mercoledì 29 dicembre 2010

Panna cotta al salmone

Vi metto una ricettina veloce veloce, che è piaciuta parecchio ai nostri ospiti a Natale.

Come dice il titolo si tratta di una panna cotta al salmone.

La ricetta è molto semplice:

500 ml di panna di cui 200 da cucina e il resto da montare (ma non va montata)
2 fogli di gelatina (colla di pesce) (in funzione delle marche occorre adattare la dose per 1/2 litro di panna cotta)
un cucchiaino di concentrato di pomodoro bio in tubetto
2 belle fette di salmone affumicato
1 barattolino di uova di salmone

Mettere i fogli di colla di pesce in ammollo in acqua fredda
scaldare tutta la panna in un pentolino, quando è calda aggiungere le fette di salmone spezzettate il cucchiaino di concentrato,
far cuocere il salmone nella panna per alcuni minuti, poi frullare il tutto con il frullatore ad immersione.
Spegnere il fuoco e aggiungere i fogli di colla di pesce ben strizzati e mescolare fino a completo scioglimento.

Verificare che la colla di pesce sia ben sciolta prima di versare il preparato in bicchierini singoli

Con questa dose ho preparato 10 bicchierini mono porzione con dentro 2 mini mestolini di panna cotta ognuno, e 5 coppette come nella foto con 1 mini mestolino di preparato ognuna.
Ho messo in frigo per alcune ore (almeno 3) e ho decorato con alcune uova di salmone e 2 fili di erba cipollina.

Come vedete è estremamente facile da fare, la dose basta per almeno una dozzina di persone, rimane molto delicata, ma non farei delle dosi molto più generose, si tratta pur sempre di panna e visto che si consumeranno probabilmente anche altri antipasti, meglio non esagerare.
Io la ripreparo anche per fine anno a grande richiesta.



Questa panna cotta faceva parte di un tris di antipasti al salmone che comprendeva anche un fagottino di salmone affumicato arrotolato ad un dadino di ananas e legato con erba cipollina e 3 ovetti di salmone, sembrava un pacchettino regalo, buono, ma non eccezionale, credo che del mango sarebbe stato molto più adatto (è stato apprezzato, ma io rimango della mia opinione). L'altra portata la vedete sotto, si tratta di una semplicissima tartare di salmone preparata in casa, condita con un goccio di limone, sale alle alghe, il succo di una noce di zenzero fresco e un filo di olio.

Per chi fosse curioso, ho trovato presso un fornitore di Torino, i mini bicchierini, le coppette, i cucchiai che vedete nelle foto e anche delle mini posatine (cucchiaini e forchettine) perfette da usare con questo tipo di contenitori. Si comprano per abbastanza poco in confezioni da 100 pz, che ho spartito con la mia amica L. Sono usa e getta, ma se lavati con delicatezza, possono anche essere riutilizzati alcune volte in modo da ridurre lo spreco inutile di plastica.

4 commenti:

mariangela ha detto...

DELIZIOSI QUESTI ANTIPASTI
LI COPIO SUBITO PER LE CENA DI DOMANI.
MI INTERESSA IL FORNITORE DI COPPETTE
AUGURI

DOLCI ACQUE DI TERRE BIANCHE ha detto...

Bellissimo blog
oltre alle ricette ho trovato
molti argomenti interessanti
ti auguro un nuovo anno
ricco di belle emozioni
ciao
katya

DOLCI ACQUE DI TERRE BIANCHE ha detto...

Mi sono aggiunta ai sostenitori
ciao

adamus ha detto...

Slurp, Slurp, gnam.gnam. Che bontà!
Ti auguro un bellissimo 2011 a Te e Famiglia. Augurissimi !