giovedì 10 settembre 2009

Cucu, ci sono ancora! Attiviamo il nostro sistema immunitario

Ringrazio tutti per la pazienza nell'aspettarmi, continuo a dipingere, (se volete vedere qualche cosa fate clic sul leopardo nella colonna di destra) oltre che a dedicarmi a qualche conserva di stagione. Comunque tornerò presto con maggior regolarità. Cerco di tenermi aggiornata passando sui vostri blog, ma anche questo lo faccio con poca regolarità.

Per farmi perdonare della lunga assenza vi metto alcuni consigli (che potrebbero sembrare anche banali) per attivare il sistema immunitario in vista della stagione invernale.

I NOSTRI AMICI:

- Equilibrio ai pasti:
1) consumare sistematicamente proteine (carni possibilmente bianche, pesce, uova, cereali, tofu, legumi
2) Usare grassi buoni (olio extravergine di oliva, olio di lino o di colza bio)
3) Verdure fresche sia crude che cotte (le patate non sono verdure)

- Far uso di probiotici
Questi batteri "gentili sono presenti anche nelle verdure lattofermentate, ma visto che non sopportano il calore, andrebbero consumati crudi, quindi la cosa diventa un po' difficile, meglio rivolgersi aprobiotici in capsule di buona qualità, da assumere (contrariamente a quanto di solito specificato) dopo i pasti.

- Consumare Prebiotici
Sono super fibre presenti in : aglio, cipolle, carciofi, asparagi, banane, cicoria, scalogni, frumento integrale, orzo, porri, radici amare, segale, soia, pomodoro, topinambur. Servono come il concime per le piante per nutrire i nostriprobiotici e a mantenerli sani. Lo sviluppo dei probiotici è importantissimo per il nostro sistema immunitario.

- Consumare funghi (soprattuto quelli selvatici) tutti sostengono il sistema immunitario

- Mangiare frutta e verdure crude ricche in vitamina C. In particolare ribes, more, kiwi, spinaci, agrumi

- Aglio, scalogno e cipolla sono alimenti molto antisettici

- Far uso di alimenti ricchi di rame e zinco (ostriche e molluschi, fegato) che sono altamente anti infettivi

- Consumare alghe commestibili, tra queste la nori che si usa per fare i sushi, molto ricche in minerali. Possono essere aggiunte alle minestre o per cucinare il pesce per esempio.

- Consumare alimenti ricchi di ferro (cozze, fegato, sanguinacci)

- Alimenti ricchi di magnesio (verdure verdi, legumi, cereali integrali, mandorle)

- Abbondare con le spezie in generale: cannella, chiodi di garofano, cardamomo, cumino, zenzero, curcuma, curry e noce moscata, anice stellato in particolare. Magari in una bevanda calda come un succo di mela oppure una limonata calda addizionato di spezie al posto deltradizionale vin brulé . Se avete preso freddo, prima di ammalarvi, preparate un decotto di zenzero fresco grattugiato, zuccherato con miele, volendo con un po' di limone, la medicinaaiurvedica suggerisce di aggiungere anche delle bacche di cardamomo a questa infusione. Radicale!

- Finire il pasto con un te verde o con un infuso di salvia, al posto del caffè.

- Se siete in buona salute, potete anche considerare una monodieta a base di uva una volta a settimana.

I NOSTRI NEMICI:

- Gli zuccheri : caramelle, cioccolato spalmabile ecc... nonché tutti gli alimenti raffinati (riso brillato, pasta bianca, patate arrostite (troppo ricche di condimenti)

- L'alcool

- Dolci, pasticcini e biscotti in eccesso

- Pasti troppo abbondanti che obbligano lo stomaco agli straordinari per digerire (spendendo energie che fanno invecchiare l'organismo)

- Diete troppo drastiche che portano a carenze nutrizionali

11 commenti:

PAOLA DECORARTE ha detto...

Beh, leggendo i tuoi consigli posso reputarmi allora abbastanza brava ... già consumo tanta frutta e verdura, uso olio d'oliva, poco sale, poco zucchero...
Cercherò di usare di più le spezie, quello magari sì!
Grazie dei consigli!
A proposito, dalla mia lavanda coltivata ho ricavato più di 700 spighette! So che in fondo il prodotto secco sarà poco, ma comincio a preparare qualche pot pourri o sacchetti da regalare, poi l'anno prossimo si vedrà!
Se hai qualche consiglio, sai che lo accetto volentieri, eh!!
A presto e buon lavoro!
Paola

Barbara ha detto...

Piacere di rileggerti, complimenti per il leopardo, è davvero bellissimo!

marinella ha detto...

Paola,prova ad andare a vedere su questo blog: http://fuxtuttofattoamano.blogspot.com/2007/05/pannocchietta-di-lavanda.html
Io non ci ho ancora provato ma l'idea mi attira molto. Ciao

marinella ha detto...

Grazie Barbara a presto.

Il folletto paciugo ha detto...

Grazie mille per gli ottimi consigli! Dai anche io sono abbastanza brava riesco a mangiare un poco di tutto ...forse il pesce un poco meno....Io trovo molto digestivo infuso di menta e zenzero.... Ciao ciao Robi

marinella ha detto...

Ciao Robi,io lo zenzero lo metto ovunque,sono zenzerodipendente.
Se consumi pocopesce integra con dell'olio di pesce in capsule per gli omega3. ce ne sono di molte marche, io uso il Normolip Esi. A presto.

kosenrufu mama ha detto...

non vedevo l'ora di rileggerti, ogni volta regali consigli preziosissimi!!!

marinella ha detto...

Grazie Mama, vedrai che pian piano mi rimetto a scrivere, un abbraccio.

wonder perlina ha detto...

Grazie per questi dettagli così preziosi ma soprattutto utili in vista di queste mega influenze invernali

marinella ha detto...

Grazie a Te Wonder, sto preparando una piccola conferenza sull'influenza A, fra qualche giorno torno con dettagli in merito.

Agnese ha detto...

Ho un amico russo che mi ha convinto un giorno che ero influenzata a mangiarmi a crudo uno spicchio d'aglio. Il giorno dopo avevo una bella alitosi...ma mi è passata la febbre e ho iniziato a stare meglio!
:)

Grazie per queste utili informazioni