domenica 9 gennaio 2011

Programma detox

Dopo i bagordi delle feste occorre iniziare a pensare a detossificare il nostro corpo, per fare questo uno dei sistemi ideali sono le tisane, perché obbligano a consumare molta più acqua e questo liquido in più, lava e si porta via le tossine.




Tisana depurativa generale:

Procuratevi in erboristeria un mix di erbe depurativo e drenante. Le piante ideali sono : l'ortica, la betulla, il tarassaco, l'olmaria, i gambi di ciliegia, la menta, foglie di ribes nero, di noce, di frassino, cicoria, fumaria, te verde.... Solitamente una cura depurativa fatta bene deve durare almeno 3 settimane. Per quando riguarda le dosi, nelle tisane il principio attivo è minimo quindi occorre usare dosi abbondanti, non credete a quelli che vi dicono che ne basta un pizzico a testa per ogni tazza, le tisane si dosano a cucchiaiate, ne occorre almeno un cucchiaio abbondante per ogni tazza e va assunta almeno 3 volte al gg. Potete pensare di farne un thermos da portare in ufficio, se non riuscite a evitare lo zucchero, pensate a procurarvi della stevia, si acquista su internet in Germania, o in Francia, dolcifica molto bene e non ha controindicazioni.

Tisana depurativa per la pelle:

Utile quado ci si ritrova con la pelle spenta e con i brufoletti.
Potete richiedere all'erborista un miscuglio adatto, solitamente le piante indicate sono: la viola tricolor, la bardana, la betulla, l'ortica, e la frangola.
Attenzione, se avete anche dei brufoletti, usando la bardana, all'inizio potreste notare un piccolo aumento della problematica, è normale perché la bardana in particolare è un drenante della pelle, questo vuol dire che tende a tirare fuori tutto quello che c'è sotto. Una volta eliminato il tutto la pelle torna come nuova.

Naturalmente occorre anche pensare a migliorare l'alimentazione e visto che siamo ancora in inverno, l'ideale è privilegiare le verdure invernali che fanno molto bene, questo è il periodo adatto a profittare dei minestroni di verdura, molto variati, magari evitando di eccedere con le patate e i legumi. Quindi via libera ai minestroni con il cavolo, i porri, le carote, le bietole, i broccoli, la zucca, i finocchi, la cipolla, potete mescolarli a piacimento, oppure variare sistematicamente, facendo dei bei passati di zucca e carote con zenzero, di cavolfiore e poca patata, di porri e patate (in questo abbinamento le patate sono assolutamente indicate), di cavolo rosso e rapa rossa, insomma ogni giorno un colore diverso.
Tutte queste verdure sono ottime per la salute e particolarmente depurative, pensate alle cipolle e ai porri che stimolano la diuresi.



Proviamo a fare un esempio di alimentazione ottimale.

E' vero che l'insalata non è esattamente di stagione a parte forse la valerianella, ma fortunatamente ormai si trova sempre, occorre iniziare tutti i pasti (magari non la colazione) con una porzione di verdura cruda, (insalata, carote grattugiate, finocchi o sedano in insalata con un po' di parmigiano, rapanelli, qualche falda di peperone giallo o rosso, meglio evitare il verde), pensate anche al pinzimonio.
Si prosegue a pranzo con una pasta o un riso integrali, pensare anche a qualche altro cereale, e ad una verdura cotta.
A cena sempre una piccola porzione di verdura cruda, la nostra minestra di verdura, che sazia, soddisfa, e riscalda, una porzione di proteine di qualità, meglio se pesce, o pollo o tacchino bio, e di nuovo una verdura cotta.

La frutta lontana dai pasti, ideale per merenda, ma anche a colazione, evitate i latticini al massimo (oltretutto in questo periodo anche la TV ci sta raccontando cose pessime al riguardo di tutto quello che deriva da alimenti di origine animale), se non riuscite a fare a meno del formaggio limitatevi ad una volta a settimana e preferite quello di capra.
In questo modo vi assicurate le 5 porzioni di verdura e frutta quotidiane.

E mi raccomando occorre abituarsi a bere, anche se non si sente sete, quando il corpo ci manda il segnale di sete, siamo già disidratati, non si deve arrivare a questo livello, occorre distribuire 8 bicchieri di acqua nella giornata, sistematicamente, portandosi dietro una bottiglia se è necessario. Ricordate che siamo per maggioranza acqua, il nostro cervello è acqua per il 60%, se non beviamo abbastanza, siamo meno lucidi, e la memoria diminuisce.

La colazione non deve mai essere saltata, è il pasto più importante (ma quanti siamo a farla come si deve?, io per prima faccio molta fatica a farla bene).Occorre applicarci un pochino.
So che è insolito per noi italiani, ma pensare ad un bel porridge potrebbe essere una buona idea almeno per un paio di volte a settimana, sotto vi metto qualche indicazione.
La frutta al mattino va molto bene, per chi è di corsa potrebbe essere utile un bel frullato a base di latte vegetale (riso, avena, soia,) mele, banana, della frutta rossa surgelata, del kiwi, occorre variare il più possibile, certo meglio se non ci riduciamo ad un frullato gelido, questa non è la stagione adatta. Un pizzico di organizzazione ci può venire in contro, basta preparare la frutta a pezzi in un contenitore sotto vuoto, in modo da doverla solo versare nel frullatore e aggiuntere il latte vegetale e un pizzico di vaniglia naturale per dare quella sensazione di dolcezza senza aggiungere zucchero, si possono anche aggiungere qualche noce o mandorla in modo da rendere il frullato una colazione bilanciata.
Il succo d'arancia a digiuno non è la cosa migliore soprattutto se si è particolarmente asciutti, solitamente le persone magre e longilinee tendono ad essere più facilmente demineralizzate, un problema meno frequente nelle persone di corporatura più massiccia. Ottime comunque le spremute a metà mattinata o a colazione se la nostra corporatura lo consente, bene anche un prodotto da forno, ma deve essere integrale, magari contenente della frutta secca, accompagnato da un te verde o da una tisana specifica per la colazione, se ne trovano moltissime nei negozi di prodotti naturali.
Inoltre a colazione occorre pensare ad inserire sempre una frazione proteica, che può essere appunto il latte vegetale, oppure della frutta secca come mandorle, noci, anacardi, ecc..., ogni tanto va bene anche una ricottina bio, oppure di capra, ma pensate anche ad un uovo alla coque o sodo.
Questa frazione proteica serve a nutrirci e a non farci venire i crampi da fame troppo presto nella mattinata.
Torniamo al porridge, si tratta di fiocchi di avena integrali da cuocere in acqua (meglio in un latte vegetale) e che si consumano poi conditi con zucchero (per chi non riesce a farne a meno) ma con un pizzico di sale sono ottimi, viene fuori una crema densa, che sazia, molto rinfrescante e soprattutto che contiene i famosi betaglucani tanto decantati e tanto utili per la salute. Se amate mangiare il semolino, probabilmente gradirete il porridge, starà poi ai vostri gusti scegliere se consumarlo salato o dolce.

Come avrete notato non accenno al caffè, al cappuccino e al croissant. Credo che sia inutile dire che il caffè va ridotto al massimo e possibilmente eliminato per un po' di tempo, aiuterete il vostro fegato a depurarsi, il cappuccino è buonissimo ma pessimo come abbinamento, quindi lasciatelo per delle occasioni speciali, e il croissant lo potete mangiare solo se imparate a farlo in casa con farine di buona qualità e grassi che conoscete personalmente. Quelli del bar sono buonissimi ma fanno malissimo.

Se avete bisogno di uno snack, potete usare la frutta, uno yogurt raramente, o un pugnetto di mandorle o noci al naturale, non salate.

In questo modo avete un'alimentazione bilanciata che non tende a fare ingrassare, dovrebbe essere sufficiente per farvi smaltire gli eccessi delle feste, naturalmente solo se sono pochi.

Se invece i chili da perdere sono di più, ci vorrà un pochino più tempo e un maggior controllo ai carboidrati.

Un'ultima specifica, quello che normalmente viene considerato una porzione, corrisponde al palmo della mano senza le dita.

Ok per ora basta, direi che avete già abbastanza da "digerire" per ora.

Se avete delle domande, sapete dove trovarmi. Nel prossimo post mi occuperò di idratazione della pelle.

2 commenti:

Gata da Plar - Mony ha detto...

Grande MariBella!!!! ^^

mi stampo il post e me lo appiccico al frigorifero!!

ho fatto un pò di tempo fa una sorta di dieta detox di 15 giorni e perso quasi due chili!

Ho tenuto il diario di questa prova a cominciare da qui:

http://sonciochemangio.blogspot.com/2010/11/1-giorno-dieta-detox.html

Un bacione!!

Vale ha detto...

Ma che bello il tuo blog, e grazie dei consigli, io adoro le tisane, proverò anche queste... a presto! (la bardana non mi piace molto.. ma se fa bene...