresa, se pensi che quando le vedi in spiaggia fanno un pochino schifo, invece sono una meravigliosa fonte di minerali e sono buonissime, pensa che ho fatto assaggiare questa salsetta senza anticipare di cosa si trattava, e sono rimasti molto stupiti dal sapore. Sorrisi anche a te.

iozingiber ha detto...

Marinella, hai davvero ragione... le alghe che ti si attorcigliano alle gambe danno una sensazione schifosissima e poi invece... da mangiare sono una vera squisitezza! Io le ho provate tutte e poco per volta sto pubblicando ricette e proprietà sul mio blog con il tag "verdure di mare", ma la vera esperta di alghe è Montse Bradford, se ti interessa ho parlato di lei qui http://blog.libero.it/iozingiber/8799524.html
a presto!

Sara ha detto...

Mamma mia che fame...e pensare che sono a dieta.
Tra la zuppa inglese e il pane non saprei dove affondare le mie fauci.

marinella ha detto...

Sara, per la dieta niente zuppa inglese, ma il pane va bene, è bio, privo di grassi, e soddisfa molto di più di quello del panettiere. ciao

milena ha detto...

accipicchiolina...mi distraggo un attimo...e qui le abbuffate!!!!
grazie per queste meraviglie..
Milena

marinella ha detto...

Milena, è per spiazzare l'avversario! visto che ultimamente posto con scarsa regolarità, almeno vi metto sulla voglia di cose nuove.
Baci