sabato 21 agosto 2010

Clafoutis alla Pina Colada

Questa ricetta l'ho appena provata ed è ottima, sono riuscita a malapena a fare delle foto, perchè è sparita immediatamente.
La Donzelletta, (la fidanzata del pargolo) ama la noce di cocco. Sono appena tornati da una vacanza in campeggio con finanze limitate, quindi al loro rientro ho pensato di preparare qualche cosina di buono.
A parte i peperoni ripieni di riso, carne trita e salsiccia, ho fatto anche delle polpette e le patate fritte (non tutto nello stesso pasto).
Come dessert, ho fatto una crema di cioccolato bianco una volta, e il clafoutis del titolo.
Ecco gli ingredienti:

La ricetta originale prevede 2 confezioni di latte di cocco in tetrabrick (io ho usato una latta grande)
1 scatola di latte concentrato non zuccherato e 150 gr. di zucchero di canna (io ho sostituito il tutto con una latta di latte concentrato zuccherato)
120 gr. di farina
6 uova
1 bustina di lievito
4 cucchiaiate di noce di cocco grattugiata,
il succo di una noce di cocco (omesso)
un pizzico di sale
circa mezzo ananas fresco, ben maturo, tagliato a fette e poi a tocchetti
1 cucchiaio di olio

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180°
Mescolare il latte di cocco con il latte concentrato ed eventualmente il succo della noce di cocco se lo avete.
Mescolare la farina con il lievito ed aggiungerli al latte, unire il pizzico di sale e poi unire uno ad uno le uova, sbattere bene, si ottiene un impasto relativamente liquido, un po' più denso di una pastella delle crèpes. (Volendo si può anche mescolare prima le uova con il latte e poi unire la farina).
Foderare una pirofila con carta da forno bagnata e strizzata, spennellarla con l'olio anche sui lati.
Cospargere il fondo della pirofila con i pezzetti di ananas, dovrete coprire bene il fondo.
Unire la noce di cocco grattugiata all'impasto e veresare il tutto nella pirofila (oppure potete sporverare di noce di cocco la superficie una volta versato l'impasto nella pirofila).

Fatto, mettere in forno per 30 minuti, la superficie deve diventare dorata.

Si spolvera di zucchero a velo prima di servire, si può consumare sia tiepido che freddo da frigo, il risultato è una specie di flan, rimane più cotto sui bordi e più umido nel mezzo, ma è una vera delizia.

11 commenti:

graziella ha detto...

Bellissime le vacanze in campeggio con finanze limitate!!!! Che dolci ricordi!!!
Se poi al ritorno ti accolgono con queste bontà resteranno davvero vacanze indimenticabili!!!!

marinella ha detto...

Verissimo Graziella, peccato che ultimamente le vacanze con budget limitato si stia allargando un po' a tutti! Un abbraccio.

Luca and Sabrina ha detto...

Marinella, pensiamo che questo clafoutis, oltre a tutto il resto, abbiano reso molto più dolce il ritorno a casa e la fine delle vacanze!
Hai ragione quando dici che il concetto delle vacanze a budget limitato si sta estendendo un po' a tutti, ma il campeggio da adolescenti resta un'esperienza bellissima e non importa se i soldi sono pochi, io ricordo che non ci pensavo proprio ai soldi, ma vedevo solo il lato avventuroso della vacanza e tutta quella libertà che è ossigeno.
Buona domenica
sabrina&Luca

terry ha detto...

Uh che intrigante ed originale questo clafoutis!!! amo anche il cocco è queso è un tripidio coccoloso:)
sempre bello passar di quà mia cara!:)

ciao
Terry

marinella ha detto...

Sabri e Luca,è vero, niente come la spensieratezza dell'adolescenza, anche se ormai il Pargolo non è più esattamente adolescente, ha 27 anni! la Donzella invece ne ha 21. E purtroppo visto che i figli italiani sono dei banboccioni, facendo gli studenti lavoratori, rimangono in casa a farsi coccolare dalle mamme chiocce. Baciotti ragazzi

marinella ha detto...

Terry, provalo vedrai che buono, anche la nonna lo ha trovato di suo piacimento, e non era neanche troppo dolce, malgrado il latte condensato, probabilmente il fatto di usare ananas fresco ha aiutato, anche se era dolce e maturo. Temevo che rimanesse troppo stucchevole e invece no. Baciotti mia cara vengo presto a trovarti.

dede ha detto...

il clafoutis mi piace sempre "a prescindere", l'ananas fresco pure quindi........

bilibina ha detto...

Ma deve essere buonissimo! Solo a leggere e guardare la foto ti viene l'acquolina..
Buona giornata!
Carmen

ggiulioo ha detto...

Bella ricetta!
il latte di cocco però mi sa che è un po' difficile da recuperare...magari viene buona cmq anche con il latte vaccino...

marinella ha detto...

Ggiulio, il latte di cocco si trova in tutti gli ipermercati nel reparto cibi etnici, il clafoutis si fa benissimo anche con il latte normale, ma in questo, il cocco è importante proprio per l'aroma. Grazie per il tuo commento.

oliva ha detto...

ciao a tutti,
sto cercando di mettere insieme delle serate ispirate al cinema italiano (ma anche alla letteratura o alla musica - ma devono essere italiane) con un menu di tre ricette di cucina italiana.
Se avete idee e/o suggerimenti vi prego di mandarmeli o pubblicarli qui!
Grazie!!!
www.dueolive.com
info@dueolive.com